Cronaca

Morta l'anziana ustionata ad Ari

Non ce l'ha fatta Maria Costantini, l'ottantottenne ricoverata nel centro grandi ustionati del San Camillo di Roma. Era stata investita dalle fiamme dopo l'esplosione di una bottiglia di alcol etilico nella sua abitazione

Morta l'anziana ustionata ad Ari
TGR Abruzzo
Ari in provincia di Chieti

Vana la lotta degli specialisti del centro grandi ustionati dell'ospedale San Camillo di Roma per la salvare la vita a Maria Costantini ottantottenne di Ari. Le lesioni profonde e diffuse su tutto il corpo non le hanno lasciato scampo. E' morta tre giorni dopo un incidente domestico. Nel pomeriggio del 12 agosto stava bruciando nel camino stoppie e fiori secchi raccolti nell'orto. Per alimentare il fuoco ha utilizzato una bottiglia di alcol etilico. Il ritorno di fiamma ha investito in pieno la donna, che ha riportato ustioni di secondo e terzo grado su oltre il 70% del corpo. Le sue terribili grida hanno richiamato l'attenzione di una vicina che ha dato l'allarme. E' arrivato un elicottero del 118, che è atterrato in un campo a poche centinaia di metri dall'abitazione in cui è avvenuto l'incidente. Dopo le prime cure sul posto il trasporto all'ospedale di Chieti e il trasferimento d'urgenza a Roma, in un centro specializzato per il trattamento delle ustioni. Ieri il tragico epilogo con la morte di Maria Costantini.