Accusa di omicidio colposo per funzionari Anas

Il Gip del tribunale di Sulmona De Rensis ha rinviato a giudizio 7 persone con l'accusa di omicidio colposo per la morte Enzo Casaburi, 22enne, che nel luglio scorso perse vita su una strada di competenza Anas. nell'aquilano montano.

Accusa di omicidio colposo per funzionari Anas
Tgr Abruzzo

 

 Il giudice per l'udienza preliminare del tribunale di Sulmona (L'Aquila), Giovanni De Rensis, ha rinviato a giudizio 7
persone accusate di concorso in omicidio colposo. Il procedimento è legato al caso della morte di Enzo Casaburi, originario di Mercato San Severino (Salerno) guardia giurata 22enne, deceduto lo scorso 17 luglio per un incidente su una strada di competenza delll'Anas nell'aquilano montano. Il ragazzo avrebbe perso il controllo dell'auto finendo sul guardrail. Tra gli imputati anche dei dirigenti dell'Anas e in particolare 2 dell'ufficio manutenzione di un tratto stradale, per le diverse aree di competenza, 2 capi nucleo, 2 sorveglianti e il progettista dei lavori di adeguamento delle barriere di sicurezza. Per la Procura i 7 avrebbero concorso a determinare la morte dell'automobilista conseguente a un grave trauma toraco-addominale per l'incidente. Il 16 aprile,
davanti al giudice monocratico, è fissata la prima udienza.