La guerra in Ucraina minuto per minuto, giorno 498

Le forze ucraine avanzano nel Donbass. Via libera di Joe Biden all'invio di bombe a grappolo

Jens Stoltenberg: il vertice di Vilnius renderà Kiev più vicina alla Nato. Volodymyr Zelensky in Slovacchia dopo Bulgaria e Repubblica Ceca, prossima tappa Istanbul. Aiea: aspettiamo il via libera per ispezionare il tetto della centrale nucleare
Le forze ucraine avanzano nel Donbass. Via libera di Joe Biden all'invio di bombe a grappolo
AFP
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan

Biden, in un'intervista alla CNN: " Non c'è una visione unanime nell'Alleanza per fareentrare Kiev durante una guerra in corso"

Il presidente americano Joe Biden ritiene che l'Ucraina non sia pronta per entrare nella Nato e che non ci sia una visione unanime nell' Alleanza per fare entrare Kiev durante una guerra in corso. Lo ha detto il presidente stesso in una intervista alla Cnn, alla vigilia del vertice della Nato a Vilnius. Nei giorni scorsi il “commander in chief” aveva osservato che Kiev deve rispettare gli stessi standard delle altre nazioni per essere parte dell'Alleanza.

Biden: "Sulle bombe a grappolo è stata presa una decisione difficile"

Il presidente americano, Joe Biden, ha confessato in una intervista alla Cnn di aver preso una decisione "molto difficile" nell'autorizzare le bombe a grappolo per Kiev ma ha aggiunto che l'Ucraina, a corto di munizioni, le chiedeva e ne aveva bisogno. Il presidente ha precisato che c'era anche la raccomandazione favorevole del Pentagono. 

Joe Biden parla con i giornalisti alla Casa Bianca AFP / DC POOL
Joe Biden parla con i giornalisti alla Casa Bianca

Zelensky ringrazia Washington:"Grazie a Usa per le armi più che necessarie. Nuovi strumenti per liberare la nostra terra"

"Un tempestivo, ampio e più che necessario pacchetto di aiuti alla difesa dagli Stati Uniti. Siamo grati al popolo americano e al presidente Joseph Biden per i passi decisivi che avvicinano l'Ucraina alla vittoria sul nemico e la democrazia alla vittoria sulla dittatura. L'espansione delle capacità di difesa dell'Ucraina fornirà nuovi strumenti per la liberazione della nostra terra e per avvicinare la pace". Lo scrive su Twitter il presidente ucraino Volodymyr Zelensky dopo che gli Usa hanno annunciato un nuovo pacchetto di aiuti militari a Kiev che comprende anche munizioni a grappolo.

Zelensky: "Con Erdogan incontro importante su sicurezza e grano"

"In Turchia per colloqui molto importanti con il presidente Recep Tayyp Erdogan", scrive il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su Twitter. Sul tavolo la questione "sicurezza - sia nella nostra regione del Mar Nero che in Europa in generale. Sono grato per il sostegno all'integrita' territoriale e alla sovranità dell'Ucraina. Formula di pace. Protezione dei nostri Paesi, del nostro popolo e dei nostri interessi. Attenzione al vertice di Vilnius, che è in fase di preparazione". Inoltre, scrive Zelensky, "discuteremo separatamente della protezione e dello sviluppo dell'Iniziativa per i cereali del Mar Nero e di ulteriori sforzi per la sicurezza alimentare. Il mondo deve essere protetto da qualsiasi tipo di terrore".

Erdogan e Zelensky si incontrano a Istanbul

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il capo di Stato turco Recep Tayyip Erdogan si sono incontrati a Instambul. I colloqui, a pochi giorni dal vertice NATO, si concentrano sull'accordo sulle esportazioni di grano ucraino firmato nel luglio 2022 con il patrocinio dell'ONU e della Turchia, che la Russia non vuole prorogare alla scadenza del 17 luglio.

Kiev: "Avanziamo sul fronte sud: distrutte almeno due compagnie russe"

L'esercito ucraino afferma di avanzare sul fronte meridionale di Tavriia e di aver distrutto almeno due compagnie di soldati russi nella giornata di ieri. Lo ha scritto su Telegram il generale Oleksandr Tarnavskyi, comandante del gruppo di Tavriia. Oltre ad aver ucciso o ferito i soldati di due compagnie russe, gli ucraini sostengono di aver distrutto un deposito di munizioni nemico, oltre a sei tank, 5 mezzi corazzati e diversi sistemi di artiglieria.