Guerra in Ucraina

Kiev: attacco con droni a base militare russa Kursk. Putin: Atacms non cambiano sorti del conflitto

Zekensky: già usati i missili americani Atacms. Wsj: Biden chiederà al Congresso un pacchetto da 100 miliardi per Israele e Ucraina. L'invasione russa, giorno 602
Kiev: attacco con droni a base militare russa Kursk. Putin: Atacms non cambiano sorti del conflitto
Getty
Missili ATACMS

Zelensky discute con premier romeno di "cooperazione difesa"

"Ho incontrato il premier romeno Marcel Ciolacu", ha scritto su X il presidente ucraino Volodymyr Zelensky annunciando il "primo incontro congiunto" tra i governi di Romania e Ucraina a Kiev, "un nuovo importante passo verso il partenariato strategico". "Abbiamo discusso di ulteriore cooperazione in materia di difesa per proteggere meglio il Sud dell'Ucraina, in particolare i porti del Danubio" e di come "ampliare nuove rotte di esportazioni per i cereali". Per Ciolacu "gli accordi firmati oggi costituiscono il fondamento della nostra futura collaborazione" e "siamo pronti a sostenere la ricostruzione dell'Ucraina come hub logistico".

Putin: "Per Biden abbiamo perso? Ritiri le armi, venga per un tè"

Il presidente russo Vladimir Putin ha definito ridicole le affermazioni di Joe Biden secondo cui la Russia sta "perdendo la guerra" in Ucraina. Secondo Putin, se la Russia venisse sconfitta, gli Stati Uniti non continuerebbero a fornire all'Ucraina nuove armi, compresi i missili ATACMS a lungo raggio. "Se la guerra è persa, di cosa stiamo parlando? A cosa servono (i missili a lungo raggio, ndr) ATACMS? Fategli questa domanda. Beh, è divertente", ha detto il presidente russo in una conferenza stampa a Pechino. Se la Russia, secondo Biden, ha perso, allora gli Stati Uniti si riprendano l'ATACMS e altre armi, "allora si sieda a mangiare i bliny, venga da noi a bere il tè", ha aggiunto Putin.

Mosca, intercettati due missili di Kiev sulla Crimea

Le forze russe hanno intercettato due missili ucraini S-200 diretti a obiettivi in Crimea. Lo ha riferito il Ministero della Difesa russo. I due missili sono stati distrutti in aria e i frammenti sono ricaduti su un'area non abitata, senza danni a cose o persone.

Kiev, saliti a 5 i morti nell'attacco russo su Zaporizhzhia

È salito a cinque il numero dei morti nell'attacco russo di oggi contro Zaporizhzhia. Lo ha riferito su Telegram il capo dell'amministrazione militare della regione ucraina, Yuri Malashko. "Il numero delle vittime dell'attacco terroristico notturno dei rashisti a Zaporizhzhia è salito a 5 morti. Da sotto le macerie sono stati recuperati i corpi di 3 persone finora ritenute scomparse", ha scritto il funzionario. "Inoltre, 5 feriti sono stati portati in strutture mediche", ha aggiunto. 

Colloquio Macron-Zelensky, rafforzare difesa aerea

Colloquio telefonico tra il Presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, e il Presidente francese Emmanuel Macron. “L'Ucraina - scrive Zelensky - apprezza molto gli aiuti militari della Francia. Il presidente Macron e io ci siamo concentrati sui prossimi passi per rafforzare le capacità di difesa aerea, a lungo raggio e navali dell'Ucraina. Abbiamo anche discusso del corridoio del grano del Mar Nero e dei modi per proteggerlo, nonché dei prossimi round dei colloqui sulla Formula di Pace”.

Putin: "Gli Usa creano minacce aggiuntive con i missili Atacms"

Gli Stati Uniti creano "minacce aggiuntive" con i missili Atacms che hanno ceduto all'Ucraina, denuncia il Presidente russo, Vladimir Putin, sottolineando che le forze di Mosca sono in grado di "respingere tali attacchi". Gli Usa hanno commesso un errore lasciandosi trascinare ancora di più nel conflitto, prolungando in questo modo il conflitto in Ucraina, ha aggiunto. Ieri l'Ucraina ha confermato di aver usato con successo i missili Atacms contro basi russe. Putin ha parlato di una "reale trasformazione" in Occidente, con la rinuncia dei rappresentanti dei diversi Paesi a dichiarazioni in cui esprimono il loro desiderio di infliggere una sconfitta strategica alla Russia e quindi una possibile volontà a negoziare.

