Guerra in Ucraina, giorno 426

Bombardamento russo a Kupyansk. L'esercito ucraino: "Il gruppo Wagner sarà distrutto a Bakhmut"

Medvedev: "Cresce prospettiva di guerra nucleare". WP: Cia bloccò piano di Kiev per colpire Mosca. Lavrov: "Mondo verso soglia più pericolosa"
Bombardamento russo a Kupyansk. L'esercito ucraino: "Il gruppo Wagner sarà distrutto a Bakhmut"
LaPresse
Guerra Ucraina, bombardamenti ad Avdiivka

Putin firma un nuovo decreto su una gestione temporanea dei beni di persone di paesi ostili

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto sull'introduzione di una gestione temporanea dei beni di persone provenienti da Paesi ostili in risposta al sequestro o alla restrizione dei diritti sulle proprietà russe all'estero. Lo riferisce Tass, secondo cui nel decreto si parla della "necessità di adottare misure urgenti" in risposta alle azioni illegali degli Stati Uniti e di altri Paesi volte a privare o limitare i diritti di proprietà della Federazione Russa, delle sue aziende e dei suoi cittadini. In questi casi viene introdotta un'amministrazione temporanea in relazione alle proprietà e ai beni di persone provenienti da Paesi ostili in Russia.

L'Ucraina pianifica nuove sanzioni contro l'Iran Verrebbero introdotte per un periodo di 50 anni

L'Ucraina intende introdurre ulteriori sanzioni contro l'Iran, Paese che ha fornito alla Russia i suoi droni "kamikaze" Shahed. Le sanzioni proposte verrebbero introdotte per un periodo di 50 anni. Lo riferisce la ministra dell'Economia ucraina Yulia Svyrydenko, citata dal Kyiv Independent. "Le precedenti restrizioni imposte dall'Ucraina e dai nostri partner a individui e società direttamente coinvolti nella fornitura di armi alla Russia non sono state purtroppo prese sul serio", ha dichiarato la ministra aggiungendo che "il sostegno all'aggressore non resterà impunito" e che l'Ucraina si sta adoperando "per coinvolgere il maggior numero possibile di Paesi del mondo in queste decisioni difficili" riguardanti ulteriori sanzioni. Le sanzioni includono il divieto di trasferire tecnologia e diritti di proprietà intellettuale ai residenti in Iran, nonché di effettuare investimenti o pagamenti elettronici nel Paese. Sono state proposte anche restrizioni sulle operazioni commerciali.

Lavrov, ucraini bruciano i libri russi in piazza come i nazisti

L'Ucraina ha messo al bando l'educazione in russo bruciando libri russi nelle piazze in stile nazista: lo ha detto il ministro degli Esteri di Mosca Serghei Lavrov in una conferenza stampa all'Onu, durante la quale ha ammonito che il Cremlino non vuole discriminazioni in Ucraina contro i russofoni e i credenti della chiesa ortodossa russa. 

Stoltenberg: "In Ucraina modello tossico russo da fermare"

"La scorsa settimana sono stato a Kiev. Il mio messaggio al presidente Zelensky è stato chiaro: la Nato è al fianco dell'Ucraina, oggi e per tutto il tempo necessario. Non sappiamo quando la guerra finirà. Ma sappiamo che l'aggressione russa è un modello tossico che deve essere fermato una volta per tutte. La Georgia e il popolo georgiano lo capiscono molto bene". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg nel corso del punto stampa con il primo ministro della Georgia, Irakli Garibashvili.

Esercito Kiev: "Il gruppo Wagner sarà distrutto a Bakhmut"

"L'operazione di Bakhmut ci dà benefici perché il nemico perde ogni giorno un gran numero di soldati, per esempio 175 russi sono stati uccisi e 213 sono stati feriti ieri solo a Bakhmut. Molti veicoli sono stati distrutti, tank e droni, e alla fine posso dire che distruggeremo totalmente il gruppo Wagner entro la fine dell'operazione". Lo afferma il portavoce del gruppo orientale delle Forze armate ucraine, Serhiy Cherevaty, in un'intervista all'ANSA. "Se i Wagner combatteranno nel modo in cui hanno combattuto finora, con tante perdite, significa che distruggeremo completamente i Wagner a Bakhmut e non esisteranno più", ha aggiunto.

