La guerra in Ucraina minuto per minuto, giorno 590

Dopo la strage di Groza la Russia colpisce ancora Kharkiv, muoiono un bambino e sua nonna

Ma il Cremlino insiste: non attacchiamo obiettivi civili. L'Onu manda un team per fare luce. Droni di Mosca di nuovo sui porti del grano. Eurostat: 4,2 milioni di ucraini hanno protezione temporanea nell'Unione europea
Dopo la strage di Groza la Russia colpisce ancora Kharkiv, muoiono un bambino e sua nonna
UKRAINIAN EMERGENCY SERVICE / AFP
Soccorsi a Kharkiv

Distrutti i mezzi di una Ong estone filo-ucraina colpiti da missili Iskander russi

L'organizzazione non governativa estone Vaba Ucraina (Ucraina libera) ha subito un attacco missilistico mentre viaggiava insieme a un'altra Ong, la Ukrainian Aid. Lo riportano loro stessi sulla piattaforma X mostrando le foto di quanto accaduto.
"Questa mattina un convoglio congiunto nostro e della Ong Ukrainian Aid è stato colpito da un razzo nemico. Secondo i ragazzi, gli Iskander sono caduti a poche decine di metri da loro. Tutti i veicoli sono stati distrutti, i ragazzi sono stati fortunati a sopravvivere e sono rimasti illesi".

 

Russia e Ucraina si scambiano i corpi dei soldati uccisi

I corpi di 64 soldati ucraini caduti sono stati rimpatriati in Ucraina in cambio di quelli di militari russi morti nel Paese. Lo ha dichiarato l'Agenzia di coordinamento ucraina per il trattamento dei prigionieri di guerra, citata da Ukrinform.
I corpi degli ucraini caduti verranno portati alle istituzioni statali per gli esami forensi, ha dichiarato l'agenzia in un comunicato in cui viene ricordato che dall'inizio della guerra sono stati rimpatriati almeno 1.896 corpi di membri del servizio ucraino.

 

Zelensky: "La Russia tenterà di distruggere le infrastrutture energetiche dell'Ucraina"

''Quest'inverno la Russia tenterà di distruggere le infrastrutture energetiche dell'Ucraina''. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, sottolineando che ''dobbiamo vincere quest'inverno, superare tutte le difficoltà e garantire protezione al nostro popolo''. Per questo, ha scritto in un tweet, ''stiamo lavorando con i partner per rafforzare la difesa aerea dell'Ucraina e il nostro sistema energetico''. Zelensky ha sottolineato che ''in questa settimana co sono state molte decisioni importanti da parte di Germania, Italia, Spagna, Regno Unito, Paesi Bassi e altri'' e ''l'Ucraina apprezza molto ogni segno di sostegno e solidarietà''. Il leader ucraino ha aggiunto che ''la nostra vittoria sul terrorismo russo sarà una vittoria comune di tutte le persone che nel mondo condividono la nostra convinzione che il male e l'odio debbano sempre perdere. Sempre. Questa deve essere una regola globale scolpita nella pietra. E sicuramente lo sarà''.

Presidente Mattarella al vertice di Arrajolos: "Sostenere Kiev o a rischio la pace mondiale"

"Se l'Ucraina cadesse assisteremmo a una deriva di aggressioni ad altri paesi ai confini con la Russia e questo - come avvenne nel secolo scorso tra il 38 e il39 - condurrebbe a un conflitto generale e devastante": per questo serve mantenere altissima la coesione europea perché solo così si può evitare il rischio di "un conflitto mondiale". Sergio Mattarella richiama all'ordine sul dossier ucraina notando in Europa, ma anche in Italia, l'allargarsi di piccole crepe, segnali di naturale stanchezza nel sostegno dei cittadini e della politica all'azione del governo di Kiev. Il presidente ne ha parlato "con franchezza e libertà" al vertice di Arrajolos che ha riunito a Porto 13 capi di Stato non esecutivi dell'Unione europea. La preoccupazione del presidente è evidente e lo spinge addirittura ad evocare uno dei periodi più bui del 900 che portò alla seconda guerra mondiale. "E' motivo di tristezza vedere tante vite stroncate, tanta distruzione, immani risorse finanziarie bruciate in armamenti, ma quanto stiamo facendo tutela la pace mondiale", ha premesso il presidente. Per poi spiegare che tutti i capi di Stato riuniti a Porto si augurano" che si creino quanto prima le condizioni per un processo che conduca alla pace in Ucraina: una pace giusta, non effimera e che tenga conto della sovranità di Kiev. Il presidente dedica poi ampio spazio delle sue riflessioni all'integrazione europea che considera oggi sempre più indispensabile per rispondere alle sfide militari ed economiche. C'è bisogno, per Mattarella, di "un salto di qualità sul fronte dell'integrazione". 

"Non possiamo più sfuggire alle scelte che si impongono: svuoteremmo la Ue di prospettive di protagonismo. E renderemo scarsamente rilevanti tutti i nostri Paesi". Non si può più attendere sulle scelte essenziali che il presidente elenca: il voto a maggioranza, una effettiva politica estera, un Parlamento con autentici compiti decisionali e il completamento dell'architettura finanziaria. "È un lavoro ambizioso, per cui serve visione e lungimiranza. Ma è un passaggio senza prova d'appello. Non ci sarà un secondo tempo per farlo", ha aggiunto chiudendo un vertice che non ha mancato di evidenziare le divisioni di approccio che esistono in Europa alla vigilia delle elezioni europee. Tanto da spingerlo ad una domanda retorica che disegna una mancanza di prospettiva diffusa: a giugno voteranno "440 milioni di cittadini, ma perché chiamiamo oltre 400 milioni di elettori a votare? a votare su cosa? Questa grande esercizio di democrazia deve ricadere su una struttura europea che abbia un meccanismo efficace di decisione". Intanto anche a Porto le divisioni continentali sono emerse, come confermano le parole del presidente polacco Andrzej Duda sull'accordo sui migranti: "noi abbiamo subito una guerra ibrida, migranti che sono stati spinti verso i confini dell'Ue e di Schengen che noi dobbiamo proteggere. Noi dobbiamo rendere le frontiere dell'Ue più efficaci. Se volete vedere come funziona il nostro modello, se volete vedere come funzionano le nostre frontiere venite in Polonia. Questo vuole il nostro popolo". O quelle della presidente ungherese Katalin Novak: "noi supportiamo l'Ucraina ma io rappresento il popolo ungherese e la gente ungherese vuole la pace e che si eviti l'escalation del conflitto". Non si tratta di sfumature di linguaggio.

