Formula 1

Gp d'Austria, la macchina di Sainz prende fuoco - Le foto

"Ho visto il fuoco dagli specchietti ma la macchina era in pendenza e non si fermava. Hanno tardato ad aiutarmi e ho deciso di saltare giù per sbrigarmi”

Rabbia. E attimi di paura. Al 57ersimo giro del Gp d'Austria, quando mancavano 14 giri al traguardo, e mentre era in seconda posizione, il pilota della Ferrari Carlos Sainz è stato costretto a fermarsi. Poi si sono sviluppate le fiamme dal cofano motore.

Lo spagnolo non ha potuto lasciare subito la monoposto perché - come ha spiegato lui stesso - “è successo tutto improvvisamente, ho visto il fuoco dagli specchietti ma la macchina era in pendenza e non si fermava. Hanno tardato ad aiutarmi e ho deciso di saltare giù per sbrigarmi”.

"La macchina è veloce, ha tanti pregi ma anche difetti come questi problemi di affidabilità. Oggi sarebbe stata una facile doppietta Ferrari e fa male questo ritiro. Questa è un po' la storia della mia stagione fin qui, quando potevo iniziare a prendere ritmo nelle ultime gare sono sorti sempre problemi".