Media, decine di tombe di miliziani Wagner scoperte in Siberia

Decine di nuove tombe dove sono state seppelliti i mercenari della milizia privata Wagner morti in battaglia in Ucraina sono state scoperte a Novosibirsk, nel sud-ovest della Siberia: lo riferisce radio Svoboda Sibir.Realii che fa riferimento a un video girato da una persona del luogo. Le immagini mostrano decine di nuove tombe di persone morte, secondo le date sulle lapidi, tra novembre 2022 e gennaio 2023. Quasi tutte le tombe hanno ghirlande con una stella gialla e una croce nera, uno dei simboli di Wagner.
Complessivamente Sibir.Realii è riuscito a identificare circa 200 tombe. Nelle scorse settimane, i giornalisti russi hanno mostrato due luoghi di sepoltura vicino a Irkutsk, in Siberia centrale.

Il mediatore Ue: "Serve più trasparenza sulle armi per l'Ucraina"

"E' necessaria più trasparenza sugli esperti indipendenti che supportano la Commissione Ue nella gestione degli appalti per le forniture militari all'Ucraina". Lo ha sottolineato il difensore civico dell'Unione europea, Emily O'Reilly, durante una conferenza stampa a Bruxelles. "Tali esperti, la cui identità è segreta, hanno potere decisionale su milioni e milioni di euro e dobbiamo essere certi che non vi sia alcun conflitto d'interessi nelle decisioni", ha spiegato l'Ombudsman europea evidenziando che "la segretezza dell'identità è dovuta da motivi di sicurezza ed è comprensibile ma servono sistemi aggiuntivi di trasparenza sui processi decisionali".

Kiev: continui raid ucraini sulla sponda est del Dnipro a Kherson "per cercare di sloggiare le truppe russe"

Le forze ucraine basate sul lato occidentale del fiume Dnipro stanno effettuando frequenti raid sulla sponda orientale vicino alla città di Kherson per cercare di spingere fuori le truppe russe, ha dichiarato oggi in tv il vice capo dell'amministrazione regionale Yuriy Sobolevskiy, osservando che i raid ucraini hanno lo scopo di ridurre la capacità di combattimento delle truppe russe che hanno bombardato la città di Kherson da quando si sono ritirate. "I nostri militari visitano molto spesso la sponda sinistra, conducendo raid. Le forze armate ucraine stanno lavorando in modo molto efficace", ha detto Sobolevskiy.

"I risultati arriveranno come sulla riva occidentale della regione di Kherson quando, grazie a un'operazione complessa e lunga, siamo stati in grado di liberare i nostri territori con perdite minime per i nostri militari. La stessa cosa accade ora sulla riva sinistra", ha affermato. Le forze russe hanno tenuto il lato orientale del fiume Dnepr vicino a Kherson da quando si sono ritirate dalla città meridionale a novembre dopo mesi di occupazione. Sobolevskiy non ha fornito ulteriori dettagli sull'annunciata controffensiva ucraina  affermando che un'operazione militare richiede "silenzio informativo".

Medvedev: “Musk può vincere le presidenziali”

Il proprietario di Twitter, Elon Musk,  può vincere le elezioni presidenziali americane. Lo ha sottolineato il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, citato dall'agenzia Ria Novosti. "Alle elezioni presidenziali, un uomo del calibro di Elon Musk è in una posizione molto migliore per diventare presidente degli Stati Uniti rispetto a Trump e, a maggior ragione, Biden. Anche questo sarebbe uno sviluppo interessante degli eventi", ha detto Medvedev durante una conferenza.

