Reddito di cittadinanza, una truffa a Pescara

E' stata scoperta dalla Guardia di Finanza. Una donna avrebbe percepito indebitamente più di 20.000 euro con false attestazioni

Reddito di cittadinanza, una truffa a Pescara
TGR Abruzzo
La Guardia di Finanza

Ancora una truffa sul reddito di cittadinanza. E' stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Pescara. 
Una donna di 63 anni, con precedenti per spaccio di droga e che vive con il figlio che è agli arresti domiciliari, è accusata di aver presentato false attestazioni. Avrebbe percepito così indebitamente più di 20 mila euro.  
Denunciata dalla Guardia di Finanza la donna dovrà restituire le indennità ottenute senza averne diritto.