Pescara sconfitto a Francavilla

Secondo ko consecutivo del Delfino ora distante 9 punti dalla capolista Catanzaro

Pescara sconfitto a Francavilla
Tgr Abruzzo
Pescara Calcio

Ennesimo passo falso biancazzurro a Francavilla Fontana: vetta distante ore ben 9 lunghezze. Il Catanzaro ha battuto anche la Gelbison.  All'undicesimo l'asse Macca-Maiorino crea le premesse dalla verticale destra per l'inatteso vantaggio pugliese. Maiorino, obiettivo estivo abruzzese, vince il duello con Crescenzi e di tacco serve all'indietro Macca bravo ad innescare in area Cardoselli che in spaccata rompe il ghiaccio. Al 28esimo si supera Avella negando il pari aTupta, sotto misura: il portiere storna in corner la conclusione angolata ! Sagra dell'errore al 33esimo. Papera in uscita del portiere avversario, Lescano smista subito verso Mora che a portiere battuto svirgola il tiro. Ne approfitta la Virtus al 44esimo punendo il Delfino, nuovamente allergico alle palle inattive. Sul corner di Maiorino letale deviazione aerea dell'ispirato Cardoselli che anticipa lo svagato Boben. Colombo inizia la ripresa con Aloi e Desogus  lasciando fuori Mora, che salterà la gara col Taranto per squalifica, e Tupta. Al 55esimo numero di Maiorino che flerta col destro ma centra il primo palo col sinistro. Al 59esimo gli adriatici passano al 4-2-3-1: Cuppone rileva Palmiero. Al 62esimo Desogus si procura un calcio di rigore che Lescano trasforma: ottava rete per il Gaucho.  Al 68esimo coast to coast del subentrato Cisco che mette a sedere Kraja e Boben prima di essere murato da Plizzari. Al 72esimo il Pescara subisce il terzo acuto: Plizzari blocca il tacco di  Cardoselli ma nulla puo' sul tap-in di Patierno. Cuppone prova a riaprire la gara al 79esimo sfruttando un errato disimpegno di Risolo. E' solo un'illusione: il risultato non muta.