Guerra in Ucraina

Kiev: Mosca ha concentrato oltre 10mila uomini a Bakhmut

"Per quanto riguarda Bakhmut, il nemico vi ha concentrato forze significative, più di 10.000 persone. E ora ci sono pesanti battaglie", ha detto il capo del servizio stampa del Gruppo orientale delle Forze armate ucraine Ilya Yevlash
Kiev: Mosca ha concentrato oltre 10mila uomini a Bakhmut
GettyImages
Ucraina, una veduta aerea di un villaggio distrutto nel distretto di Bakhmut

Trump: "Con me alla Casa Bianca Putin non invase Ucraina"

Donald Trump è tornato a dichiarare che con lui il presidente russo Vladimir Putin "non avrebbe invaso l'Ucraina". "Gli dicevo non puoi farlo - ha detto, parlando in comizio in Iowa - non puoi farlo". Trump ha ripetuto che gli Stati Uniti, con lui presidente, avevano raggiunto l'autonomia energetica e "vendevano petrolio all'Europa e alla Russia" e "stavano facendo una fortuna". 

Donald Trump Ap
Donald Trump

Umerov dopo una telefonata con Austin: "Il sostegno Usa continuerà"

Il ministro della Difesa ucraino, Rustem Umerov, e il segretario alla Difesa americano, Lloyd Austin, hanno discusso di ulteriore assistenza da parte degli Stati Uniti all'esercito ucraino. A riferirlo lo stesso Umerov sulla sua pagina Facebook, secondo quanto riportato da Ukrinform. "Oggi ho avuto una conversazione telefonica con il mio collega americano per discutere di ulteriore assistenza militare da parte del segretario americano Austin, che mi ha assicurato che il sostegno degli Stati Uniti all'Ucraina continuerà", ha affermato il ministro. "I nostri soldati continueranno ad avere un forte sostegno sul campo di battaglia".

Kiev: "La Russia sbaglia se aspetta che gli aiuti finiscano"

Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha affermato che la Russia "commette un errore se pensa di poter aspettare che finiscano gli aiuti militari" a Kiev. In un post su X, ha affermato: "L'Ucraina non potrà che diventare più forte e l'aggressione russa fallirà. Non stiamo solo portando armi in Ucraina. Stiamo intensificando la produzione nazionale e la coproduzione con partner della Nato e oltre".

Il ministro degli Esteri dell'Ucraina, Dmytro Kuleba Ansa
Il ministro degli Esteri dell'Ucraina, Dmytro Kuleba

Zelensky: "Non cediamo su sovranità per illusorie speranze pace"

In occasione della Giornata dei difensori, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che "l'Ucraina non pagherà mai più per la sua sovranità di fronte a illusorie promesse di pace". Zelensky ha poi ricordato che la storia ha ripetutamente messo il popolo ucraino, amante della libertà, di fronte a una scelta difficile: la prigione dell'occupante o la lotta per la libertà sulla propria terra, ma spesso è successo che al momento di tale scelta, l'Ucraina ha perso la sua unità interna prima che potesse ottenere una vittoria decisiva". Lo riportano i media ucraini.

Il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky Volodymyr Zelensky / Facebook
Il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky

Droni ucraini hanno colpito una base di elicotteri a Sochi

I droni ucraini hanno attaccato la città russa di Sochi colpendo una base di elicotteri russi. A scriverlo è l'Ukrainska Pravda citando una fonte della direzione principale dell'intelligence ucraina Gur. "È stato chiarito che a seguito di un attacco di droni ucraini è stata colpita una base per elicotteri russi nella zona di Adler, nella Sochi russa. L'attacco è stato effettuato dalla direzione principale dell'intelligence ucraina del ministero della Difesa", scrive il media ucraino citando la fonte del Gur. In precedenza, il ministero della Difesa russo aveva parlato di droni abbattuti sulle regioni di Smolensk e Krasnodar - dove si trova Sochi - senza riferire di obiettivi danneggiati.

