I dati di Confartigianato, Pil in crescita

"Le imprese abruzzesi hanno ben fronteggiato gli anni di pandemia riuscendo a sopravvivere al caro energia e all'accelerazione del tasso di inflazione" Questo sostiene Confartigianato

I dati di Confartigianato, