Calciomercato

MIlan beffato, sfumato Botman

L'olandese si rimangia la parola firmando un ricco contratto con il Newcastle. Pesa lo stallo societario del Milan

MIlan beffato, sfumato Botman
RAISPORT
Sven Botman

Diavolo beffato: sfuma Botman all'ultimo miglio. Gli sceicchi del Newcastle hanno convinto non solo il Lille (e si sapeva da tempo) ma anche e soprattutto l'olandese volante, che da almeno 6 mesi si era virtualmente promesso al Milan. Maldini e Massara avevano preso tempo con i transalpini, in attesa di chiarire la querelle societaria e attendere il passaggio di consegne (piu' laborioso di quanto preventivato), fidando sulla ferrea volontà del difensore centrale. L'agente italiano, Miniero, aveva da tempo trovato un accordo con il club rossonero (commissioni comprese) ma non aveva fatto i conti con l'entourage storico di Botman, che proprio sul più bello si è rimangiato la parola con Maldini Massara e il socio Miniero. 

Dirigenti delusi dall'uomo più che dal professionista. Aveva giurato amore eterno al Diavolo ma si è rimangiato tutto non appena annusato l'odore delle sterline. Il Newcastle gli ha prospettato quasi il doppio dell'ingaggio che avrebbe percepito in Lombardia. Le chiamano, poi, scelte di vita. Si teme che la stessa beffa possa arrivare a stretto giro di posta da Parigi: il Psg ha chiesto ufficialmente al Lille Renato Sanches, anche lui fino a poche settimane fa promesso sposo di Pioli. Lo stallo societario potrebbe fare saltare anche l'arrivo del portoghese gestito da Jorge Mendes. Non a caso Maldini e Massara hanno già sondato Traore' (c'è anche il Leeds sulle sue tracce) del Sassuolo. In terza linea idea Acerbi (svincolato di lusso) o qualche giovane di buone prospettive: Saliba, Theate o Thiaw.