Biden: gli Stati Uniti non abbandoneranno Kiev

Il presidente Usa, Joe Biden, ha promesso che gli Stati Uniti non abbandoneranno l'Ucraina nonostante siano stati eliminati gli aiuti dall'accordo per evitare lo shutdown del governo, esortando i Repubblicani a "smettere di giocare" sui finanziamenti. "Voglio  assicurare ai nostri alleati, al popolo americano e al popolo ucraino che potete contare sul nostro sostegno. Non vi abbandoneremo", ha detto Biden in un discorso dalla Casa Bianca.
 

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden Getty
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden

Robert Fico conferma stop armi a Kiev

Il vincitore delle elezioni in Slovacchia, Robert Fico, ha ribadito il rifiuto a fornire nuove armi all'Ucraina. Lo riportano i media internazionali. "Siamo pronti ad aiutare l'Ucraina dal punto di vista umanitario, ad aiutare nella ricostruzione ma conoscete il nostro punto di vista sulle armi all'Ucraina", ha affermato Fico in conferenza stampa, definendosi rammaricato che "l'argomento principale, dal vostro punto di vista, delle elezioni in Slovacchia sia stato se avremmo inviato armi o no all'Ucraina. Non era questo" il punto. "Il popolo slovacco ha i suoi seri problemi, ed è una priorità per noi risolverli".

 

Robert Fico Afp
Robert Fico

Borrell: "Sorpresi per lo stop degli aiuti Usa all'Ucraina"

"Siamo rimasti sorpresi per questa decisione presa all'ultimo momento dal Congresso americano che credo rimpiangeremo". Lo ha detto l'Alto rappresentante della politica estera Ue, Josep Borrell, nel corso della sua visita a Kiev parlando a proposito della sospensione degli aiuti Usa all'Ucraina. "Però qualche giorno fa i Democratici e una parte dei Repubblicani hanno votato un pacchetto di sostegno da 300 milioni di dollari e non penso che questa sia l'ultima parola".

"Il nostro sostegno all'Ucraina non dipende da come va la guerra nei prossimi giorni o settimane perché stiamo affrontando una minaccia esistenziale per l'Europa". "I soldati combattono nonostante linee difensive impressionanti. La controffensiva è difficile. Il nostro aiuto non sarà altalenante. Per quanto riguarda l'Ue, le discussioni sono in corso sul fondo da 20 miliardi in 4 anni per gli aiuti militari e mostra come l'intenzione sia di aumentare, non diminuire, il nostro sostegno", ha aggiunto Borrell. 

 

Il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, ha partecipato a Kiev con il presidente ucrainoVolodymyr Zelensky a una cerimonia in onore dei caduti nella guerra contro la Russia Ansa
Il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, ha partecipato a Kiev con il presidente ucrainoVolodymyr Zelensky a una cerimonia in onore dei caduti nella guerra contro la Russia

Von der Leyen: "Kiev prevarrà, i suoi alleati resisteranno"

L'Ucraina prevarrà nella guerra contro la Russia. Ne è convinta la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. "Nel Giorno dei Difensori dell'Ucraina, rendo onore a coloro che lottano tenacemente per il futuro della loro nazione e a coloro che hanno compiuto l'estremo sacrificio per questo - ha scritto sul suo profilo X - l'Ucraina prevarrà. Perché i suoi difensori non rinunceranno alla ricerca della libertà. Perché i suoi alleati continueranno a resistere".

 

la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen GettyImages
la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen

Kiev: "Lavoriamo con gli Usa per nuovi aiuti"

"Le autorità ucraine stanno ora collaborando attivamente con i partner americani per garantire che la nuova decisione sul bilancio degli Stati Uniti, su cui si lavorerà nei prossimi 45 giorni, includa nuovi fondi per aiutare l'Ucraina". Lo scrive su Facebook il portavoce del ministero ucraino degli Esteri, Oleg Nikolenko. "Non dimentichiamo che attualmente ci sono discussioni interne legate al processo politico americano negli Stati Uniti - prosegue -. Il sostegno all'Ucraina rimane intatto sia nell'amministrazione statunitense, sia nei partiti e nelle camere del Congresso degli Stati Uniti, e soprattutto tra il popolo americano".