Pedro Sanchez: si cominci a parlare dell'integrazione dell'Ucraina nell'Unione europea

Ieri Zelensky mi ha chiesto se in Spagna c'è appoggio agli aiuti a Kiev. Gli ho detto che la nostra popolazione appoggia l'Ucraina e la sua difesa. Siamo d'accordo che si cominci a parlare della sua integrazione nell'Ue". Lo sostiene il premier spagnolo, Pedro Sanchez, nel corso della conferenza stampa conclusiva del vertice informale di Granada.

Pedro Sanchez a Granada Thomas COEX / AFP
Pedro Sanchez a Granada

Il governo ucraino prepara piani per lunghi blackout

Il governo ucraino sta preparando un piano per fronteggiare i lunghi blackout che potrebbero essere provocati dai bombardamenti russi. L'esecutivo ha, infatti, deciso di sostenere l'iniziativa del ministero dell'Interno al fine di creare un centro di coordinamento in grado di assicurare condizioni di vita normale alla popolazione. Lo ha detto il viceministro dell'Interno Oleksiy Sergeyev nel corso di un'intervista televisiva. Lo riporta Rbc Ucraina. "Adotteremo una serie di misure per poter effettuare le operazioni di salvataggio nel minor tempo possibile, altre misure urgenti per eliminare le conseguenze dei bombardamenti, garantire la tutela dell'ordine e prevenire la criminalità nelle città, nei distretti e nelle regioni dove ci saranno lunghi blackout", ha affermato Sergeyev.

Mosca: le consegne di grano russo in Africa inizieranno entro un mese

La Russia inizierà a consegnare il suo grano ai paesi africani entro un mese o sei settimane, ha detto venerdì l'agenzia di stampa Interfax citando il ministro dell'Agricoltura Dmitry Patrushev. "Stiamo finalizzando tutti i documenti. Penso che entro un mese - o un mese e mezzo - inizieranno", ha detto a Interfax.

L'Organizzazione per il trattato per la messa al bando dei test nucleari definisce "proccupante" l'uscita di Mosca

Robert Floyd, capo dell'Organizzazione del Trattato per la messa al bando totale degli esperimenti nucleari (Ctbto), ha detto che "sarebbe preoccupante e profondamente increscioso se uno Stato firmatario dovesse riconsiderare la propria ratifica del CTBT". Il riferimento è alla possibilità che Mosca si ritiri dall'accordo: "La Federazione Russa ha costantemente riaffermato il suo forte sostegno al Ctbt sin dal suo inizio"

La presidente moldava Maia Sandu: Prigozhin progettava un golpe per rimuovermi

La presidente della Moldavia, Maia Sandu, ha affermato in un'intervista al britannico Financial Times che i paramilitari russi di Wagner avevano pianificato un tentativo di colpo di stato per rimuoverla dal potere, sventato dai servizi di intelligence del paese, che avevano individuato i flussi di denaro per il finanziamento dell'operazione. Il defunto leader della compagnia, Yevgeny Pregozhin, progettava di rendere “violente” le proteste anti-governative degli scorsi mesi.

Kiev: "Successi" in direzione di Bakhmut

"Le forze di difesa hanno avuto  successo nella direzione di Bakhmut, dove hanno eliminato un certo numero di diversi sistemi di artiglieria e attrezzature pesanti del nemico. Allo stesso tempo, gli occupanti russi stanno riprendendo le ostilità attive nella direzione di Lyman-Kupyansk. Lo ha detto alla tv ucraina il capo ufficio stampa del gruppo orientale delle forze armate ucraine, Ilya Yevlash.

Sergio Mattarella: "La caduta dell'Ucraina condurrebbe a un conflitto generale e devastante, come nel '38-'39"

"L'Unione Europea ha reagito con fedeltà e compattezza ai suoi valori. Accanto, e al di là,  della doverosa solidarietà all'Ucraina, sostenendola scongiuriamo il pericolo di un conflitto dai confini imprevedibili. Se l'Ucraina cadesse assisteremmo a una deriva di aggressioni ad altri paesi ai confini con la Russia e questo, come avvenne nel secolo scorso tra il 38 e il 39, condurrebbe a un conflitto generale e devastante. È motivo di tristezza vedere tante vite stroncate, tanta distruzione, immani risorse finanziarie bruciate in armamenti, ma quanto stiamo facendo tutela la pace mondiale. Naturalmente, l'auspicio è che si creino quanto prima le condizioni per un processo che conduca alla pace in Ucraina: una pace giusta, non effimera". Così il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, all'annuale vertice dei capi di stato non esecutivi dell'Unione europea, in corso a Porto, in Portogallo.

APPROFONDISCI LA NOTIZIA QUI

Un fotogramma del video diffuso da Ria Novosti Ria Novosti
Un fotogramma del video diffuso da Ria Novosti

Le forze russe dicono di aver colpito un'autoblindo con a bordo alti ufficiali ucraini, a Kherson

Le forze armate russe avrebbero colpito un'auto blindata con a bordo ufficiali di alto rango dell'esercito di Kiev a Kherson, secondo quanto riporta l'agenzia di stato Ria Novosti citando un comandante di una divisione di artiglieria che sta combattendo nella regione. L'attacco sarebbe stato effettuato utilizzando un obice dopo che il veicolo era stato individuato e seguito tramite un drone. "Abbiamo colpito il nemico al primo colpo", ha affermato. La notizie è corredata da un breve video ripreso da un drone che mostra effettivamente un  auto colpita in movimento, ma non è possibile stabilirne con certezza datazione, geolocalizzazione né avere evidenze di chi fosse a bordo dell'auto.