Ucraina, Ue ha versato nuova tranche da 1,5 miliardi di euro

"Oggi forniamo all'Ucraina altri 1,5 miliardi di euro nell'ambito del nostro pacchetto annuale di assistenza macro finanziaria", ha scritto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen sul suo account Twitter. "Continueremo ad aiutare l'Ucraina a resistere all'aggressione della Russia, a mantenere in funzione le sue istituzioni e infrastrutture e a condurre riforme cruciali", dichiara von der Leyen.

Putin osserva le esercitazioni delle forze nucleari

Gb, morti russi in calo mentre Mosca si prepara all'offensiva dell'Ucraina

"Le perdite della Russia si sono molto probabilmente ridotte, poiché il tentativo di offensiva invernale non ha raggiunto gli obiettivi prefissati e le forze russe sono ora concentrate sulla preparazione delle operazioni per respingere la prevista controffensiva ucraina. Il tasso medio di vittime giornaliere della Russia è molto probabilmente diminuito di circa il 30%": lo scrive su Twitter l'intelligence del ministero della Difesa britannico. "I dati diffusi dallo Stato Maggiore ucraino suggeriscono una riduzione da una media giornaliera di 776 vittime russe a marzo, a una media di 568 ad aprile", si legge nel report che sottolinea: "L'Intelligence della Difesa non può verificare l'esatta metodologia dell'Ucraina, ma è probabile che la tendenza generale sia accurata".  

Medvedev: “Siamo probabilmente sull'orlo di una nuova guerra mondiale”

"Il mondo è malato e molto probabilmente  è sull'orlo di una nuova guerra mondiale". E' l'avvertimento lanciato dal vice presidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, parlando durante una conferenza a Mosca, sostenendo che esiste il rischio di un confronto militare più esteso.

Mosca espelle un diplomatico dell'ambasciata moldava

La Russia ha espulso un diplomatico dell'ambasciata moldava a Mosca in risposta ad un'analoga misura adottata il 19 aprile scorso da Chisinau. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri in una nota citata dalla Tass. L'ambasciatrice moldava a Mosca, Lilian Darii, è stata convocata oggi al ministero degli Esteri dove le è stata comunicata la decisione di dichiarare persona non grata uno dei diplomatici dell'ambasciata e le è stata consegnata una nota di protesta per "i continui passi ostili delle autorità di Chisinau verso la Russia".  

Medvedev, guerra nucleare è molto più spaventosa del cambiamento climatico

"La prospettiva di una guerra nucleare esiste, ed è molto più spaventosa del cambiamento climatico", lo ha detto il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo Dmitry Medvedev, secondo quanto riporta la Tass. "Vi interessa davvero il clima fino a questo punto? A mio parere, questo non è nulla in confronto alla prospettiva di trovarsi nell'epicentro di un'esplosione con una temperatura di 5.000 Kelvin, un'onda d'urto di 350 m al secondo e una pressione di 3.000 kg al metro quadro, con radiazioni penetranti, cioè radiazioni ionizzanti e impulsi elettromagnetici. Esiste oggi una prospettiva del genere? Purtroppo sì. E cresce ogni giorno per ragioni ben note", ha sottolineato Medvedev.

Medvedev: possibilità che Mosca ricorra all'arma nucleare per difendere interessi esistenziali

I "potenziali avversari" della Russia non dovrebbero sottovalutare la possibilità che Mosca a un certo punto ricorra all'arma nucleare per difendere interessi esistenziali, ha dichiarato il numero due del Consiglio di Sicurezza russo, Dmitri Medvedev.L 'uso dell'atomica, ha detto Medvedev intervenendo a un evento a Mosca, secondo "i fondamenti della politica statale nel campo della deterrenza nucleare può essere applicato nel caso in cui venga compiuta un'aggressione contro la Federazione Russa con l'uso di altri tipi di armi che minacciano l'esistenza stessa dello Stato". Il conflitto in Ucraina è stato più volte definito esistenziale per la Federazione russa, anche dal presidente Vladimir Putin, secondo cui dietro le autorità di Kiev ci sono Stati Uniti e Nato, con l'obiettivo ultimo di distruggere la Russia. 