Borrell a Kiev con Zelensky rende omaggio ai caduti

Il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, ha partecipato a Kiev con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky a una cerimonia in onore dei caduti nella guerra contro la Russia. "È un onore essere a Kiev per partecipare col presidente Zelensky e il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba all'omaggio alla memoria dei difensori caduti e per esprimere il nostro sostegno a coloro che attualmente difendono l'Ucraina dalla ingiustificata aggressione della Russia e lottano per i nostri valori comuni", ha scritto Borrell su X. 

Nella cerimonia, Zelensky ha deposto fiori sul Muro in memoria dei caduti in piazza Mijailivska assieme alle autorità di governo e militari del Paese. Borrell ha colto l'occasione per incontrare il ministro della Difesa ucraino, Rustem Umerov, e rappresentanti delle organizzazioni non governative. "La guerra della Russia contro l'Ucraina è una minaccia esistenziale per noi tutti. Nella nostra prima riunione in presenza con Rustem Umerov abbiamo discusso - ha riferito Borrell - della costante assistenza militare della Ue. L'Ucraina ha bisogno di più capacità e le occorrono più rapidamente. Stiamo preparando impegni di sicurezza a lungo termine per l'Ucraina". Circa l'incontro con le ong, Borrell ha rilevato "una società civile dinamica" come "chiave per appoggiare e rafforzare tutta la società ucraina nell'affrontare le sfide a lungo termine per il recupero, la ricostruzione e la coesione sociale".

Il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, ha partecipato a Kiev con il presidente ucrainoVolodymyr Zelensky a una cerimonia in onore dei caduti nella guerra contro la Russia Ansa
Il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, ha partecipato a Kiev con il presidente ucrainoVolodymyr Zelensky a una cerimonia in onore dei caduti nella guerra contro la Russia

Kiev: "Attacchi russi raddoppiati nella zona di Tauride, a sud"

Negli ultimi giorni il numero di attacchi russi è quasi raddoppiato nel settore di Tauride, che copre la regione di Zaporizhzhia e le aree fino ad Avdiivka, nel sud dell'Ucraina. Lo ha riferito a United News il portavoce delle forze di difesa di Tauride, Alexander Shtupun, come riportato da Rbc Ucraina. "Sono in corso ostilità attive. Il nemico sta cercando di riconquistare le posizioni perse nella zona di Robotyne. Per quanto riguarda l'intera area di responsabilità della Brigata Tavria, il nemico ha aumentato la sua pressione", ha dichiarato Shtupun. Nel mirino anche le zone nei pressi di Avdiivka, per fare pressione su Marinka. "Statisticamente parlando, il numero di combattimenti è quasi raddoppiato", ha ricordato il portavoce delle forze di difesa di Tauride.

Attacchi russi su Zaporizhzhia guerra ucraina Telegram Telegram
Attacchi russi su Zaporizhzhia guerra ucraina Telegram

Impegno bipartisan in Senato Usa per sostegno a Kiev

I senatori statunitensi democratici e repubblicani hanno rilasciato una dichiarazione a sostegno di Kiev affermando che Washington continuerà a fornire un sostegno fondamentale all'Ucraina nonostante gli aiuti al Paese di Volodymyr Zelensky siano stati esclusi dall'accordo raggiunto nel Congresso per evitare lo shutdown. Nella dichiarazione congiunta di sei senatori, compreso il leader della minoranza repubblicana Mitch McConnell e quella della maggioranza democratica Chuck Schumer, si legge: "Nelle prossime settimane, prevediamo che il Senato lavorerà per garantire che il governo degli Stati Uniti continui a fornire sicurezza e sostegno economico cruciali e duraturi all'Ucraina. Sosteniamo gli sforzi dell'Ucraina per difendere la propria sovranità contro la sfrontata aggressione di Putin e ci uniamo alla forte maggioranza bipartisan dei nostri colleghi in questo lavoro essenziale. Con gli occhi dei nostri partner, alleati e avversari puntati su di noi, comprendiamo profondamente l'importanza della leadership americana e ci impegniamo a rafforzarla dall'Europa all'Indo-Pacifico.