Il rublo continua a perdere valore all'indomani delle rassicurazioni di Putin

Ieri alla conferenza Valdai di Sochi il presidente della Federazione russa Vladimir Putin ha affermato che la situazione economica del paese è "stabile", ma nelle ultime 24 ore il rublo è tornato a scendere, attestandosi sopra la soglia psicologica di 100 rubli per un dollaro.

Autorità locali: 20 edifici danneggiati dai missili russi su Kharkiv

 Oltre 20 edifici sono stati danneggiati questa mattina a seguito degli attacchi missilistici su Kharkiv da parte delle truppe russe, e si sta ancora determinando il numero delle vittime, se ci siano altre oltre al bambino di 10 anni morto. Lo ha detto Oleh Syniehubov, capo dell'amministrazione militare regionale di Kharkiv, nel corso del telethon nazionale 'United News', riferisce Ukrinform. "Ora stiamo verificando casa per casa, poiché si tratta di una zona residenziale nel centro storico della città. C'è molta distruzione e circa 25 condomini sono senza finestre", ha detto il responsabile dell'amministrazione militare regionale. Le autorità cittadine si stanno attualmente occupando di riallocare le persone evacuate dalle case distrutte, ha aggiunto. Syniehubov ha spiegato su Telegram che uno dei missili Iskander. ha colpito la carreggiata, facendo volare via le finestre delle case vicine. Il secondo missile ha colpito un edificio residenziale di tre piani, provocando un incendio. Secondo gli ultimi rapporti, 23 persone sono rimaste ferite, 13 delle quali soccorse in ospedale, tra cui i genitori del bambino deceduto e suo fratello di 11 mesi.

L'Austria convoca l'ambasciatore russo dopo l'attacco a Kupiansk

L'ambasciatore russo in Austria, Dmitri Ljubinski, è stato convocato al ministero degli Esteri di Vienna a causa dell'attacco missilistico russo sul villaggio di Groza, vicino a Kupiannsk, nella regione di Kharkiv, che ha ucciso oltre 50 civili. Il segretario generale per gli Affari Esteri austriaco, Nikolaus Marschik, ha avuto un colloquio con  l'ambasciatore, ha comunicato il ministero in una nota, come riportano i media austriaci. "Con questo brutale attacco contro obiettivi civili, la Federazione Russa viola ancora una volta il diritto internazionale umanitario. I responsabili di questi crimini di guerra devono rispondere delle loro azioni. L'Austria continuerà a lavorare in questo senso insieme ad altri partner", ha sottolineato il ministero degli Esteri austriaco.

Alexander Lukashenko: "Russia spinta a misure estreme dall'escalation degli Stati Uniti"

 Un'escalation da parte degli Stati Uniti spinge la Rissia all'adozione di misure estreme: lo ha detto il presidente bielorusso Alexander Lukashenko citato dalla Tass.
"L'esplosione delle tensioni e l'escalation porteranno a una situazione in cui [la Russia] sarà spinta a mettere il pulsante rosso sul tavolo", ha detto Lukashenko durante una visita al Nodo di Resistenza della struttura di addestramento del ministero della Difesa nel Regione di Brest, segnala il canale telegrafico Pul_1, vicino al servizio stampa presidenziale. Il leader bielorusso ha poi sottolineato che si tratta degli Stati Uniti che spingono la Russia a usare misure estreme. 

Alexander Lukashenko visita una struttura di adddestramento nella regione di Brest, Bielorussia belta.by
Alexander Lukashenko visita una struttura di adddestramento nella regione di Brest, Bielorussia

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov all'indomani della strage di Groza: "La Russia non colpisce obiettivi civili"

"Continuiamo a riaffermare che l'esercito russo non colpisce obiettivi civili, ma militari". Lo afferma il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, all'indomani della strage nel centro abitato di Groza, vicino a Kupiansk, nella regione ucraina di Kharkiv, dove sono morte 52 persone, nonostante l'Alto commissariato dell'Onu riferisca che “tutto suggerisce sia stato un missile russo". Peskov ha anche sottolineato che il fatto che la Russia possa ritirarsi dal Trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari (Ctbt)  avrebbe lo scopo di allinearsi alla posizione degli Stati Uniti, non di effettuare test. Quanto all'incidente aereo in cui è morto il leader della compagnia Wagner Yevgeny Prigozhin, il portavoce ha detto che gli inquirenti non hanno ancora prodotto un rapporto finale sull'accaduto.

Kiev: colpito un edificio residenziale a Vochansk, feriti due settantenni e una donna disabile

“Oggi, a seguito del bombardamento della città di Vovchansk, nella regione di Kharkiv, un edificio residenziale con tre appartamenti è stato colpito e ha preso fuoco. Tre civili che vi vivevano sono rimasti feriti. Un uomo di 76 anni ha riportato gravi ustioni, una donna di 75 anni e una donna di 25 anni con disabilità sono state intossicate da monossido di carbonio”. Lo riporta su Facebook l'amministrazione militare regionale.

Bombardamento su Vovchansk Amministrazione militare regionale di Kharkiv
Bombardamento su Vovchansk

Il governatore: le vittime di Kharkiv erano nonna e nipote

Erano nonna e nipote le due vittime dell'ultimo attacco russo su Karkhiv. Secondo il governatore regionale Oleh Synehubov  il minore, un bambino di 10 anni, e la nonna sono rimasti uccisi quando Mosca ha colpito con due missili balistici Iskander. Nel raid è stata distrutta la gran parte di un edificio residenziale e i soccorritori sono al lavoro per cercare altre persone tra le macerie. Nell'attacco sono anche rimaste ferite oltre 20 persone.