Ucraina: Medvedev, meglio sua spartizione che guerra mondiale

"Una 'tranquilla spartizione' dell'Ucraina da parte della Polonia e di altri Paesi è meglio dell'ingresso di Kiev nella Nato o di una guerra mondiale". Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo Dmitry Medvedev, secondo quanto riporta la Tass. "Meglio una spartizione tranquilla che l'Ucraina nella Nato o una guerra mondiale", ha affermato, "Avidità e dispetto, odio e ambizione sono spesso più forti della ragione e del buon senso. La Polonia e, diciamolo pure, l'Ungheria e la Romania sognano da decenni di conquistare le regioni occidentali dell'Ucraina".

Dmitry Medvedev Getty
Dmitry Medvedev

Ucraina: domani a Roma Conferenza bilaterale sulla ricostruzione

E' prevista domani, 26 Aprile a Roma presso il Palazzo dei congressi la Conferenza bilaterale sulla ricostruzione dell'Ucraina. La conferenza - che prevede la partecipazione di circa mille ospiti fra rappresentati del mondo imprenditoriale, delle principali istituzioni finanziare internazionali e delle associazioni di categoria - costituisce l'occasione per raccogliere direttamente dalle autorità ucraine i fabbisogni necessari alla ricostruzione del Paese, e consentire a Governo, enti e imprese italiane di formulare proposte concrete per rispondere alle necessità di Kiev, in termini sia di fast recovery che di medio-lungo periodo.

Ucraina: Medvedev, cresce la prospettiva di guerra nucleare

"La prospettiva di una guerra nucleare non solo esiste, ma sta crescendo". Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitri Medvedev, aggiungendo che il "mondo e' probabilmente sull'orlo di una nuova guerra globale, che pero' si puo' ancora evitare".  

Doomsday Clock, il commento dell'esperto: "Una guerra nucleare ucciderebbe miliardi di persone" (Video)

Kiev, un morto e 10 feriti dopo l'attacco russo sul centro di Kupyansk

"Un dipendente del museo e' morto", ha scritto Zelensky su Telegram, "mentre 10 persone sono rimaste ferite".  E' un primo bilancio dopo che l'esercito russo ha attaccato Kupyansk, nella regione orientale ucraina di Kharkiv, colpendo il centro della città e il museo di storia locale. Zelensky, ha aggiunto che "il Paese terrorista sta facendo di tutto per distruggere la storia, la cultura e il popolo ucraino con metodi barbari".  "Ci sono ancora persone sotto le macerie", ha concluso il leader di Kiev. 

Bombardamento missili russi a Kupyansk regione di Kharkiv con S-300 persone sotto le macerie Telegram Telegram
Bombardamento missili russi a Kupyansk regione di Kharkiv con S-300 persone sotto le macerie Telegram

Kiev, attacco russo a Kupyansk, persone sotto le macerie

L'esercito russo ha attaccato questa mattina il centro di Kupyansk, nella regione orientale ucraina di Kharkiv, cinque civili sono rimasti feriti e altre persone sono sotto le macerie. E' stato colpito un museo. Lo ha reso noto il capo dell'ufficio presidenziale ucraino Andriy Yermak. "I russi hanno sparato contro il centro della città di Kupyansk nella regione di Kharkiv. Ci sono persone sotto le macerie, si sa già di 5 feriti.  

Marzo 2023: la Russia costruisce trincee in Crimea

Mosca, attacchi a Crimea minacciano accordo su grano

Il ministero della Difesa della Federazione russa ha definito il recente tentato attacco ucraino alla Crimea come una "minaccia" all'accordo sul grano. Secondo la nota del dicastero, l'attacco sventato ieri e condotto con motoscafi-droni e' partito dalla zona del porto di Odessa, "nell'area del corridoio istituito per l'esportazione dei prodotti agricoli dai porti dell'Ucraina". L'accordo sull'export di grano, mediato da Turchia e Onu, scade il 18 maggio ma Mosca ha piu' volte minacciato di non volerlo prorogare.  