Lavrov a Nord Corea, grazie per sostegno a operazione militare

"Apprezziamo molto il vostro sostegno fondamentale e inequivocabile alle azioni della Russia in relazione all'operazione militare speciale in Ucraina e il vostro sostegno al riconoscimento dell'ingresso delle regioni di Donetsk, Lugansk , Zaporozhye e Kherson nella Federazione Russa". Lo ha detto il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov durante un ricevimento ufficiale a Pyongyang, capitale della Corea del Nord, dove si trova in visita ufficiale. Lo riporta Ria Novosti.

Zelensky ringrazia la Norvegia per pacchetto di aiuti militari

"Ho parlato con Jonas Gahr Store, primo ministro della Norvegia, per ringraziare il suo Paese per il recente pacchetto di aiuti militari e per il sostegno a lungo termine". Lo scrive su X il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, precisando che i due politici hanno "parlato degli sviluppi in prima linea dell'Ucraina e delle esigenze prioritarie di difesa. Abbiamo discusso di un ulteriore rafforzamento, in particolare della difesa aerea per proteggere le infrastrutture critiche e il corridoio del grano del Mar Nero". Zelensky aggiunge infine che nel corso della telefonata si è anche "prestata particolare attenzione al Medio Oriente. Abbiamo convenuto che un'ulteriore escalation è inaccettabile e abbiamo invitato tutte le parti a evitare vittime civili". 

Podolyak, i missili Atacms salvano vite umane

"I missili Atacms a lungo raggio salvano vite umane. Ci permettono di distruggere la logistica delle forze di occupazione con precisione chirurgica e di alleviare la situazione in prima linea". Lo scrive su 'X' Mikhaylo Podolyak, consigliere del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. "Più missili a lungo raggio hanno le forze armate, meno proiettili colpiranno le città ucraine e prima finirà l’era di instabilità e caos in cui la Russia sta trascinando il mondo - ha aggiunto - la matematica è la chiave della guerra".

Finlandia: cyberspionaggio di Mosca in aumento

I servizi di sicurezza e intelligence finlandesi (Supo) hanno rivelato che dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina sono aumentati i tentativi di spionaggio online da parte di Mosca. Secondo l'analista della Supo Suvi Alvari, in seguito all'adesione del Paese alla Nato e lo scoppio della guerra in Ucraina, "sono aumentati i tentativi di spionaggio della Russia soprattutto nella cybersfera". "In questo momento ci sono parecchi problemi di sicurezza e minacce immediate da parte di Mosca - ha sottolineato Alvari - ma siamo preparati". "Si prevede che la Russia continuerà a utilizzare attacchi 'denial of service' (quando gli hacker rendono inaccessibili agli utenti legittimi sistemi informativi, dispositivi e altre risorse) nei nostri confronti". Lo scopo di tali attacchi è "creare un'immagine di malfunzionamento dei servizi -- ha spiegato Alvari - ma riteniamo improbabile che nel futuro prossimo la Russia cerchi di danneggiare fisicamente le nostre infrastrutture critiche sul territorio finlandese". Con le elezioni previste sia in Russia che in Finlandia la prossima primavera, i servizi di sicurezza di Helsinki sono in stato di massima allerta per il rischio di disinformazione in arrivo da Mosca. Alvari lancia l'allarme sul rischio che le 'fake news' possano proiettare un'immagine negativa della Finlandia nei media russi gestiti dallo Stato, a cui la popolazione russofona di 80.000 persone potrebbe essere vulnerabile. "La Russia vuole indebolire l'immagine della Finlandia agli occhi della sua popolazione ed è per questo che ci sono molte notizie negative su di noi", ha detto Alvari.

Kiev: eliminati 22 invasori russi al sud. Cinque posti di osservazione nemici distrutti nell'Ucraina

"Ventidue invasori russi sono stati eliminati e cinque posti di osservazione nemici distrutti nell'Ucraina meridionale". Lo ha reso noto il Comando operativo ucraino del sud su Facebook, riferisce un corrispondente di Ukrinform. "Le Forze di Difesa del Sud continuano a completare le missioni. Nell'ultimo giorno il nemico ha subito le seguenti perdite: 22 occupanti, un obice semovente Msta-S, un cannone, due veicoli blindati", si legge nel rapporto.

