Amazzonia

Porta il padre in spalla a vaccinarsi: 12 ore di cammino nella foresta, il viaggio di Tawy commuove

La foto pubblicata dal medico su Instagram è diventata virale

Ha camminato per sei ore nella foresta con il padre sulle spalle e altre sei per tornare nel proprio villaggio. Tutto per permettere al proprio genitore di vaccinarsi con la prima dose contro il Covid. È il medico Erik Jennings Simões a raccontare la storia di Tawy, giovane indigeno della comunità Zo'e, sul suo profilo Instagram in un post che sta facendo il giro del mondo.

La foto di Tawy, 24 anni, con il padre Wahu, 67 anni, sulle spalle risale all’anno scorso, all’inizio della campagna di vaccinazioni in Brasile, uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia. Jennings ha deciso di pubblicarla il 2 gennaio scorso come “momento più significativo” del suo 2021 per sensibilizzare, all’inizio del nuovo anno, sull’importanza della vaccinazione per sconfiggere il Covid: “Arriva il 2022”, scrive il medico, “e nessun caso di COVID-19 è stato registrato nella popolazione degli Zo'e”. "Una bella dimostrazione del loro legame", ha detto il medico alla BBC.

Sono circa 325 gli appartenenti alla comunità Zo'e che vive, in relativo isolamento, in decine di villaggi sparsi nello Stato di Parà, nel nord del Brasile, in una ampia zona protetta per il suo grande valore ecologico.