Mosca, a rischio moratoria si missili a raggio intermedio

La Russia, a causa delle azioni degli Stati Uniti, potrebbe ritirarsi dalla moratoria sul dispiegamento di sistemi missilistici a corto e medio raggio. Lo ha affermato in un'intervista alla Tass il direttore del dipartimento per la non proliferazione e il controllo degli armamenti del ministero degli Esteri russo, Vladimir Yermakov. "Per quanto riguarda le armi missilistiche di fabbricazione americana, potenzialmente in grado di apparire nella regione Asia-Pacifico (regione Asia-Pacifico), compreso il territorio del Giappone, le loro caratteristiche di velocita' sono tutt'altro che l'unico criterio in base al quale valuteremo tali dispiegamenti", ha ammonito il funzionario, "meno importante e' la portata dei sistemi missilistici". In particolare, "la disponibilita' della Russia a continuare ad aderire alla moratoria unilaterale (dichiarata da Vladimir Putin) sul dispiegamento di sistemi missilistici terrestri a medio e corto raggio in alcune regioni dipendera' fondamentalmente dai parametri specifici della loro gittata", ha aggiunto. "Gia' ora possiamo affermare con sicurezza che i programmi militari destabilizzanti degli Stati Uniti e dei loro alleati stanno rendendo sempre piu' fragile la nostra moratoria, sia nella regione Asia-Pacifico che in Europa", ha aggiunto il diplomatico.  

Kiev, due civili uccisi nel Donetsk nelle ultime 24 ore

Due civili sono rimasti uccisi e altri 13 feriti nelle ultime 24 ore nel Donetsk in seguito agli attacchi dell'esercito russo, secondo quanto riferisce il capo dell'amministrazione militare regionale ucraina Pavlo Kyrylenko, citato da Ukrinform. "Il 24 aprile i russi hanno ucciso due residenti della regione di Donetsk, a Shakhtarsk. Altre 13 persone sono state ferite", ha reso noto Kyrylenko. 

Un soldato ucraino AP Photo
Un soldato ucraino

Kiev, “Russia sulla difensiva a Zaporizhzhia e Kherson”

“Unita' delle Forze di difesa ucraine hanno respinto 43 attacchi nemici”, così nel bollettino delle forze armate di Kiev, secondo il quale la Russia "rimane sulla difensiva" nei territori che occupa nelle province ucraine meridionali di Zaporizhzhia e Kherson, dove pero' continua a lanciare attacchi contro "aree abitate" situate a ridosso della linea del fronte in quella zona. Vicino alla citta' nord-orientale di Kupyansk, controllata dall'Ucraina, la Russia sta erigendo fortificazioni, secondo lo Stato maggiore di Kiev, e ieri non ha lanciato attacchi nell'area di Liman (Est), dove le forze russe sono state costrette a riorganizzarsi dopo aver subito pesanti perdite.  Lo Stato maggiore ha anche riferito che l'esercito di Kiev ha lanciato ieri nove attacchi contro aree in cui la Russia ha concentrato truppe ed equipaggiamento militare. L'Ucraina ha lanciato tre attacchi contro i sistemi missilistici antiaerei russi e abbattuto 10 droni nemici, secondo il rapporto.  

Un soldato ucraino AP Photo
Un soldato ucraino

Ucraina: Russia continua ad attaccare Avdiivka e Bakhmut

Le forze russe continuano a lanciare attacchi contro le citta' ucraine di Avdiivka, Mariinka e Bakhmut sul fronte orientale, mentre fortificano le loro posizioni vicino a Kupyansk, nella provincia nord-orientale di Kharkiv, e continuano a bombardare le citta' vicine la linea del fronte nel Sud. Così nell'ultimo rapporto dello Stato maggiore ucraino.

Nel video l'arrivo del missile visto da dentro il carro armato (Video)

Tass, carri armati T-14 "Armata" iniziano ad essere usati in Ucraina

Le forze armate russe avrebbero iniziato ad utilizzare i carri armati T-14 "Armata", per sparare contro le posizioni delle forze armate ucraine nella zona "dell'operazione speciale", così scrive l'agenzia di stampa governativa russa, la Tass: i tank T-14 sono testati per la prima volta in combattimento in Siria. "L'armamento principale del veicolo è un cannone a canna liscia 2A82-1M da 125 mm in grado di utilizzare nuovi missili guidati con una gittata di otto chilometri", conclude la Tass.

