In tre erano stati travolti da un'auto a Scerne di Pineto

L'ultimo dono di Flavia

Donati gli organi di Flavia Di Bonaventura, la 22enne, travolta da un'auto all'alba di lunedì sulla statale 16 mentre era in bicicletta. Arrestato il conducente della vettura positivo all'alcol-test. Domani i funerali, a Roseto lutto cittadino

L'ultimo dono di Flavia
TGR Abruzzo
Ospedale Teramo

È morta Flavia Di Bonaventura, 22 anni, di Roseto degli Abruzzi, studentessa dell'Accademia di Belle Arti di Roma, investita da un ubriaco sulla statale 16 a Scerne di Pineto. La ragazza ha donato gli organi, desiderio che aveva espresso in vita. Lei e  i due amici, coetanei, anche loro di Roseto, la notte tra domenica e lunedì, stavano tornando a casa, in bici, quando un automobilista di 34 anni, di Roseto, li ha travolti. È successo intorno alle 4,15, lungo la statale Adriatica a Scerne di Pineto. Le condizioni della ragazza sono apparse subito disperate. Ancora ricoverati gli altri due giovani. Il conducente della vettura è stato trovato positivo all'acol-test e gli è stata ritirata la patente. L'auto tra l'altro non aveva l'assicurazione.  La giovane vittima è nipote del famoso pittore Riccardo Celommi da cui aveva ereditato la passione per l'arte e il talento.