Ai mondiali di Budapest, l'Italia è argento

L'Italia coraggio sconfitta ai rigori

Pesa dai cinque metri il doppio errore di Giacomo Cannella. Ancora una buona prova del pescarese Di Fulvio

L'Italia coraggio sconfitta ai rigori
Tgr
Pallanuoto

Niente da fare per la Nazionale Italiana di pallanuoto che si deve arrendere alla Spagna nella finale del mondiale di Budapest. Si arrende solo ai rigori con l’errore di Cannella che si era fatto parare anche il primo rigore dai 5 metri. Italia coraggiosa capace di rimettersi in pista nel terzo e nel quarto tempo dopo uno svantaggio di 4 lunghezze. Nella terza frazione di gioco la riscossa azzurra dopo che gli iberici si erano portati avanti, con un + 4 di vantaggio. Segna Famera per la Spagna, poi penalty generosamente concesso per un time out sbagliato, trasformato dal pescarese Francesco di Fulvio. Spagna che resiste con un +2 di vantaggio fino al gol di Dolce (assistito da Di Fulvio) a 2.56 dal termine che porta gli azzurri a -1. Bello il finale degli azzurri che con Fondelli recuperano palla per il forcing finale. Il pareggio porta la firma di Nicolas Presciutti. Tutto da rifare a 120 secondi dalla fine. Buona la difesa azzurra ma Aguirre si oppone a Di Fulvio. Ai rigori pesa l’errore di Giacomo Cannella unico sfortunato neo di un’Italia comunque coraggiosa.