La denuncia della Uilpa

Al carcere di Sulmona la maglia nera del sovraffollamento

Cento detenuti in più rispetto alla capienza regolamentare. Diversa la situazione in altri penitenziari della regione

Al carcere di Sulmona la maglia nera del sovraffollamento
Tgr Abruzzo
Il carcere di Sulmona

429 detenuti, 100 in più rispetto alla capienza regolamentare di 329: al carcere di massima sicurezza di Sulmona va la maglia nera nello scenario abruzzese del sovraffollamento. L'allarme arriva da Mauro Nardella, segretario generale territoriale Uilpa polizia penitenziaria. Non solo: nel penitenziario peligno sono ben 25 in più rispetto allo scorso anno i detenuti presenti. La Uilpa sottolinea come la situazione sia ben diversa rispetto ad altre carceri della regione: L'Aquila conta 157 reclusi a fronte dei 236 previsti, circa 19 in meno rispetto al 2021; nella Casa circondariale di Avezzano sono presenti 44 detenuti a bassa pericolosità su una capienza regolamentare di 53, con 22 unità in meno rispetto al 2021. "I dati gettano numerosi interrogativi su ciò che rappresenta e rappresenterà l'istituto peligno - ha commentato Nardella - Pesano la cronica carenza d'organico di agenti, il fatto di avere reclusi ad elevata pericolosità e una difficile promiscuità tra collaboratori di giustizia e detenuti di alta sicurezza". Da tempo la Uil si batte per trasferire da Sulmona in un altro carcere i collaboratori di giustizia.