Pescara

Omicidio sulla strada parco, tre indagati

Svolta nell'inchiesta sull'agguato in un bar nel quale è stato ucciso l'architetto Walter Albi e ferito l'ex giocatore Luca Cavallini. Il movente sarebbe legato a un affare da 400mila euro

Omicidio sulla strada parco, tre indagati
Tgr Abruzzo
Il bar della strada parco teatro dell'agguato

Svolta nelle indagini sull'omicidio al bar della Strada Parco a Pescara. In un agguato il primo agosto scorso fu ucciso da un killer l'architetto Walter Albi, 66 anni di Francavilla e rimase ferito l'ex giocatore Luca Cavallito di 49 anni. Tre persone, tutte e tre di Pescara, esponenti della malavita locale sarebbero sospettate per il delitto. I loro nomi - rivela il quotidiano "Il Centro" - sono stati iscritti  nel registro degli indagati, nell'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto, Annarita Mantini e dal sostituto Andrea Di Giovanni, con la supervisione del procuratore Giuseppe Bellelli. Le ipotesi di reato sono di omicidio e tentato omicidio. 
Stretto il riserbo sull'inchiesta. ll possibile movente sarebbe legato ad un affare da 400 mila euro. Elementi importanti per le indagini sarebbero stati acquisiti dalla Squadra Mobile di Pescara nell'abitazione di uno dei tre sospettati.