Kiev: attacco russo nel Dnipro, almeno 4 feriti. Lo ha riferito Serhiy Lysak, capo dell'amministrazione militare

È di almeno 4 persone ferite il bilancio dell'attacco missilistico russo lanciato nella notte contro la regione di Dnipropetrovsk in Ucraina. Lo ha riferito su Telegram Serhiy Lysak, capo dell'amministrazione militare regionale del Dnipro, scrive Ukrinform. "Secondo le informazioni aggiornate, ci sono quattro feriti nel distretto di Dnipro. Si tratta di tre donne di 56, 65 e 75 anni e di un uomo di 35 anni. Tre di loro sono in ospedale", ha precisato la stessa fonte.

Tajani: la Cina può spingere Mosca a fermare l'aggressione

Sulla guerra in Ucraina "abbiamo lavorato con la Cina per spingerla a svolgere un ruolo positivo nei confronti della Russia". Così il ministro degli Esteri Antonio Tajani, in occasione della conferenza 'Security and Defence days' della Fondazione De Gasperi. L'incontro odierno tra Vladimir Putin e Xi Jinping, ha spiegato Tajani, fa capire che "la Cina è l'unico Paese che può spingere la Russia ad arrestare l'aggressione. In questo sono stato molto chiaro con il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi".

Kiev: colpita la base militare russa a Kursk, danni ingenti. Sbu: ancora non è noto numero delle vittime. 18 lanci di droni

Il servizio di sicurezza ucraino (Sbu) ha attaccato la base militare dell'esercito del Cremlino vicino all'aeroporto Khalino, nella regione russa di Kursk. Lo hanno riferito fonti dell'Sbu ai media ucraini. Ci sono stati almeno 18 attacchi di droni. Nella base sono di stanza fino a 3.000 soldati russi e circa 80 unità di equipaggiamento militare. "Al momento non è ancora noto il numero esatto delle vittime nemiche", hanno detto le fonti, ma secondo la Sbu i danni sono stati 'ingenti'.

Kiev: esplosioni avvenute in varie zone Crimea occupata. Lo riferisce il canale Crimean Wind Telegram, riporta Ukrinform

Una serie di esplosioni sono avvenute nella Crimea occupata, riferisce il canale Crimean Wind Telegram, come riporta Ukrinform. Testimoni riferiscono di aver sentito un forte scoppio a Yevpatoria e un'altra esplosione è stata udita nel distretto di Saki, nella zona di Zaozerny, vicino al villaggio di Romashkino, dove si ritiene sia situato un sistema antiaereo russo. Non si segnalano vittime finora.

Russia, la Duma adotta ritiro ratifica Trattato su bando test nucleari. Mai ratificato da Usa e Cina, ma rispettato nella sostanza

La Duma di Stato ha adottato in terza e ultima lettura una legge sul ritiro della ratifica del Trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari (in inglese: Comprehensive Nuclear-Test-Ban Treaty, CTBT). L'iniziativa è stata presentata al Parlamento il 13 ottobre. Viene abrogato il primo articolo della legge attuale, che propone di ratificare l'accordo firmato a nome dello Stato russo il 24 settembre 1996. Al CTBT avevano aderito 187 stati ed era stato ratificato da 178 paesi partecipanti. Tuttavia, diversi paesi, compresi Stati Uniti, Cina, Israele, non l'hanno ancora fatto, a differenza della Russia, che ha ratificato il trattato nel 2000. Allo stesso tempo, gli stati che possiedono armi nucleari si sono impegnati volontariamente a non condurre tali test.

Putin: se Kiev vuole negoziati annulli decreto che li vieta

"Se l'Ucraina vuole aprire un processo negoziale non servono gesti teatrali. Annulli il decreto che li vieta". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando da Pechino, dove ha incontrato l'omologo cinese Xi Jinping. Lo riporta Ria Novosti. "Ora sentiamo che sembrano pronti per un qualche tipo di negoziato", ha aggiunto Putin parlando dell'Ucraina. "E' una trasformazione nella giusta direzione, ma non è sufficiente - ha aggiunto -, servono passi concreti se c'è davvero il desiderio di negoziare".

Putin: i missili Atacms non cambieranno le sorti del conflitto, prolungheranno solo l'agonia dell'Ucraina

La fornitura dei missili Atacms a Kiev è "un errore degli Usa" che non cambierà le sorti del conflitto, ma "prolungherà solo l'agonia dell'Ucraina". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin citato dalla Tass.