 

Kiev: salvata famiglia intrappolata dopo bombardamento russo

L'esercito russo ha attaccato con un drone una zona residenziale di Kherson. A seguito dell'incendio che ne è derivato, una famiglia è rimasta intrappolata nel luogo dove viveva, ma fortunatamente i soccorsi sono riusciti a intervenire in tempo per salvarli tutti. Lo riporta su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale di Kherson Alexander Prokudin.
"L'attacco ha provocato un incendio. Quattro persone sono rimaste intrappolate nel fuoco. Si trattava di una madre e di tre bambini, di 3 e 5 anni, e di un neonato di 4 mesi.  I vigili del fuoco sono intervenuti in soccorso e hanno salvato i residenti di Kherson" ha riferito Prokudin. 

 

Von der Leyen: Kiev prevarrà, i suoi alleati resteranno saldi

"Nella Giornata della Difesa dell'Ucraina, rendo onore a coloro che lottano tenacemente per il futuro della loro nazione - e a coloro che hanno compiuto l'estremo sacrificio per questo. L'Ucraina prevarrà. Perché i suoi difensori non rinunceranno alla ricerca della libertà.
Perché i suoi alleati continueranno a rimanere saldi". Lo scrive su X la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.
 

 

Slovacchia, Fico: cercheremo di organizzare colloqui di pace

"Crediamo che l'Ucraina sia un'enorme tragedia per tutti. Se allo Smer verrà affidato il compito di formare un governo (...), faremo del nostro meglio per organizzare colloqui di pace il prima possibile", ha dichiarato Fico in una conferenza stampa a Bratislava trasmessa dalla tv slovacca Ta3. 

Sunak nega che Gb addestrerà soldati di Kiev in Ucraina

Il primo ministro britannico Rishi Sunak ha negato che le truppe britanniche possano addestrare le forze in Ucraina, dopo che - secondo il Sunday Telegraph - il segretario alla Difesa Grant Shapps aveva accennato a questa possibilità. Lo riferisce Sky News.
Sunak ha negato che ciò avverrà a breve, affermando che i piani non riguardano il "presente": "Credo che ci siano state notizie errate al riguardo" ha specificato il primo ministro. Sunak ha ribadito che le truppe britanniche hanno addestrato gli ucraini nel Regno Unito e ha spiegato che "quello che il Segretario alla Difesa ha detto è che un giorno potrebbe essere possibile per noi fare un po' di addestramento in Ucraina", "ma è una cosa che riguarda il lungo termine, non il presente".
 

 

Kiev: al lavoro con Washington per garantire nuovi aiuti

L'Ucraina ha dichiarato di essere al lavoro con Washington per garantire nuovi aiuti per la guerra, dopo che i legislatori statunitensi hanno rinunciato a nuovi finanziamenti per Kiev in un accordo dell'ultimo minuto per evitare lo shutdown. "Il governo ucraino sta ora lavorando attivamente con i suoi partner americani per garantire che la nuova decisione di bilancio degli Stati Uniti, che sarà sviluppata nei prossimi 45 giorni, includa nuovi fondi per aiutare l'Ucraina", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri ucraino Oleg Nikolenko. 

 

Media: drone ha colpito la fabbrica russa di aerei a Smolensk

Questa mattina un drone ha colpito una fabbrica di aerei nella regione russa di Smolensk, che fa parte della società statale Tactical Missiles. Lo riporta il sito di notizie indipendente bielorusso Nexta. In precedenza, il ministero della Difesa russo aveva affermato che i sistemi di difesa aerea avevano abbattuto tre droni ucraini senza pilota, ma non aveva fatto riferimento al fatto che i droni avessero colpito la struttura o causato danni. 

 

Medvedev: idioti" dei Paesi Nato spingono verso III guerra

"Il numero degli idioti che prendono decisioni nei Paesi della Nato sta aumentando", ha scritto oggi su Telegram l'ex presidente russo Dmitri Medvedev, attuale numero due del Consiglio di sicurezza russo, ammonendo sul fatto che "questi idioti ci stanno attivamente spingendo verso la terza guerra mondiale". Nel post, Medvedev ha commentato innanzitutto le dichiarazioni del ministro della Difesa britannico, Grant Shapps, sulle discussioni in corso su un possibile invio in Ucraina delle truppe britanniche impegnate nell'addestramento delle forze di Kiev. Tale decisione, ha scritto l'ex presidente russo, trasformerebbe questi "istruttori in bersagli legittimi per le nostre Forze Armate. Ben sapendo che verranno distrutti senza pietà. E non più in quanto mercenari, ma proprio come specialisti britannici della Nato".
 

