Teramo

Avvocati in sciopero

Denunciano carenza di personale e lentezza dei procedimenti

Avvocati in sciopero
Tgr
Il tribunale di Teramo

Numeri da record - negativo - al tribunale di Teramo. E allora gli avvocati, in stato di agitazione già da due mesi, incrociano le braccia. Una giornata di sciopero, indetta dall'Ordine forense, che prevede l'astensione delle toghe da udienze e ogni altra attività giudiziaria nel settore civile e penale. Una protesta per denunciare gli effetti della carenza di organico. Due terzi dell'arretrato sono ancora da smaltire nell'intero distretto che registra anche il maggior tasso di turn over di magistrati in uscita e il più alto numero di procedimenti iscritti da più di 10 anni. Mentre i tempi per definire una causa civile superano i mille giorni, contro i 296 di Chieti e i 368 di Pescara. Sulmona, Vasto, Lanciano e L'Aquila oscillano invece tra 400 e 600 giorni. Servono interventi urgenti, avverte il presidente dell'Ordine degli avvocati di Teramo Antonio Lessiani, definendo insufficienti le risposte date finora. "Pur prendendo atto che, successivamente ai nostri solleciti, sono stati assegnati nuovi cancellieri e un nuovo magistrato - dichiara - purtroppo la situazione resta critica". E aggiunge: "Serve un segnale forte".