Il video del lancio di missili a lungo raggio statunitensi

Cina e Russia più vicine. Incontro tra Putin e Xi a Pechino: “Rafforzare il coordinamento strategico"

Faccia a faccia a Pechino tra il presidente cinese Xi Jinping e il capo del Cremlino, Vladimir Putin, che hanno rinnovato l'amicizia e indicato la propria visione del mondo. “Fiducia politica” e uno “stretto ed efficace coordinamento strategico” sono le parole chiave del bilaterale. Leggi l'articolo

 

Zelensky conferma: abbiamo già usato i missili Usa a lungo raggio Atacms

Il presidente ucraino Zelensky ha confermato che i missili americani a lungo raggio Atacms sono stati già utilizzati: avrebbero colpito due aeroporti occupati dai russi in Ucraina, con elicotteri distrutti e decine di vittime.

Mosca: 6 droni ucraini abbattuti sulla regione russa di Belgorod

Mosca afferma che sei droni ucraini ad ala fissa sono stati abbattuti nella regione russa sudoccidentale di Belgorod. Sul suo canale Telegram, il governatore Vyacheslav Gladkov spiega che i velivoli senza pilota volavano "nei distretti di Belgorodsky e Yakovlevskij". Secondo le prime informazioni non ci sarebbero vittime né danni particolari. 

Zaporizhzhia, palazzo sventrato dai missili russi

Zaporizhzhia, palazzo sventrato dai missili russi Suspilne
Zaporizhzhia, palazzo sventrato dai missili russi

Attacco russo a Zaporizhzhia, aumenta il numero delle vittime

Continuano le operazioni di ricerca e soccorso sul luogo dell'attacco terroristico russo a Zaporizhzhia, aumenta il numero delle vittime. Il sindaco facente funzioni di Zaporizhzhia, Anatoliy Kurtev, ha dichiarato che due persone sono state uccise e quattro ferite. Altre tre persone risultano ancora disperse. Gli appartamenti di un edificio sono stati parzialmente distrutti. Le persone continuano a ricevere assistenza negli autobus comunali e nella tenda del consiglio comunale.

 

sopravvissuti all attacco missilistico, curati in un autobus

Sopravvissuti all attacco missilistico, curati in un autobus Suspilne
Sopravvissuti all attacco missilistico, curati in un autobus

Bombe russe su Zaporizhzhia, un morto e 2 feriti

Gli attacchi missilistici russi di questa notte sulla città ucraina sudorientale di Zaporizhzhia hanno provocato la morte di una persona e il ferimento di altre due, riferiscono le autorità locali. "Tra l'1:33 e l'1:48" ora locale la Russia ha lanciato "sei missili contro la città", ha scritto su Telegram il governatore regionale Yuriï Malachko. Il segretario del consiglio comunale cittadino Anatolyi Kourtev ha affermato che "un condominio è stato distrutto da un attacco missilistico nemico" su Zaporizhzhia. Nelle foto diffuse dai media ucraini si vede un edificio sventrato, con una parte di facciata crollata. La più grande centrale nucleare d'Europa si trova nella regione, a una cinquantina di chilometri dalla città, a Energodar ed è occupata dalle forze russe. L'offensiva di questa notte arriva dopo che Kiev ha annunciato ieri di aver utilizzato per la prima volta missili americani Atacms a lungo raggio.

Mosca: "Un errore grossolano la fornitura di missili Atacms a Kiev"

L'amministrazione statunitense ha commesso "un errore grossolano" decidendo di fornire all'Ucraina missili tattici Atacms, lo ha affermato l'ambasciatore russo a Washington Anatoly Antonov. Le sue parole sono riportate nel canale Telegram della missione diplomatica russa. "Le conseguenze di questa misura, deliberatamente nascosta all'opinione pubblica, saranno molto gravi", Ha continuato Antonov.
 

Wsj: Biden chiederà al Congresso un pacchetto da 100 miliardi per Israele e Ucraina

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden sta valutando di chiedere un pacchetto da 100 miliardi di dollari che includerebbe finanziamenti per Israele e Ucraina. Lo riferisce il Wall Street Journal. Il pacchetto includerebbe anche finanziamenti per la sicurezza delle frontiere e l’assistenza ai paesi della regione dell’Indo-Pacifico, compreso Taiwan. Funzionari dell’amministrazione Biden hanno affermato che il pacchetto, che includerebbe finanziamenti per l’intero anno fiscale, non è stato ancora finalizzato. Si prevede che l'amministrazione invierà il testo al Congresso nei prossimi giorni.