Torna la "Cucina popolare frentana"

Il progetto di Gal Maiella Verde e Slow Food Lanciano punta a restituire dignità ai saperi e ai sapori della tavola

Torna la "Cucina popolare frentana"
Tgr
Cucina popolare

Dal primo all'undici dicembre, torna, con la quarta edizione, la "Cucina popolare frentana", il progetto di Gal Maiella Verde e Slow Food Lanciano che punta a restituire dignità ai saperi e ai sapori della tavola. Saranno quattordici le strutture, tra agriturismi e ristoranti dell'area frentana, ad ospitare la rassegna. In cucina non solo cuochi. In molti casi saranno anche contadini e allevatori a "interpretare" i piatti e le ricette identitarie della cucina popolare frentana. Dalle pallotte cac' e ove, alla polenta con baccalà e peperoni; dalla pasta fresca tirata a mano ai secondi di carne preparata sotto il coppo. Dalla classica pizza dolce, alle pizzelle con la crema e i tarallucci. "Un cammino moderno di riscoperta - dicono gli organizzatori - dell'inestimabile patrimonio della cultura agro-pastorale abruzzese".