Rito immediato per il 15enne che uccise il nonno a Bucchianico

Il Gip, Cristina Tettamanti, ha accolto la richiesta che permette di saltare l'udienza preliminare presentata dal pm Lorenzo Maria Destro

Rito immediato per il 15enne che uccise il nonno a Bucchianico
TgR Abruzzo
I carabinieri a Bucchianico

Sarà processato il prossimo 25 gennaio del 2023 dinanzi al Tribunale per i Minori di L'Aquila il 15enne di Bucchianico, che lo scorso 8 luglio uccise dentro casa il nonno, 78 anni, colpendolo ripetutamente con pugni, calci, sedie e riprendendo l'aggressione con uno smartphone. 

Il Gip, Cristina Tettamanti, ha accolto la richiesta di rito immediato, che permette di saltare l'udienza preliminare, presentata dal pm Lorenzo Maria Destro. 

Il giovane, con problemi psichiatrici, del quale il nonno materno ne era affidatario, venne arrestato in flagranza dai Carabinieri.  E' accusato di omicidio volontario con l'aggravante di aver commesso il fatto ai danni di un ascendente e per futili motivi.