In occasione della Giornata mondiale del rifugiato

La medaglia del premio Nobel per la pace di Muratov battuta all'asta per 103,5 milioni di dollari

Il ricavato per i bambini ucraini sfollati. Il giornalista della Novaya Gazeta aveva già donato il premio in denaro del Nobel alle vittime della guerra in Ucraina

La medaglia d'oro del Premio Nobel per la pace del giornalista russo Dmitry Muratov, è stata battuta all'asta per 103,5 milioni di dollari. Secondo Heritage Auctions, che ha gestito la vendita, tutti i proventi della vendita della medaglia - che è andata a un offerente telefonico non ancora identificato - andranno alla risposta umanitaria dell'Unicef per i bambini ucraini sfollati dalla guerra.

La medaglia di Muratov è modellata da 175 grammi di oro a 23 carati. Soltanto l'oro della medaglia vale circa 10.000 dollari. In precedenza Muratov aveva già devoluto in beneficenza i 500.000 dollari del premio in denaro legato al Premio Nobel.

Dmitry Muratov, tra i fondatori del quotidiano indipendente russo Novaya Gazeta era il caporedattore del giornale chiuso a marzo a causa della repressione del Cremlino nei confronti del dissenso interno contro la guerra in Ucraina. Su Novaya Gazeta scriveva Anna Politkovskaya, la giornalista uccisa a Mosca nel 2006, un delitto per il quale sono stati condannati cinque uomini mentre i mandanti restano a tutt'oggi senza volto.

Nell'ottobre del 2021 Muratov è stato insignito della medaglia d'oro nell'ottobre 2021 quando ha condiviso il Premio Nobel per la Pace con la giornalista filippina naturalizzata statunitense Maria Ressa.

All'inizio di aprile il giornalista aveva denunciato un'aggressione con della vernice rossa subita su un treno in viaggio tra Mosca e Samara.