La protesta

Tennis, Laver Cup 2022: attivista invade il campo e si dà fuoco a un braccio per protesta

Un giovane ha creato scompiglio durante l'evento di tennis a Londra, l'intento era sensibilizzare contro i cambiamenti climatici. Nessun ferito

Il mondo del tennis guarda Londra oggi, la O2 Arena, dove il più grande campione gioca per l'ultima volta con l'amico rivale di sempre. Ma non sono stati solo Federer e Nadal ad attirare l'attenzione dei media alla Laver Cup: un giovane attivista è riuscito a entrare in campo e a darsi fuoco a un braccio. Brevemente e senza danni, portato via subito dagli addetti alla sicurezza. 

Il ragazzo di 20 anni si chiama Kai, è membro del gruppo End UK Private Jets, protesta per l'uso dei jet privati e più in generale contro il cambiamento climatico.

Poche ore prima su TikTok in un filmato il giovane aveva spiegato la scelta di manifestare la sua rabbia in maniera autolesionistica: "Le persone nello stadio saranno disturbate e chiunque sarà traumatizzato, specialmente se ha avuto esperienze con cose come l'autolesionismo. Penso che sia giusto provare rabbia perché le persone soffrono". La protesta ha interrotto brevemente il secondo set della partita del torneo di tennis Laver Cup tra Stefanos Tsitsipas e Diego Schwartzman.

L'ultima protesta di attivisti per il clima su un campo da tennis risale al 3 giugno, durante il Roland Garros, una donna si era legata alla rete da gioco. Sulla maglietta una scritta: “Ci sono rimasti 1028 giorni”