La truffa del Sovrano Stato Antartico. Il paese che non esiste

Aveva base anche a Teramo l'associazione a delinquere che spacciava cittadinanza a pagamento per uno stato inesistente. 30 gli indagati della procura di Catanzaro

La truffa del Sovrano Stato Antartico. Il paese che non esiste
Tgr
Carabinieri

Anche l'Abruzzo coinvolto nell'operazione "L'isola che non c'è" della Guardia di finanza culminata con diversi arresti questa mattina. Un'indagine partita nell'aprile 2021 da Catanzaro. 12 arresti domiciliari. Una delle basi operative a Teramo. Il gruppo truffava ingenui cittadini convincendoli dell'esistenza dello Stato teocratico Antartico di San Giorgio. Almeno 700 i raggirati. Chi prendeva la cittadinanza, pagando tra i 200 e i mille euro, poteva avere sgravi fiscali, burocrazia più snella per le proprie imprese, perfino la proprietà di terreni in Antartide e titoli nobiliari, l'esenzione dagli obblighi vaccinali. I reati contestati: associazione a delinquere, truffa, fabbricazione e possesso di documenti falsi validi per l'espatrio, riciclaggio. I proventi illeciti acquisiti si aggirerebbero sui 400 mila euro, ma ci sarebbero altre somme, ben più ingenti, riciclate attraverso un conto su una banca di Malta. Nel procedimento risultano complessivamente indagate trenta persone.