Trasformazione del vecchio carro armato russo T-72, nel nuovo letale modello per il fronte ucraino (Video)

Ucraina: Meloni, con invasione russa libertà è concretamente in pericolo

"In questo nuovo bipolarismo l'Italia la sua scelta di campo l'ha fatta, ed è una scelta netta. Stiamo dalla parte della libertà e della democrazia, senza se e senza ma, e questo è il modo migliore per attualizzare il messaggio del 25 aprile. Perchè con l'invasione russa dell'Ucraina la nostra libertà è tornata concretamente in pericolo". Così la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, in una lettera pubblicata dal Corriere della Sera, in occasione del 25 aprile. 

Vasto cratere dell'esplosione dopo il bombardamento nei pressi della stazione ferroviaria di Donetsk (Video)

Wall Street Journal: Iran spedisce munizioni alla Russia attraverso il Mar Caspio

Le navi russe starebbero trasportando “grandi quantità di proiettili di artiglieria iraniani e altre munizioni attraverso il Mar Caspio per rifornire le truppe che combattono in Ucraina”, hanno detto funzionari del Medio Oriente, secondo quanto riportato dal quotidiano statunitense Wall Street Journal, “come sfida crescente per gli Stati Uniti e i suoi alleati mentre cercano di interrompere la cooperazione tra Mosca e Teheran”. Negli ultimi sei mesi - continua l'articolo - “le navi mercantili hanno trasportato più di 300.000 proiettili di artiglieria e un milione di munizioni dall'Iran alla Russia”, secondo i funzionari e i documenti visionati dal Wall Street Journal.

Combattimenti a Bakhmut, il video del soldato ucraino per le strade della città (Video)

Cremlino: “Nato macchina da guerra ai nostri confini”

La Nato è “una macchina da guerra che si avvicina ai confini della Russia”, così secondo il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass. Ma i progetti occidentali di disfarsi della Russia “non porteranno a nulla”, ha aggiunto ieri.

Il video "visto" dal drone kamikaze che distrugge un veicolo da combattimento della fanteria russa (Video)

Lettera con sostanza sospetta ad ambasciata francese di Mosca

Una lettera con una sostanza sospetta è  stata inviata all'ambasciata francese a Mosca. Lo ha reso noto l'agenzia di stampa Tass, citando una fonte di polizia: "I dipendenti dell'ambasciata francese hanno ricevuto questa sera una lettera con una sostanza sconosciuta all'interno. Le autorità stanno lavorando sulla scena".  

Missili russi su Kharkiv: abitanti cercano tra le macerie, la furia dell'attacco russo nella notte (Video)

Zelensky: "Prepariamo il nostro settore energetico per il prossimo inverno"

"Ho avuto una riunione speciale di  coordinamento a Zhytomyr con tutti i responsabili della regione.  Abbiamo discusso nel dettaglio la situazione di sicurezza, economica e sociale nella regione. Abbiamo preso decisioni, in particolare, per ripristinare il settore energetico dopo i raid russi. Stiamo già  preparando il nostro settore energetico per il prossimo inverno". E' quanto ha dichiarato nel suo consueto messaggio serale il presidente  ucraino, Volodymyr Zelensky, riferendo sulla visita di lavoro svolta  nella regione di Zhytomyr, nell'Ucraina centro-occidentale. 

