#ESC2022

Dal toro meccanico di Achille Lauro alla Venere di Cipro: le foto della seconda semifinale

A Torino la seconda semifinale dell'Eurovision Song Contest: 18 nazioni in gara. Si parte con la Finlandia; a seguire Israele, Serbia, Azerbaijan, Georgia, Malta. Achille Lauro, in gara con "Stripper" a rappresentare San Marino

Impermeabile e palloncino giallo prima di restare a petto nudo, il cantante dei The Rasmus apre la gara con “Jezabel”, un brano rock che parla alle donne forti e indipendenti.

“I.M” è il positivo inno dance che parla dell’accettarsi cantato da Michael Ben David, il concorrente israeliano.

La cantautrice Konstrakta, dalla Serbia, propone una performance teatrale mentre canta la sua “In corpore sano” primo titolo in assoluto a salire sul palco dell’Eurovision. 

L’Azerbaijan è rappresentato da Nadir Rustamli che canta “Fade to Black”, ballata sul mal d’amore.

Da tre artisti circensi nasce “Circus Mircus”, band georgiana che propone “Lock me in”.

La maltese Emma Muscat, concorrente nell’edizione di “Amici di Maria De Filippi” del 2018, canta “I am what I am” e il tema dell’accettazione di sé torna sul palco.

Achille Lauro con “Stripper” inneggia alla libertà, indossando un boa nero, guanti glitterati e tutina semi-trasparente mentre bacia sulla bocca il chitarrista e poi cavalca un toro meccanico in un rodeo idealmente infuocato. 

Performance molto teatrale per Sheldon Riley, il concorrente australiano che porta un brano pop dark: “Not the same”.

La concorrente di Cipro Andromache canta “Ela” ed evoca Botticelli con una grande conchiglia dietro le spalle.

L’Irlanda ha vinto l’ Eurovision sette volte e la sua rappresentante, Brooke incita il pubblico e canta “That’s rich” un brano elettro pop che fa ballare.

La cantautrice della Macedonia del Nord, Andrea, canta un’intensa ballata: “Circles”.

L’Estonia concorre con Stefan, eletto l’uomo più sexy del suo Paese nel 2020 che propone “Hope”. 

WRS, concorrente della Romania, canta “Llamame”, un brano dalle atmosfere spagnoleggianti con tanto di look a tema.

La Polonia partecipa con Ochman, cantautore che in patria ha vinto The Voice e canta la ballad “River”.

Vladana, dal Montenegro, propone “Breathe”, il cui finale è in italiano.

Il belga Jeremie Makiese è un cantante ma anche un calciatore professionista. La sua “Miss You” è in inglese e ha un sound rhythm and blues.

La svedese Cornelia Jakobs canta “Hold me closer”, sostenuta da continue ovazioni del pubblico.

Ultimi concorrenti in gara, i cechi We Are Domi fanno ballare la platea con l’elettropop di “Lights off”.