Strage di Groza, l'Onu invia un team ma "tutto fa pensare al missile russo"

“In questa fase è ovviamente molto difficile stabilire con assoluta certezza cosa sia successo, ma tutto suggerisce che sia stato un missile russo” a colpire il centro abitato di Groza, nella regione ucraina di Kharkiv, provocando decine di morti, ha detto Elizabeth Throssell, portavoce dell'Ufficio dell'Alto Commissariato per i diritti umani delle Nazioni Unite. "Non sembrano esserci obiettivi militari nelle vicinanze, ma ovviamente ciò richiederà ulteriori esami e verifiche", ha aggiunto Throssell.  Una squadra di otto membri dell'Alto Commissariato raggiugerà Groza sabato, per raccogliere le testimonianze dei sopravvissuti e far luce su quanto accaduto.

Kiev: esplosioni in aree occupate della regione di Zaporizhzhia

“Gli occupanti non sono i benvenuti né nelle città in prima linea né nelle retrovie profonde. I residenti riferiscono di esplosioni sia nel distretto di Primorsky sia a Tokmak”, nella parte occupata della regione di Zaporizhzhia. Lo scrive su Telegram il sindaco in esilio di Melitopol, Ivan Fedorov

Nei cerchi le città di Tokmak e Prymorsk. In rosso scuro le aree occupate dalla Russia prima del 2022, In rosso chiaro quelle occupate dal 2022, in azzurro i territori liberati dagli ucraini negli ultimi 14 giorni, in verde quelli liberati in precedenza deepstatemap.live
Nei cerchi le città di Tokmak e Prymorsk. In rosso scuro le aree occupate dalla Russia prima del 2022, In rosso chiaro quelle occupate dal 2022, in azzurro i territori liberati dagli ucraini negli ultimi 14 giorni, in verde quelli liberati in precedenza

Sono 4,2 milioni i cittadini ucraini con status di protezione temporanea nell'Unione europea

Godono dello status di protezione temporanea nell'Ue in seguito all'invasione russa in Ucraina quasi 4,2 milioni di cittadini extra europei. Lo rileva Eurostat, fornendo i dati a fine agosto. Rispetto a luglio si registra un aumento dell'1%, con 41.275 beneficiari in più. La Germania resta il Paese ad ospitare di più chi è in fuga dall'Ucraina con 1.175.695 persone (il 28% del totale), seguita da Polonia (960.550; 23%) e Repubblica ceca (365.085; 9%). I maggiori aumenti assoluti sono stati osservati in Germania (+1,9%), Repubblica Ceca (+2,1%) e Paesi Bassi (+2.635; +1,7%). Cali in Polonia (-1,1%), Italia (-550 persone per un totale di 159.885 beneficiari, in flessione dello 0,3%) e Francia (-0,6%).

Ucraina: media, nave turca innesca mina su Mar nero, no danni

 Una nave mercantile turca, la Kafkametler, ha innescato una mina navale nel Mar Nero al largo delle coste della Romania. Lo riportano i media ucraini, aggiungendo che l'imbarcazione non ha comunque riportato particolari danni. L'incidente e' avvenuto in mattinata alla foce del Danubio, 11 miglia nautiche a nord della citta' di Sulina. L'informazione e' stata fornita dalla Ambrey, la compagnia britannica per la sicurezza marittima.
Dopo l'esplosione, la nave si e' fermata all'ancora per esaminare le conseguenze del danno, e dopo circa tre ore e' tornata muoversi. Secondo una fonte della societa' di consulenza Bosphorus Observer, citata da Ukrainska Pravda, a bordo della nave nessun membro dell'equipaggio e' rimasto ferito e si sono registrati solo lievi danni ad una cisterna di zavorra. 

 

Guerra in Ucraina - Attacco missilistico Kharkiv esercito ucraino
Guerra in Ucraina - Attacco missilistico Kharkiv
Il quartiere di Kharkiv completamente distrutto dalla bomba russa morto un bimbo di 10 anni Telegram
Il quartiere di Kharkiv completamente distrutto dalla bomba russa morto un bimbo di 10 anni

Attacco missilistico a Kharkiv: Zelensky fa condoglianze alle famiglie colpite

"Il presidente Volodymyr Zelensky ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime dell'attacco russo a Kharkiv e ha sottolineato che la stabilità e il movimento in avanti dell'Ucraina dovrebbero essere la migliore risposta al terrore russo", così il capo dello Stato su Facebook, riferisce Ukrinform. "Kharkiv, attacco russo questa mattina. Il bambino ucciso è un maschio. Aveva dieci anni... Le mie condoglianze ai parenti e agli amici! Più di 20 persone sono rimaste ferite. A tutti i feriti viene fornita l'assistenza necessaria, ", ha detto Zelensky.

Panico, fumo, gente fugge tra le macerie: video dell'istante dell'esplosione del missile russo a Kharkiv

 

I colpi del cannone MT-12 "Rapier" contro una postazione ucraina (Video)

Gb, Wallace invita la Germania a consegnare missili Taurus all'Ucraina

L'ex ministro della Difesa britannico Ben Wallace ha invitato la Germania a consegnare missili a lungo raggio Taurus all'Ucraina dopo l'attacco di ieri delle truppe russe contro i civili nella regione di Kharkiv. Secondo quanto riportato da Ukrinform, l'annuncio sul social network X  (ex Twitter). 

Wallace ha osservato che "ogni volta che Mosca attacca civili e viola il diritto internazionale, devono essere adottate misure di ritorsione".

Video dell'istante dell'esplosione del missile russo a Kharkiv: panico, fumo, gente fugge tra le macerie

 

Procura Kiev, morti 505 bambini in Ucraina dall'inizio del conflitto

"L’esercito russo ha ucciso 505 bambini in Ucraina e ne ha feriti altri 1.129", così il procuratore generale su Telegram: "Più di 1.634 bambini sono rimasti feriti in Ucraina a seguito dell'aggressione armata su vasta scala nella Federazione Russa. Alla mattina del 6 ottobre 2023, secondo le informazioni ufficiali della procura minorile, 505 bambini sono stati uccisi e più di 1.129 sono rimasti feriti di varia gravità", si legge nel messaggio.