 

Kiev: Mosca ha concentrato oltre 10mila uomini a Bakhmut

La Russia ha concentrato più di 10.000 militari effettivi a Bakhmut, con reggimenti di carri armati, gruppi motorizzati e aviotrasportati. Lo ha dichiarato il capo del servizio stampa del Gruppo orientale delle Forze armate ucraine Ilya Yevlash a United News, come riportato da Ukrinform. "Per quanto riguarda Bakhmut, il nemico vi ha concentrato forze significative, più di 10.000 persone. E ora ci sono pesanti battaglie", ha riferito Yavlesh affermando che non ci sono prove che il nemico abbia intenzione di lasciare la città. 

 

Borrell a Kiev: con Zelensky a cerimonia per Giornata difensori

L'Alto rappresentante dell'Unione europea per la politica estera e la sicurezza comune, Josep Borrell, è in visita a Kiev e stamattina ha partecipato a una cerimonia con il presidente Zelensky per la Giornata ucraina dei difensori. Avrà incontri bilaterali con le autorità e la società civile e visiterà un progetto finanziato dall'Ue, dopodiché si rivolgerà alla stampa. Lo riferisce Borrell sul suo profilo X (l'ex Twitter). "Sono onorato di essere a Kiev per partecipare con il presidente Zelensky e il ministro Dmytro Kuleba per onorare la memoria dei difensori caduti ed esprimere sostegno a coloro che attualmente difendono l'Ucraina dall'aggressione ingiustificata della Russia e lottano per i nostri valori comuni", ha affermato Borrell.

 

Mosca: abbattuto missile lanciato sulla Crimea

Le forze aeree russe hanno abbattuto un missile ucraino lanciato su Dzhankoi in Crimea: lo riferisce su Telegram il capo del contingente militare locale, Sergei Aksyonov. "Le forze aeree hanno abbattuto un missile su Dzhankoi. I suoi detriti hanno danneggiato alcuni magazzini. Non si sono registrati morti ne' feriti" ha dichiarato. 

 

Medvedev: istruttori GB e fabbriche tedesche di Taurus, legittimi bersagli

L'ex presidente russo Dmitry Medvedev ha  definito oggi bersagli legittimi gli istruttori militari britannici  sul suolo ucraino e le fabbriche tedesche produttrici di missili  Taurus, nel caso in cui venissero forniti all'Ucraina. Su Telegram, il numero due del Consiglio di Sicurezza russo ha accusato in primo luogo l'Occidente di avvicinare sempre più la Terza guerra mondiale con le  sue azioni, per poi prendere di mira il nuovo ministro della Difesa  britannico, Grant Shapps, che in un'intervista ha annunciato l'intenzione di Londra di dislocare istruttori militari in Ucraina,  oltre ad addestrare le forze armate ucraine nel Regno Unito o in altri paesi occidentali. "(Questo) - ha commentato Medvedev su Telegram - trasformerà i loro  istruttori in un bersaglio legale per le nostre forze armate".  "Comprendendo perfettamente che saranno spietatamente distrutti. E non come mercenari, ma come specialisti britannici della Nato". Medvedev ha poi rivolto la sua attenzione alla Germania, prendendosela con quanti premono su Berlino affinché fornisca all'Ucraina missili da crociera Taurus. "Dicono che questo sia conforme al diritto  internazionale. Bene, in tal caso, gli attacchi alle fabbriche  tedesche in cui vengono prodotti questi missili garantirebbero a loro  volta un pieno rispetto del diritto internazionale".

Ministro Gb: potremmo inviare truppe in Ucraina per addestramento

Truppe britanniche potrebbero essere inviate in Ucraina nell'ambito del programma di addestramento delle forze di Kiev. Lo ha detto il ministro della Difesa britannico, Grant Shapps, riferendo in un'intervista al Sunday Telegraph di colloqui avuti nei giorni scorsi con i vertici militari britannici. "Ho discusso di come avvicinare i corsi di addestramento e di farli anche in Ucraina. Soprattutto nell'ovest del paese, penso che ora l'opportunità sia quella di portare più cose 'nel paese'", ha dichiarato il ministro, affermando che anche le aziende della difesa britannica potrebbero spostare la produzione nel paese. Sono oltre 20.000 gli uomini delle forze armate ucraine addestrati dal Regno Unito dall'inizio del 2022.