Il drone ucraino UJ-22 Airborn carico d'esplosivo precipitato vicino a Mosca: "esaurito carburante" (Video)

Ieri sera chiuso spazio aereo sullo scalo di Mosca, "sospetto drone"

Lo spazio aereo sopra l’aeroporto Vnukovo di Mosca è stato chiuso e poi riaperto ieri sera a causa di un "potenziale drone". Lo hanno riferito alla Tass i servizi di emergenza. "Le forze dell’ordine hanno ricevuto la segnalazione che un veicolo aereo senza equipaggio sconosciuto è stato avvistato nei cieli sopra l’aeroporto Vnukovo. Lo spazio aereo è stato chiuso per motivi di sicurezza", è stato comunicato. Poi, il dietrofront. Nella stessa giornata un dispositivo senza pilota ucraino carico di esplosivo è precipitato nella periferia di Mosca, segnalato da una residente che lo ha rinvenuto nel bosco.

Soldati agonizzanti, video del terribile ospedale da campo per le forze armate ucraine a Bakhmut (Video)

Ucraina, Borrell: oltre 1.000 missili, ma flusso munizioni aumenti

Il flusso di munizioni verso l'Ucraina deve aumentare "nei prossimi giorni", ha detto l'alto rappresentante per la politica estera dell'Unione europea, Josep Borrell."Sono stati forniti più di mille missili. La quantità di munizioni sta crescendo e deve crescere più rapidamente nei prossimi giorni", ha detto dopo una riunione dei ministri degli Esteri dell'UE a Lussemburgo.

Bakhmut, Il cerchio si stringe

Per Bakhmut il tempo sembra essere scaduto. I miliziani filorussi stanno sfondando le difese, scrive il canale Telegram ucraino DeepStateUA, la tenuta della città diventa ogni giorno più difficile, poiché l'area sotto controllo si sta riducendo, dando un vantaggio all'artiglieria a bassa quota del nemico.

Russia: "I rischi di un confronto nucleare con gli Stati Uniti sono in aumento"

Il rischio di un confronto militare diretto tra le due potenze nucleari, Russia e Stati Uniti, è in costante aumento, ha dichiarato martedì l'agenzia di stampa TASS, citando un alto diplomatico russo. Vladimir Yermakov, responsabile del ministero degli Esteri per la non proliferazione nucleare, ha dichiarato all'agenzia di stampa statale russa che "Se gli Stati Uniti continueranno a seguire l'attuale percorso di confronto con la Russia, con una costante escalation della posta in gioco, sul punto di scivolare in un conflitto armato diretto, il destino dello START (trattato sulle armi nucleari) potrebbe essere scontato", ha dichiarato Yermakov.
 

Mosca accusa Kiev di sabotare il nuovo accordo sulle esportazioni di grano per aver tentato di attaccare le sue navi nel Mar Nero

Mosca accusa Kiev di sabotare il nuovo accordo sulle esportazioni di grano per aver tentato di attaccare le sue navi nel Mar Nero 
"Le azioni terroristiche del regime di Kiev mettono a rischio la prossima estensione dell'accordo sul grano oltre il 18 maggio di quest'anno", ha dichiarato in un comunicato sul suo canale Telegram il Ministero della Difesa secondo cui un'analisi del percorso seguito dai droni navali ucraini lanciati il 23 marzo e il 24 aprile ha mostrato che essi hanno avuto origine nella zona d'acqua del porto di Odessa, in Crimea, designata per l'attuazione dell'iniziativa del Mar Nero. L'Ucraina non rivendica quasi mai pubblicamente la responsabilità di attacchi all'interno della Russia e sul territorio controllato dalla Russia in Ucraina.

Guterres propone una soluzione per prolungare l'accordo sul grano

Il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres ha presentato la proposta per una possibile soluzione per consentire il prolungamento dell'accordo sulle esportazioni di grano ucraino: lo ha fatto sapere il suo entourage dopo un incontro con il ministro russo degli Esteri Serghei Lavrov, al quale Guterres ha consegnato una lettera per Vladimir Putin. Vi si traccia "il contorno di una via da seguire per migliorare, prolungare ed estendere l'accordo" che dallo scorso luglio permette il passaggio di navi che trasportano i cereali ucraini attraverso il mar Nero nonostante il conflitto. Un'analoga lettera è stata inviata agli altri firmatari dell'accordo, Ucraina e Turchia, hanno spiegato all'Onu.