Kiev diffonde video dell'istante dell'esplosione del missile russo a Kharkiv: panico, fumo, la gente fugge tra le macerie

 

I giubbotti anti-proiettile per i bambini

Russia vuole revocare ratifica divieto di test nucleari

Il consiglio dei presidenti della Duma di Stato o Camera dei deputati della Russia esaminerà nella prossima seduta la revoca della ratifica da parte di Mosca del Trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari (Ctbt). Lo ha annunciato oggi il presidente della Duma Viacheslav Volodin.
"Nella prossima riunione del Consiglio della Duma discuteremo sicuramente la questione della revoca del Trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari", ha scritto Volodin sul suo account di Telegram.

 

Ucraina, Orban: “Paese in guerra, molte questioni da discutere per adesione all'Ue”

"Dobbiamo discutere seriamente" dell'adesione dell'Ucraina all'Ue, "perché è un Paese in guerra. Non abbiamo mai fatto alcun allargamento con un Paese che è in guerra: non sappiamo quali sono i confini effettivi, quante persone ci vivono". Lo dice il premier ungherese Viktor Orban, a margine del Consiglio Europeo informale a Granada. "Ci sono molte questioni - continua - dobbiamo discuterne in modo strategico, perché dobbiamo sapere anzitutto di cosa stiamo parlando, di quanti soldi stiamo parlando.
Non ci sono calcoli: se vogliamo parlare seriamente dell'adesione dell'Ucraina, prima dobbiamo vedere un documento strategico, ma non abbiamo visto alcun documento, né alcuna discussione su questi argomenti. Dobbiamo sapere perché è un bene per l'Ue integrare l'Ucraina e quali sono le conseguenze sulla sicurezza, sui fondi di coesione, sulla politica agricola", che dovrà essere "totalmente nuova. Siamo pronti per questo?", conclude. 

L'istante dopo l'esplosione del missile russo a Kharkiv: panico, fumo, la gente fugge tra le macerie, il video

 

Attacchi cyber in 120 paesi, nel mirino la Nato e l'Ucraina

Nell'ultimo anno è aumentata la portata globale degli attacchi cyber, hanno interessato 120 Paesi e sono stati caratterizzati dallo spionaggio sponsorizzato dai governi. Quasi la metà ha preso di mira Stati membri della Nato e più del 40% è stato sferrato contro organizzazioni governative o del settore privato coinvolte nella costruzione e nella manutenzione di infrastrutture critiche. In Europa, i paesi più attaccati sono stati Ucraina (33%), Regno Unito (11%), Francia e Polonia (5%), Italia (4%) e Germania (3%). Sono i dati del nuovo Microsoft Digital Defense Report, un'analisi condotta da luglio 2022 a giugno 2023.
Secondo il rapporto, se "nel recente passato gli attacchi erano più incentrati sul guadagno finanziario attraverso ransomware, i dati mostrano che oggi la motivazione predominante è quella di rubare informazioni, monitorare segretamente le comunicazioni o manipolare ciò che le persone leggono". Tra gli attori più attivi su questo fronte ci sono Russia, Cina, Iran e Corea del Nord. L'Intelligenza artificiale - spiega inoltre Microsoft - crea nuove minacce ma anche nuove opportunità di difesa. Gli aggressori, infatti, "stanno già utilizzando l'IA come arma per perfezionare i messaggi di phishing e migliorare le operazioni con immagini sintetiche", ma allo stesso tempo, "l'intelligenza artificiale sarà fondamentale anche per una difesa efficace, grazie alla capacità di automatizzare e velocizzare aspetti della cybersecurity come il rilevamento delle minacce, la risposta, l'analisi e la previsione".
I dati analizzati da Microsoft indicano, infine, che gli attacchi ransomware aumentano in sofisticazione e velocità, così c'è una crescita di quelli basati sulle password e sull'autenticazione a più fattori. 

 

Kiev, missili a Kharkiv sono prova che Mosca vuole il genocidio

 "Kharkiv. La Russia colpisce edifici residenziali con missili. Il corpo di un bambino è stato trovato sotto le macerie. Vogliono ucciderci solo perché siamo ucraini.
Questa è una guerra brutale. È una lotta per la sopravvivenza della nostra nazione contro un terrorista folle il cui obiettivo è il genocidio", ha scritto su Telegram il consigliere presidenziale ucraino Andry Yermak commentando l'attacco di questa mattina che ha provocato la morte di un bambino di 10 anni e decine di feriti. "Dobbiamo essere forti e distruggere il nemico. Dobbiamo rafforzare attivamente le nostre capacità e le nostre armi per sconfiggerlo ovunque. Dobbiamo combattere.
Questa è l'unica via d'uscita per noi. Non abbiamo scelto questa strada. Pertanto, combatteremo con forza e ripristineremo la giustizia, attorno alla quale il mondo dovrebbe unirsi". 

Kiev diffonde video dell'istante dell'esplosione del missile russo a Kharkiv: panico, fumo, la gente fugge tra le macerie

Combattenti russi della brigata Kalmius distruggono postazione di fuoco ucraina ad Avdiivka, in un video di Maggio

La Svezia annuncia nuovi aiuti militari a Kiev

La Svezia invierà all'Ucraina un nuovo pacchetto di sostegno militare del valore di 2,2 miliardi di corone (199 milioni di dollari), composto principalmente da munizioni e pezzi di ricambio per i sistemi precedentemente donati: lo ha detto  il ministro della Difesa Pal Jonson in conferenza stampa  annunciando anche che il governo darà il compito alle forze armate di avviare uno studio di fattibilità, per verificare se è possibile mandare caccia bombardieri 'Gripen' in Ucraina. Lo riporta Sveriges Radio, la radio di servizio pubblico svedese.
Il nuovo pacchetto di aiuti militari sarà il 14esimo della Svezia all'Ucraina dall'inizio della guerra.  

Video: l'istante dopo l'esplosione del missile russo a Kharkiv

Il "colpo" dello Strela-10: video dell'esplosione del missile antiaereo ex-sovietico (usato da Kiev) (archivio Video)

La Moldavia apre le porte al transito gratuito del gas da e verso l’Ucraina

"La Moldavia ha introdotto il trasporto gratuito del gas europeo da e verso l'Ucraina in preparazione alla stagione di riscaldamento", lo ha annunciato il Ministero dell'Energia moldavo: "La Commissione per la regolamentazione di emergenza ha fatto approvare la decisione mercoledì sera. Si applicherà a due dei quattro punti di transito del sistema di trasporto del gas (GTS) al confine con l'Ucraina".
 

