Il porto di Ortona non ha piu' posti

Diventano urgenti gli interventi infrastrutturali: a partire dalla banchine per finire con il dragaggio dei fondali. Ad oggi sono 5 le navi che attendono di attraccare al largo

Il porto di Ortona non ha piu' posti
tgr
Il porto di Ortona

Il porto di Ortona è al completo. Non ci sono più spazi per le navi in rada ed alcune sono costrette a sostare all’esterno dello scalo, con un pesante aggravio di costi per le aziende. Diventano sempre più urgenti gli interventi infrastrutturali: a partire dalla banchine per finire con il dragaggio dei fondali. Ad oggi sono 5 le navi che attendo in sosta a largo di Ortona. Intanto dai fondi PNRR, arriverà un finanziamento di 2,7 mln di euro del bando per i porti green, sui 20 mln assegnati ai 7 progetti presentati al Governo dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale. Serviranno ad costruire l’infrastruttura necessaria al “cold ironing”, cioè a far sì che le navi in banchina possano spegnere i motori diesel ausiliari che generano la corrente elettrica, con grandi vantaggi sotto il profilo delle emissioni e dell’inquinamento acustico