Guerra in Ucraina

Attacco di droni ucraini su Mosca nella notte, stop ai voli in due aeroporti

Colpito un edificio nella città russa di Tula. La Russia: abbattuti 2 missili di Kiev sul Mar d'Azov. L'invasione russa, giorno 641
Attacco di droni ucraini su Mosca nella notte, stop ai voli in due aeroporti
GettyImages
Soldati ucraini in una posizione vicino al confine

Zelensky: neanche un'ora di tregua a est e sud paese

"Le intense ostilità non si fermano neanche per un'ora nelle direzioni di Donetsk e nella regione di Kharkiv, in direzione di Kupyansk. I nostri guerrieri mantengono le loro posizioni anche nel sud del Paese: la regione di Zaporizhzhia, la nostra regione di Kherson". Lo ha detto il presidente Volodymyr Zelensky nel suo discorso serale.

Kiev: i russi cercano di occupare di nuovo Kupyansk

L'esercito ucraino lancia l'allarme sul pericolo che la Russia possa cercare di occupare di nuovo Kupyansk, nella regione di Kharkiv. Nell'ambito della nuova offensiva lanciata dai russi nelle ultime settimane nel nord est dell'Ucraina, al momento sono in corso combattimenti nei pressi del villaggio di Synkivka, a pochi chilometri a nord est di Kupyansk, ha detto il portavoce dell'esercito Volodymyr Fityo, aggiungendo che le forze ucraine hanno respinto quattro attacchi dei russi nell'area. 

Nelle ultime 24 ore le forze di Kiev hanno respinto 23 attacchi russi a nord-est, ovest e sud-ovest di Avdiivka

Secondo le informazioni fornite dallo Stato maggiore ucraino, nelle ultime 24 ore le forze di Kiev hanno respinto 23 attacchi russi a nord-est, ovest e sud-ovest di Avdiivka.Negli ultimi giorni la Russia ha condotto attacchi aerei a sostegno delle operazioni di terra volte a circondare la città alla periferia di Donetsk. Secondo ulteriori rapporti di Euromaiden, unità russe hanno intrapreso assalti di fanteria vicino agli insediamenti di Stepove, Pervomaiske e Novokalinove per bloccare le principali strade di accesso ad Avdiivka. Finora questi attacchi non hanno ottenuto risultati concreti, con le truppe ucraine che mantengono ancora il controllo delle principali autostrade che portano alla città.

Papa Francesco: "Il popolo ucraino continua a soffrire"

"Ieri la martoriata Ucraina ha commemorato l'Holodomor, il genocidio perpetuato dal regime sovietico che 90 anni fa causò la morte per fame di milioni di persone. Quella lacerante ferita, anziché rimarginarsi, è resa ancora più dolorosa dalle atrocità della guerra che continua a far soffrire quel caro popolo". Così Papa Francesco nella riflessione pronunciata subito la recita dell'Angelus da mons. Braida in collegamento video dalla cappella di Casa Santa Marta. “Per tutti i popoli dilaniati dai conflitti continuiamo a pregare senza stancarsi - sottolinea il Pontefice - perché la preghiera è forza di pace che infrange la spirale dell'odio, spezza il circolo della vendetta e apre le vie insperate di riconciliazione”

Russia: il portavoce di Meta inserito nell'elenco dei ricercati

Le autorità russe hanno inserito Andy Stone, portavoce del colosso americano dei social media Meta, società madre di Facebook e Whatsapp, nella lista dei ricercati, mentre l'azienda è classificata come "estremista" nel Paese.  Le autorità non precisano di cosa accusano il direttore delle comunicazioni di Meta. La Russia ha ufficialmente designato il gruppo americano come organizzazione "terrorista ed estremista" nell'ottobre 2022, aprendo la possibilità di procedimenti legali più pesanti contro i suoi utenti nel Paese.    

Anche Facebook e Instagram sono bloccati nel Paese dall'inizio dell'offensiva russa in Ucraina e sono inaccessibili senza una rete privata virtuale (Vpn), come X e molti siti web critici nei confronti del governo. Prima del divieto, milioni di russi utilizzavano le applicazioni Meta, in particolare Instagram, una rete che nonostante il blocco rimane molto popolare tra i giovani del Paese. Nell'aprile 2022, la Russia ha inserito il leader del Meta, Mark Zuckerberg, nella lista nera delle persone a cui è vietato entrare nel suo territorio.