Il colpo del cecchino ucraino colpisce soldato russo a 1500 metri di distanza Telegram
Il colpo del cecchino ucraino colpisce soldato russo a 1500 metri di distanza

Calcio: Ucraina a Fifa e Uefa, “revocate decisione su Russia U.17”

L'Ucraina ha ufficialmente chiesto a Fifa e Uefa di rivedere le loro decisioni di consentire alle squadre giovanili russe, a patto che siano composte da minorenni, di competere nelle competizioni internazionali. Ieri l'ente mondiale del calcio, la Fifa, ha revocato la sospensione delle squadre russe Under 17, seguendo le orme della Uefa e aprendo loro la strada per giocare ai Mondiali. La scorsa settimana la Uefa aveva reintegrato le squadre giovanili russe nelle sue competizioni, ma ha mantenuto la squalifica per le squadre over 18 a causa dell'invasione e della guerra in corso in Ucraina.
La decisione della Fifa è subordinata al fatto che le squadre russe giochino sotto il nome di "Unione Calcio Russa", mentre non saranno ammessi bandiera, inno e divisa nazionale.  

 

Kharkiv: distrutto un quartiere dopo missile russo Esercito russo
Kharkiv: distrutto un quartiere dopo missile russo

Russia, ministro difesa Shoigu, accelerare produzione bombardieri tattici

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha chiesto di accelerare la produzione di bombardieri tattici Su-34 per sostenere l'offensiva russa in Ucraina. E' quanto si legge in una ota del ministero della Difesa di Mosca.  "Sono questi aerei quelli che lavorano di piu', effettuando dai quattro ai cinque voli al giorno", ha dichiarato Shoigu durante una visita ad una fabbrica di aerei a Novosibirsk, in Siberia. "Ecco perche' dobbiamo accelerare" la loro produzione, ha sottolineato.
Secondo la dichiarazione, il ministro russo "ha incaricato la direzione della fabbrica di accelerare la produzione e i lavori di riparazione" dei Su-34, "tenendo conto del fatto che sono molto richiesti". Lo stabilimento aeronautico di Novosibirsk effettua, in particolare, la produzione in serie, la riparazione e l'ammodernamento dei bombardieri Su-34.
Il Cremlino ha riorientato tutta la sua politica ed economia verso lo sforzo bellico, aumentando il budget delle spese militari del 68% per il 2024 rispetto all'anno precedente per raggiungere 10,8 trilioni di rubli (106 miliardi di euro al ritmo attuale).  

Video dell'ispezione al fronte ucraino di Shoigu, due giorni fa

Kiev, colpito porto sul Danubio a Odessa, al confine rumeno

Nella notte i droni russi hanno preso di mira le infrastrutture portuali, danneggiando un impianto di stoccaggio di grano sul Danubio a Odessa, hanno riferito le Forze di difesa meridionali ucraine, citate dai media nazionali.
"La Russia ha lanciato un attacco massiccio durante la notte nella zona di Odessa. Le infrastrutture frontaliere e portuali dell'area danubiana sono state colpite: un deposito di grano è stato danneggiato e diversi camion hanno preso fuoco", è stato riferito. Oleg Kiper, capo dell'amministrazione militare della regione, ha detto che i traghetti sono stati sospesi a Izmail, vicino al confine rumeno.  

 

Missile russo al centro di Kharkiv Ministero degli affari interni ucraino
Missile russo al centro di Kharkiv

Mosca approva misure per stabilizzare mercato interno carburanti

Il governo di Mosca ha approvato ulteriori misure sistemiche per mantenere la stabilità del mercato dei combustibili, ha riferito il servizio stampa del Consiglio dei Ministri, come riporta Ria Novosti.  Dal primo ottobre viene ripristinato l'ammortizzatore carburante, per il quale sono apportate le opportune modifiche al Codice Fiscale.
La modifica del coefficiente di smorzamento da 0,5 a 1,0 aumenterà l'importo del risarcimento alle raffinerie di petrolio per i mancati guadagni nella vendita di carburante sul mercato interno, ha osservato il servizio stampa.  

Ucraina, governatore Sebastopoli: respinto attacco con barche-droni

Un attacco con due barche-droni è stato respinto a Sebastopoli, in Crimea. Lo ha riferito su Telegram il governatore insediato dai russi, Mikhail Razvozhayev.
"Il forte rumore nella zona del frangiflutti settentrionale proviene dal distaccamento antisabotaggio sottomarino della Flotta del Mar Nero. Stando alle prime informazioni, stanno respingendo un attacco di due barche-droni", ha scritto Razvozhayev

Missile russo al centro di Kharkiv Ministero degli affari interni ucraino
Missile russo al centro di Kharkiv

Kiev, colpito porto sul Danubio a Odessa,al confine rumeno

Nella notte i droni russi hanno preso di mira le infrastrutture portuali, danneggiando un impianto di stoccaggio di grano sul Danubio a Odessa, hanno riferito le Forze di difesa meridionali ucraine, citate dai media nazionali. "La Russia ha lanciato un attacco massiccio durante la notte nella zona di Odessa. Le infrastrutture frontaliere e portuali dell'area danubiana sono state colpite: un deposito di grano è stato danneggiato e diversi camion hanno preso fuoco", è stato riferito. Oleg Kiper, capo dell'amministrazione militare della regione, ha detto che i traghetti sono stati sospesi a Izmail, vicino al confine rumeno. 