 

Zelensky: lotteremo per tutto il tempo necessario

"I momenti difficili ci hanno reso forti. E i forti avvicinano i tempi della vittoria. Passo dopo passo. Oggi, domani, ogni giorno, ogni minuto. Nessuno dovrebbe o sarà in grado di "spegnere" la nostra resilienza, resistenza, grinta e forza d'animo. Né in modo regolare né in emergenza". Lo scrive su Telegram il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in occasione della giornata in onore dei veterani e dei caduti delle forze armate ucraine.
"Il punto è uno solo: la nostra vittoria. Mentre l'avviciniamo ogni giorno, diciamo: "Lotteremo per tutto il tempo necessario". Lo abbiamo fatto nei primi minuti del 24 febbraio; lo abbiamo fatto per tutti questi 585 giorni e continueremo a farlo", conclude. 

 

GB, Russia aumenta spese militari “pronta a molti anni guerra ”

Mosca si sta preparando a "molti anni" di ulteriori combattimenti in Ucraina. Lo afferma il Ministero della Difesa britannico pubblicando i documenti russi che indicano un aumento delle spese militari nel 2024. Documenti che suggeriscono che Mosca si sta preparando per "molti altri anni di combattimenti". Secondo l'intelligence britannica, i documenti trapelati dal ministero delle finanze russo suggeriscono che la spesa per la difesa del paese sarebbe aumentata a circa il 30% della spesa pubblica totale nel 2024. Il ministero russo propone un budget per la difesa di 10,8 trilioni di rubli (112 miliardi di dollari), equivalente a circa il 6% del PIL e un aumento del 68% rispetto al 2023, ha affermato il Ministero della Difesa britannico nel suo aggiornamento pubblicato su X.


E' molto probabile che la Russia possa sostenere questo livello di spesa per la difesa fino al 2024, ma solo a scapito dell'economia nel suo complesso, continua l'intelligence inglese. "I dettagli completi sulla spesa per la difesa russa sono sempre riservati, ma queste cifre suggeriscono che la Russia si sta preparando per molti altri anni di combattimenti in Ucraina", aggiunge Londra. 

 

Mosca, "abbattuti droni sulle regioni di Smolensk e Krasnodar"

I sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto droni ucraini sopra il proprio territorio, tre sulla regione di Smolensk e un altro sulla regione di Kasnodar. Lo ha dichiarato il ministero della Difesa di Mosca citato da Ria Novosti.
"Oggi, intorno alle 9.00 ora locale, è stato sventato un tentativo da parte del regime di Kiev di effettuare un attacco terroristico con droni di tipo aereo contro oggetti sul territorio della Federazione Russa", ha dichiarato il ministero.
Come ha aggiunto il governatore della regione di Smolensk Vasily Anokhin, nessuno è rimasto ferito nell'incidente. Un altro velivolo aereo senza pilota ucraino "è stato distrutto sopra il territorio della regione di Krasnodar dai mezzi di difesa aerea in servizio", ha dichiarato il ministero della Difesa.  

 

Medvedev, “Gb manda istruttori a Kiev, saranno distrutti”

Dal momento che "un nuovo cretino, il ministro della Difesa britannico, ha deciso di spostare i corsi di addestramento per i soldati ucraini nel territorio dell'Ucraina stessa", allora questi si sono trasformati "in un bersaglio legale per le nostre forze armate". Lo ha scritto su Telegram il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev sottolineando che i britannici sanno "che saranno spietatamente distrutti" e che questo gli accadrà non in qualità di "mercenari", ma "come specialisti britannici della Nato".
Medvedev attacca anche la Germania, sostenendo che "un altro folle - il presidente della commissione difesa tedesca con un cognome difficile da pronunciare (Marie-Agnes Strack-Zimmermann ndr) - chiede di fornire immediatamente ai sostenitori di Bandera missili Taurus, in modo che il regime di Kiev possa lanciare attacchi sul territorio russo per indebolire le forniture del nostro esercito. Dicono che questo è conforme al diritto internazionale". Dal momento che è così, minaccia il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russa,  "in questo caso gli attacchi alle fabbriche tedesche dove vengono prodotti questi missili sarebbero pienamente conformi al diritto internazionale". 

