Le nuove regole a scuola

12 settembre tutti in aula. Anche per i 165 mila studenti abruzzesi e i loro insegnanti cambieranno consuetudini e comportamenti. ll ministero con una circolare ha chiarito le nuove regole.

Le nuove regole a scuola
Tgr
le nuove regole a scuola

 In aula senza mascherine - tranne per il personale scolastico e gli alunni a rischio, senza orari diversificati, senza misure di distanziamento né didattica a distanza. Insomma se un alunno si ammalerà di covid rimarrà a casa come quando si prende una qualunque influenza e non potrà seguire le lezioni dalla sua camera tranne che le scuole, in autonomia, non decidano diversamente.
Nel vademecum inviato  dal Ministero dell'Istruzione alle scuole statali, non statali e paritarie, di ogni ordine e grado, si danno risposte alle tante domande di genitori, allievi e docenti. Si chiarisce che gli studenti con sintomi respiratori di lieve entità ed in buone condizioni generali che non presentano febbre possono restare in aula ma indossando  la mascherina  di tipo chirurgico  fino a quando i sintomi non spariranno. La dad ormai è solo un ricordo.  La circolare ministeriale prevede anche ulteriori misure in caso di diffusione del  contagio: il ritorno delle mascherine per tutti, consumo delle merende al banco, distanziamento tra i banchi di almeno 1 metro e aumento della sanificazione dell'aria periodica. Insomma si tornerebbe alle vecchie regole.   E come sempre le polemiche di inizio anno scolastico non mancano. la più infuocata è per la settimana breve che lascerebbe tutti a casa il sabato e consentirebbe di risparmiare elettricità e gas. Soluzione che non piace ai sindacato dei presidi