L'incendio al porto di Odessa: spente le fiamme, danneggiato magazzino del grano. Il video

Incendio Odessa dopo attacco droni russi Esercito russo
Incendio Odessa dopo attacco droni russi

Kiev, 281.090 militari russi uccisi da inizio guerra

La Russia ha perso nell'ultimo giorno 620 uomini, facendo salire a 281.090 le perdite fra le sue fila dal giorno dell'attacco di Mosca all'Ucraina, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, appena diffuso su Facebook, che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente.
Secondo il resoconto dei militari ucraini, a oggi le perdite russe sarebbero di 281.090 uomini, 4.777 carri armati, 9.082 mezzi corazzati, 6.666 sistemi d'artiglieria, 806 lanciarazzi multipli, 540 sistemi di difesa antiaerea. Stando al bollettino, che specifica che i dati sono in aggiornamento a causa degli intensi combattimenti, le forze russe avrebbero perso anche 316 aerei, 316 elicotteri, 9.015 attrezzature automobilistiche, 20 unità navali e 5.158 droni. 

Kiev, in attacco Kharkiv morto bambino di 10 anni

Un bambino di 10 anni e' rimasto ucciso nell'attacco russo a Kharkiv. Lo afferma il capo dell'amministrazione militare della zona, Oleg Siniegubov. Il corpo e' stato ritrovato tra le macerie, ha riferito Siniegubov su Telegram. "Un bambino di 10 anni e' stato trovato sotto le macerie, sfortunatamente il bambino e' morto", ha scritto Siniegubov. Altre 16 persone, tra cui un bambino di 11 anni, sono rimaste ferite. I servizi di emergenza continuano a lavorare sul luogo dell'impatto, riferiscono fonti locali.  

 

Kiev, distrutti 25 dei 33 droni lanciati dai russi nella notte

La contraerea di Kiev ha distrutto 25 dei 33 droni kamikaze Shaded lanciati dall'esercito russo nella notte sulle regioni meridionali, orientali e centrali dell'Ucraina. Lo rende noto l'Aeronautica militare in un post su Telegram. Le truppe del Cremlino hanno attaccato lanciando i velivoli senza pilota da Capo Chauda, in Crimea. "Per respingere l'attacco aereo sono stati coinvolti aerei da combattimento, truppe missilistiche antiaeree, gruppi di fuoco mobili e unità di guerra elettronica", ha detto l'Aeronautica.  

Video: fuoco e incendi ai silos del grano di Odessa, l'attacco di droni russi

Attacco drone russo su Odessa Xyeba Odecca
Attacco drone russo su Odessa

Kiev, distrutti 25 dei 33 droni lanciati dai russi nella notte

La contraerea di Kiev ha distrutto 25 dei 33 droni kamikaze Shaded lanciati dall'esercito russo nella notte sulle regioni meridionali, orientali e centrali dell'Ucraina. Lo rende noto l'Aeronautica militare in un post su Telegram. Le truppe del Cremlino hanno attaccato lanciando i velivoli senza pilota da Capo Chauda, in Crimea. "Per respingere l'attacco aereo sono stati coinvolti aerei da combattimento, truppe missilistiche antiaeree, gruppi di fuoco mobili e unità di guerra elettronica", ha detto l'Aeronautica.  

 

Attacco drone russo su Odessa Xyeba Odecca
Attacco drone russo su Odessa

Kiev abbatte 3 droni russi su Odessa

La difesa aerea ucraina ha abbattuto nella notte tre droni Shahed-131/136 sulla regione di Odessa. Lo ha riferito il governatore regionale Oleh Kiper. Le forze russe avevano preso di mira le infrastrutture portuali del distretto di Izmail. Secondo il governatore, durante l'attacco è stato danneggiato un deposito di grano e nove camion hanno preso fuoco. L'incendio è stato spento. Non ci sono informazioni sulle vittime. 

L'incendio dopo l'attacco di droni russi su Odessa: fiamme nella zona del porto

 

Attacco drone russo su Odessa Xyeba Odecca
Attacco drone russo su Odessa

Missile su Kharkiv, 9 i feriti, anche un bambino di 11 mesi

E' di nove feriti, tra cui un bambino di 11 mesi, il bilancio provvisorio dell'attacco russo con un missile nel distretto di Slobidsky, nella zona centrale di Kharkiv, in Ucraina orientale. Non è ancora chiaro se c'è qualcuno sotto le macerie, ha spiegato Oleg Sinegubov, capo dell'amministrazione militare   

Doomsday Clock, il commento dell'esperto: "Una guerra nucleare ucciderebbe miliardi di persone" (Video)

Russia: la Duma (Parlamento) discuterà su stop bando esperimenti nucleari

Nella prossima riunione il Consiglio della Duma di Stato russa discutera' la questione della revoca della ratifica del Trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari. Lo ha scritto su Telegram il presidente della Duma, Vyacheslav Volodin secondo quanto riporta Ria Novosti.
"Nella prossima riunione del Consiglio della Duma di Stato discuteremo sicuramente la questione della revoca della ratifica del Trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari - ha detto Volodin - cio' corrisponde agli interessi nazionali del nostro Stato. E sara' una risposta speculare agli Stati Uniti che non hanno ancora ratificato il trattato", ha aggiunto.

Il "Doomsday clock" che va avanti: l'Orologio dell'Apocalisse. Esperto: "Una guerra nucleare ucciderebbe miliardi di persone"

 

Khodorkovsky: se non sostiene Kiev

Il presidente russo Vladimir Putin "è molto più debole di quanto ci vogliono far credere la propaganda del Cremlino o i suoi discorsi. Il golpe di Prigozhin ha dimostrato quanto molle fosse il suo ventre, tra i militari, nei servizi e nella popolazione di Rostov. Non credete alle sue minacce nucleari: se avesse voluto, avrebbe già sganciato un'atomica su Kiev e ordinato il genocidio degli ucraini. Non ha scrupoli. Ma non lo fa perché altrimenti avrebbe tutta la Nato e soprattutto la Cina contro: sarebbe la sua fine. E non credete che a Putin possa succedere un leader ancora più pericoloso". Lo afferma in un'intervista a Repubblica Mikhail Khodorkhovsky l'ex oligarca che è stato incarcerato a lungo in Russia. Sull'Ucraina "non dovete illudervi come ha fatto la Germania di Scholz: un appeasement o una pace affrettata gli darà il tempo di riorganizzarsi, riarmarsi grazie alla sua economia di guerra e tornare alla carica Una pace affrettata gli darà tempo di riorganizzarsi. Se l'Europa non sosterrà più Kiev, si ritroverà la guerra in casa in un paio d'anni".
"Se, magari con il sostegno di pezzi dell'esercito, iniziasse una rivolta popolare armata che non si fermi a pochi metri dal palazzo di Lukashenko come in Bielorussia perché senza armi, Putin avrebbe i giorni contati. Penso a gruppi che si ispirano ai vecchi "bolscevichi" o un fronte ancora più ampio. Difficile dire ora come, ma vedremo. Solo così la Russia potrebbe tornare sulla strada della democrazia dopo la chance persa nel 1993" afferma l'ex oligarca.