Difesa russa: abbattuti missili ucraini su Mare d'Azov

Il ministero russo della Difesa comunica di avere abbattuto due missili ucraini S-200 nei cieli sul Mare d'Azov. "Oggi verso le ore 11 orario di Mosca (le 9 in Italia) il regime di Kiev ha tentato un attacco terroristico con l'utilizzo di missili S-200 mirati a obiettivi di terra sul territorio della Federazione russa", ha riferito il ministero in una nota rilanciata da Ria Novosti. La Difesa russa non precisa se gli obiettivi fossero localizzati in Crimea, la penisola ucraina sul Mar Nero che Mosca ha dichiarato annessa nel 2014. La notizia arriva dopo quella di un "massiccio attacco" con droni diretti verso la capitale russa, in gran parte abbattuti, secondo le autorità russe, ma anche sulle regioni di Kaluga e Tula, dove un velivolo senza pilota si è schiantato su un condominio, mandando in frantumi i vetri di tre appartamenti.

L'inverno arriva ma non ferma la guerra in Ucraina: scontri aerei e sul terreno (Video)

Kiev: nostri droni verso Mosca. Stop ai voli in due aeroporti

Gli aeroporti internazionali Domodedovo e Vnukovo nella provincia (oblast) di Mosca hanno sospeso le operazioni dopo che alcuni droni si sono avvicinati alla capitale russa nelle prime ore di oggi. Lo scrive il sito online ucraino 'The Kyiv Independent' secondo cui i dati di Flightradar - sito web che offre servizi di tracciamento di voli in tempo reale - indicano che i voli in partenza sono stati bloccati. I media russi affermano che 11 droni ucraini sono stati abbattuti dalla difesa aerea, mentre è stato colpito un edificio nella città di Tula. 

Russia, un drone ucraino si è schiantato contro un grattacielo a Tula

Il drone si è schiantato contro un appartamento al 12° piano di un grattacielo nella città di Tula. Molto probabilmente i droni sono stati abbattuti e uno di loro si è schiantato contro un edificio residenziale. Una persona è rimasta ferita. Lo riporta RBC-Ucraina con riferimento al canale Telegram ASTRA .

Udite esplosioni vicino a Mosca, conseguenza di un massiccio attacco di droni


Ci sono notizie di un attacco da parte di droni che volavano verso la capitale della Federazione Russa. Lo riferisce RBC-Ucraina con riferimento al messaggio su Telegram del sindaco di Mosca Serhii Sobyanin e dei media locali. Secondo Sobyanin , le forze di difesa aerea sono riuscite anche a intercettare e distruggere diversi UAV nelle regioni di Bryansk, Tula e Kaluga e afferma che non ci sono state vittime o danni gravi.
 

Premier Shmyhal: la Russia ha rubato grano per 1 miliardo di dollari

La Russia ha rubato ed esportato grano ucraino per un valore di 1 miliardo di dollari sui mercati mondiali delle materie prime. Lo ha detto lo scorso venerdi', come riporta il sito web 'The Kyiv Independent', il primo ministro ucraino Denys Shmyhal durante un forum sul mercato del grano a Kiev. "Gli occupanti hanno preparato i mezzi tecnici per rubare e portare via 12.000 tonnellate di grano dai territori catturati ogni giorno", ha detto, "Il volume dei beni rubati è impressionante: si tratta di milioni di tonnellate di grano per un valore di circa 1 miliardo di dollari."
 

Il ricordo dell'Holodomor Afp
Il ricordo dell'Holodomor

A 90 anni dallo sterminio per fame voluto da Mosca

I cittadini ucraini hanno acceso migliaia di candele per rendere omaggio alle vittime della carestia del 1932-1933 al Museo Nazionale dell'Holodomor di Kiev. L'Ucraina ha celebrato i 90 anni dalla carestia dell'epoca staliniana, uno dei momenti più bui della sua storia che ha causato milioni di morti. Il presidente ucraino Volodomyr Zelensky ha dichiarato ieri che è "impossibile" perdonare i "crimini di genocidio" durante la carestia che ebbe luogo sotto il governo di Joseph Stalin.