Pescasseroli

Morta Greta, l'orsa salvata dall'Abruzzo

Era arrivata nel 2020 dalla Lituania, dove era stata detenuta per anni in pessime condizioni

Morta Greta, l'orsa salvata dall'Abruzzo
Tgr Abruzzo
L'orsa si è spenta al Centro Natura

Greta, la più anziana dei tre orsi bruni europei che dall'estate del 2020 sono ospiti delle strutture abruzzesi, è morta domenica notte del Centro Natura di Pescasseroli. Aveva superato i 30 anni, un'età molto avanzata che raramente viene raggiunta dagli orsi in libertà. Greta, insieme a Brumo (un maschio di una quindicina d'anni) e Nita (un'altra femmina di 10) era stata sequestrata in Lituania: tutti e tre gli orsi erano stati detenuti per anni in pessime condizioni. Arrivati in Italia a seguito di una complessa operazione di cooperazione internazionale realizzata dall'associazione Salviamo gli orsi dalla Fondazione Capellino in collaborazione con l'Ente Parco, nella loro nuova casa di Pescasseroli hanno ritrovato tranquillità e dignità.
"La salutiamo con affetto pensando a tutte quelle persone, e soprattutto quei bambini e quelle bambine, che grazie a lei hanno potuto osservare un orso da vicino, rimanendo colpiti dalla sua bellezza, imparando, magari, che questa specie meravigliosa ha bisogno di tanto spazio, rispetto e impegno da parte di ognuno di noi, per continuare a vivere libera sulle nostre montagne", il saluto del Parco nazionale d'Abruzzo.