Linea giovane

Il Milan della nouvelle vague

Il club rossonero prosegue ad investire sui giovani. Dopo De Ketelaere, ingaggiato Twiah. In arrivo anche Vrancks

Il Milan della nouvelle vague
Ansa
Paolo Maldini

Il Milan prosegue mercato all'insegna dei giovani. Chi si aspettava nomi roboanti ci sarà rimasto male. Legato ad un vecchio modo di fare calcio, figlio di un mondo che non c'è più. Finita l'era delle vacche grasse soprattutto a Milanello. Berlusconi puntava sui lustrini e le pailettes, Maldini e Massara alla nouvelle vague del vecchio continente. Dopo De Ketelaere, ha investito in terza linea su Thiaw dello Shalke 04. Un profilo seguito da almeno un anno dallo scouting rossonero. Un investimento a titolo definitivo mirato. Pagato con la percentuale di rivendita chiesta al Lione per Paquetà, ceduto per 61 milioni al West Ham. Per chiudere il cerchio occorre investire su Vranckx del Wolfsburg. Ma non a titolo definitivo. Non ci sono euro. Solo in prestito oneroso con diritto di riscatto. Il resto spetta a Pioli. Uno che con poco fa tanto.