Operazione della polizia

Lotta alla vendita on line di farmaci illegali

Oscurati e resi irraggiungibili dalla Polizia di Stato 43 siti internet dediti al commercio di farmaci contraffatti o illegali. Merce spesso pericolosa per la salute

Lotta alla vendita on line di farmaci illegali
Tgr Abruzzo
Polizia postale

La procura di Ancona ne ha disposto il sequestro. La polizia postale di Pescara e quella di Roma hanno effettuato i provvedimenti. Oscurati e resi irraggiungibili dalla Polizia di Stato 43 siti internet dediti al commercio di farmaci contraffatti o illegali. La Polizia Postale ha notificato agli Internet Service Provider nazionali, 43 decreti di sequestro preventivo per altrettanti spazi web che commercializzavano in Italia farmaci contraffatti o illegali.L'operazione internazionale ad alto impatto, promossa dal Segretariato Generale Interpol di Lione, mira alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica in merito alla pericolosità dell'acquisto di farmaci venduti attraverso canali non ufficiali con particolare riferimento a quelli utilizzati per la cura del Covid.  Tutti i siti oscurati, che risultano registrati e ospitati presso server esteri, erano regolarmente indicizzati sui motori di ricerca e consegnavano sul territorio italiano, farmaci per i quali risulta necessaria la preventiva prescrizione medica. In Italia le operazioni sono state coordinate dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma.