Lotta al Covid

In arrivo il vaccino Novavax

Dal primo marzo al via la quarta dose per i fragili. Alle 4 asl abruzzesi saranno consegnate nei prossimi giorni 21.900 dosi del nuovo siero

In arrivo il vaccino Novavax
RAI
La somministrazione di un vaccino anti Covid-19

Dal primo marzo circa 21 mila abruzzesi, individuati come soggetti fragili, potranno volontariamente chiedere la somministrazione della quarta dose della vaccinazione anti Covid 19. L'accesso agli hub sarà libero e senza necessità di prenotazione. Sarà sufficiente che siano trascorsi almeno 4 mesi dalla somministrazione della terza dose.

Intanto è in arrivo anche in Abruzzo il vaccino Novavax. Sono 21.900 le dosi che verranno distribuite alle quattro Asl nei prossimi giorni. Si tratta della prima fornitura, in base al piano di ripartizione stabilito dalla Struttura Commissariale nazionale. Alla Asl Avezzano Sulmona L'Aquila, fa sapere l'assessorato alla Salute, saranno assegnate cinquemila dosi, alla Asl Lanciano Vasto Chieti 6.400 dosi, alla Asl di Pescara 5.300 dosi e alla Asl di Teramo 5.200 dosi. La data di consegna dei vaccini non è stata ancora formalizzata dalla Struttura, ma dovrebbe coincidere con la fine del mese.

In Abruzzo, secondo l'ultimo aggiornamento, sono 2.897.996 le dosi di vaccino contro il Covid-19 complessivamente somministrate. Le dosi booster raggiungono quota 816.739, pari al 69% circa della popolazione. Negli ultimi sette giorni sono state somministrate 14.466 terze dosi e solo 1.305 prime dosi. Ancora alcune decine di migliaia gli over 50 che, nonostante l'obbligo vaccinale, non hanno ricevuto neppure una dose di vaccino