 

Kiev, "nella notte abbattuti 16 droni russi su 30"

Nella notte le forze di difesa aerea ucraine hanno distrutto 16 dei 30 droni Shahed lanciati dai russi su tutto il Paese. Lo riporta l'Aeronautica militare su Telegram.  Almeno 15 'Shahed' sono stati intercettati nel sud, di cui 14 a Odessa e uno a Mykolaiv come ha riferito a United News Natalia Gumenyuk, portavoce delle Forze di difesa del sud, come riporta Ukrainska Pravda.
Secondo la portavoce, le regioni meridionali sono state attaccate con raid misti di droni che i russi hanno cercato di lanciare in modo tale da confondere i percorsi per mettere alla prova il più possibile il sistema di difesa aerea di Kiev.
Humeniuk ha fatto notare che un magazzino è stato colpito nella regione di Mykolaiv. Le macerie sono state rimosse e l'incendio è stato spento, ma non ci sono informazioni sulle vittime. 

 

Attacco droni russi a Cherkasy Telegram
Attacco droni russi a Cherkasy

Kiev, nella notte russi sganciano 10 bombe aeree sul Kherson

Durante la notte l'esercito russo ha sganciato dieci bombe aeree sulla regione di Kherson, in Ucraina meridionale, anche la periferia della città è stata bombardata: quattro civili sono rimasti feriti e un altro è ancora sotto le macerie. Lo ha riferito  il capo militare regionale Alexander Tolokonnikov in onda su "United News", aggiungendo che nell'ultima settimana "gli occupanti hanno sganciato sulla regione 166 bombe aeree provocando una grande distruzione. Il numero di attacchi aerei è notevolmente aumentato". 

 

Ministero Difesa russo, un drone ucraino di tipo aereo abbattuto nel territorio di Krasnodar

“Il 1° ottobre, verso le 8.00 ora di Mosca, è stato fermato un tentativo del regime di Kiev di effettuare un attacco terroristico con un UAV di tipo aereo contro obiettivi russi, nel territorio di Krasnodar”, riferisce il dipartimento del Ministero Difesa russo

Attacco russo ai magazzini del grano in Ucraina centrale

Un massiccio attacco con droni è stato lanciato nella notte dall'esercito russo sulla regione di Cherkasy, in Ucraina centrale, sono state colpite strutture dove viene immagazzinato il grano, le esplosioni hanno provocato incendi di vaste proporzioni. Lo ha riferito il governatore Igor Taburets, citato dai media ucraini. "Di notte, il nemico ha attaccato massicciamente la regione di Cherkasy con droni. Le infrastrutture industriali di Uman sono state colpite. Di conseguenza sono scoppiati incendi nei magazzini. In particolare, dove veniva immagazzinato il grano", ha detto. 

Attacco droni russi a Cherkasy Telegram
Attacco droni russi a Cherkasy

L'Ucraina abbatte 15 droni nelle regioni meridionali

"Le forze russe hanno lanciato un altro attacco con droni contro le oblast meridionali dell'Ucraina durante la notte del 1 ottobre. La difesa aerea ucraina ha abbattuto almeno 15 droni sulle regioni di Odessa e Mykolaiv", ha detto in diretta tv Natalia Humeniuk, portavoce del Comando operativo meridionale dell'Ucraina.

"L'aeronautica militare del paese ha protetto gli oblast di Kharkiv, Poltava, Sumy e Dnipropetrovsk della minaccia di attacchi di droni". Secondo Humeniuk, un drone ha colpito i magazzini nell'oblast di Mykolaiv provocando un incendio. Sul posto sono stati chiamati i vigili del fuoco. Non c'erano informazioni sulle vittime al momento della pubblicazione, ha detto. 

Kiev, “sentite esplosioni a Odessa al sud”

"Le forze di occupazione russe stanno nuovamente attaccando il sud dell'Ucraina con i droni, probabilmente Shahed, che stanno volando dal Mar Nero in direzione della  regione di Odessa".  Lo riferisce l'Aeronautica militare delle Forze Armate dell'Ucraina, scrive Unian.  