Artiglieria ucraina su una postazione di mortaio russa vicino Bakhmut (Video)

Attacco a Kharkiv, 3 feriti

Un attacco russo contro la città di Kharkiv nelle prime ore del mattino ha ferito tre civili. Lo ha reso noto il governatore Oleh Syniehubov tramite il suo canale Telegram, precisando che sono stati presi di mira i quartieri Kyivskyi e Osnovianskyi della città. Nell'attacco sono rimasti danneggiati numerosi edifici e automobili. Syniehubov non ha fornito ulteriori dettagli ma ha esortato i residenti a rimanere nei rifugi. L'oblast di Kharkiv è stata bersaglio di continui attacchi russi. Ieri le forze di Mosca hanno colpito un negozio di alimentari e un bar nel villaggio di Hroza, situato a circa 86 chilometri a est di Kharkiv, uccidendo 51 persone e ferendone sei, compresi bambini.
 

Il video dal luogo dell'esplosione: strage di Groza, le terribili immagini dal drone 

Missile russo colpisce zona centrale di Kharkiv

Un missile russo ha colpito il distretto di Slobidsky situato nella zona centrale di Kharkiv. Lo ha constatato l'ANSA sul posto. È troppo presto per dire se ci sono morti, ma senz'altro ci sono feriti. Il missile ha colpito un edificio in un viale circondato da abitazioni civili.  

Le forze ucraine mantengono la difesa nell'oblast di Kharkiv Oblast di Kharkiv, Ucraina 26/09/23 Getty
Le forze ucraine mantengono la difesa nell'oblast di Kharkiv Oblast di Kharkiv, Ucraina 26/09/23

Ucraina: da Regno Unito 580 milioni euro di aiuti per famiglie

Il primo ministro britannico Rishi Sunak ha annunciato nuovi aiuti umanitari per sostenere gli ucraini nel secondo inverno della guerra di Kiev contro la Russia.
Secondo l'ufficio di Sunak, gli aiuti stanziati includono una garanzia di prestito di quasi 580 milioni di euro erogata attraverso la Banca mondiale per assicurare che l'Ucraina possa fornire sostegni economici per l'inverno a tre milioni di famiglie. Londra invierà inoltre quasi 40 milioni di euro alle Nazioni Unite e agli enti di beneficenza che forniranno agli ucraini ripari e indumenti invernali, oltre a fornire oltre 11 milioni di euro per sostenere l'elettricità domestica a seguito degli attacchi russi alle infrastrutture energetiche. 

Quanto Kiev si preparava “al grande freddo”, un anno fa

Sindaco Kharkiv, città è sotto attacco

Le forze russe hanno colpito oggi la parte centrale della città di Kharkiv. Lo ha riferito il sindaco Ihor Terekhov.  "La città è sotto attacco. Ci sono informazioni su un raid nella parte centrale di Kharkiv", ha scritto stamattina il primo cittadino su Telegram.  MNE

Bakhmut, Ucraina Libkos/Getty Images
Bakhmut, Ucraina

Kiev, successi dell'esercito ad Andriyivka in direzione di Bakhmut

"Negli ultimi giorni si sono verificati 37 scontri tra le forze di difesa ucraine e gli invasori russi. In direzione di Bakhmut, i nostri soldati sono riusciti ad est di Andriyivka, nella regione di Donetsk". Come riportato da Ukrinform, questa informazione è stata pubblicata su Facebook dallo Stato Maggiore delle Forze Armate dell'Ucraina.  "Le forze di difesa dell'Ucraina continuano a difendere l'est e il sud dell'Ucraina, l'operazione offensiva in direzione di Melitopol e le azioni offensive in direzione di Bakhmut distruggono passo dopo passo i territori liberali e temporaneamente occupati dal nemico, si assicurano al confini raggiunto", si legge nel messaggio.

Ucraina: Esplosioni in Cherkasy, allarme in otto regioni

Esplosioni sono state udite nella notte nella regione centrale ucraina di Cherkasy, secondo quanto riferiscono i media locali. L'allarme antiaereo è scattato anche in altre sette regioni: Odessa, Kharkiv, Mykolaiv, Poltava, Khmelnytskyi, Chernivtsi, Kirovohrad. Precedentemente erano state segnalate esplosioni nelle città di Kiev, Odessa e Mykolaiv.

Governatore Sebastopoli: Respinto un attacco di Kiev

A Sebastopoli sono stati respinti gli attacchi di due imbarcazioni senza equipaggio ucraine. Lo ha detto il governatore della città Mikhail Razvozhaev sul suo canale Telegram . Le forze armate ucraine bombardano regolarmente i territori di confine russi, effettuando attacchi con droni e sabotaggi.

Russia: Abbattuti otto droni ucraini sopr Kursk e Belgorod

Mosca ha dichiarato di aver distrutto otto droni ucraini nella Russia occidentale. Un drone è stato distrutto nei cieli di Kursk e sette sono stati abbattuti sopra Belgorod e la regione circostante poche ore dopo. Il governatore di Belgorod Vyacheslav Gladkov ha scritto su Telegram che non ci sarebbero state vittime.
 

Ucraina: Esplosioni a Kiev e Mykolaiv


Un'esplosione è stata udita nelle prime ore di oggi nella capitale ucraina Kiev. Lo riportano i media locali, che parlano anche di due deflagrazioni nel porto meridionale di Mykolaiv.