Pescara

Epatite, nessun allarme

Sta bene la bimba di 15 mesi, unico caso in Abruzzo.

Epatite, nessun allarme
LCC
Il vecchio ospedale di Pescara

"Al momento non esistono motivi di allarme per questi casi di epatite di origine sconosciuta nei bambini nel nostro territorio". Lo affermano il direttore della Pediatria di Pescara, Maurizio Aricò, ed il direttore generale
della Asl, Vincenzo Ciamponi, dopo il caso di "epatite da causa sconosciuta" che ha colpito una bambina di 15 mesi. Sulla bimba è stata accertata la positività all'Adenovirus: indagini sono in corso per "chiarire eventuali correlazioni con l'epatite". "La piccola, che è nata e vive nel territorio di Pescara - concludono Aricò e Ciamponi - sta bene, è stata dimessa, ed è seguita ambulatorialmente per verificare la normalizzazione dei valori di transaminasi".