 

Usa, senatori rilasciano dichiarazione congiunta in cui confermano sostegno dell’Ucraina

A seguito dell’approvazione di un disegno di legge per evitare la chiusura del governo, i massimi leader del Senato americano hanno rilasciato una rara dichiarazione bipartisan in cui affermano il loro impegno nei confronti dell’Ucraina. Così - riporta il Kyiv indipendent - "Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer (D-NY), il leader della minoranza Mitch McConnell (R-KY) e i rappresentanti dei comitati per gli stanziamenti che hanno affermato di aspettarsi che il Senato lavoreràper garantire che il governo degli Stati Uniti continui a fornire sicurezza critica e duratura e sostegno economico per l'Ucraina.

Slovacchia: partito del filorusso Fico vince le elezioni

Contrariamente alle previsioni iniziali, i socialdemocratici nazionalisti di sinistra dell'ex premier filorusso Robert Fico hanno vinto le elezioni parlamentari in Slovacchia. Dopo lo spoglio di quasi il 99% dei distretti elettorali il partito d'opposizione Smer ha ottenuto il 23,3% dei voti, secondo i risultati preliminari diffusi stamattina dalla commissione elettorale di Bratislava. 

 

Esplosioni a Zaporizhzhia, allarme in molte regioni

Una serie di esplosioni ha avuto luogo nella notte nella città di Zaporizhzhia, con l'allarme antiaereo scattato in gran parte delle regioni dell'Ucraina. Lo riportano i media locali. In precedenza erano state segnalate deflagrazioni anche a Odessa e Kharkiv. Le regioni interessate dall'allerta sono quelle di Zaporizhzhia, Odessa, Vinnytsia, Dnipropetrovsk, Kirovohrad, Mykolaiv, Poltava, Sumy, Kharkiv, Khmelnytskyi, Cherkasy, Chernihiv, Donetsk e Kherson. 01:40

Russia-Cina, Putin: colloqui con Xi a forum via della seta

Il presidente russo Vladimir Putin intende avere colloqui con il suo omologo cinese Xi Jinping a margine del forum sulla via della seta, previsto questo mese a Pechino. "Sono fiducioso che i nostri prossimi colloqui durante il forum internazionale faciliteranno l'ulteriore estensione dell'intera gamma di legami costruttivi russo-cinesi" si legge in un telegramma di congratulazioni di Putin a Xi in occasione del 74mo anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese pubblicato sul sito internet del Cremlino e aggiunge che "le relazioni tra Russia e Cina si stanno sviluppando nello spirito di un partenariato globale e di una cooperazione strategica".

Massiccio attacco aereo russo su Odessa

È in corso un massiccio attacco aereo russo su Odessa. Missili, droni ed esplosioni sulla città e nel distretto. La notizia è confermata anche dall'agenzia russa Tass. "A Odessa si sono verificate una serie di esplosioni - scrive la Tass - nella regione è stato dichiarato un allarme antiaereo". L'Aeronautica militare ucraina conferma che droni da combattimento russi, probabilmente Shahed, sono sulla regione di Odessa. Secondo i militari ucraini, il sistema di difesa aereo è operativo contro i droni nemici nella regione di Dnipropetrovsk. L'allarme aereo è stato comunque annunciato in tutte le regioni meridionali.

The Telegraph: Londra schiererà per la prima volta le sue truppe in Ucraina

Il ministro della Difesa britannico, Grant Shapps, ha annunciato che le truppe britanniche saranno di stanza in Ucraina per la prima volta con compiti di addestramento dei soldati ucraini e la Marina britannica potrà aiutare a proteggere le navi da trasporto del grano. Lo ha affermato in un'intervista al Telegraph. Secondo il ministro questo sarebbe necessario per non utilizzare le basi in Gran Bretagna e in altri membri della NATO. "Il dispiegamento di truppe britanniche in Ucraina o la fornitura di supporto navale nel Mar Nero significherebbe una significativa escalation del coinvolgimento della Gran Bretagna nel conflitto. Ma le parole di Shapps sembrano segnare anche un cambiamento nell'approccio del governo alla discussione pubblica di dispiegamento contingente", si legge nell'articolo del Telegraph.