Il Pescara elimina la Carrarese

Sofferto pari interno contro i toscani: decisiva la doppietta di Cernigoi.

Il Pescara elimina la Carrarese
Tgr
Curva in festa

Il Pescara supera il primo turno dei playoff pareggiando con la Carrarese: prestazione sotto tono degli abruzzesi che soffrono contro l'undici di Totò Di Natale. 
All'ottavo il Delfino sblocca il risultato con il ripescato Cernigoi preferito all'acciaccato Ferrari. Contromovimento del perticone adriatico innescato da un ottimo assist di zappella dalla verticale destra.  Letale lo stacco aereo. L'ex Seregno anticipa Rota e Semprini capitalizzando la prima palla goal del match. 
Al 18esimo ci riprova il Delfino: uno-due Pontisso- Clemenza  dalla bandierina, con l'ex juventino che  scatta sul lato corto delle area impegnando Vettorel calciando verso il primo palo! il portiere se la cava stornando con i piedi. Al 21esimo impattano gli ospiti. Cross di Semprini, Bramante prova la conclusione murato da Illanes: la deviazione favorisce Pasciuti che supera Sorrentino con un mortifero diagonale
Al 35esimo il Pescara tra le proteste subisce il raddoppio della Carrarese. tutto nasce da  un lungo rilancio del portiere  che da la stura alla sponda di Doumbia che allunga di testa per D'auria lesto a rubar palla a Zappella nei 16 metri adriatici. L'intervento da dietro e' palesemente falloso: l'attaccante colpisce la caviglia destra del terzino prima di superare Sorrentino con un millimetrico pallonetto. Clamorosa ingenuita' del difensore abruzzese che poteva gestire meglio la palla vista la pressione della punta, ma il goal e' irregolare.  Al 69esimo tris toscano annullato dal direttore di gara: palese off side per D'auria. Al 73esimo termina sul fondo il tracciante dal limite di D'ursi.  Al 79esimo arriva il due pari adriatico: e' ancora Cernigoi l'uomo copertina. Pontisso scova un varco sulla verticale. cross diretto al centravanti che in area piccola fa valere la sua stazza. Di Natale protesta per un tocco di mano che non ce'. La Carrarese non desiste lambendo la beffa con l'ex Berardocco che sfiora il legno all'86esimo.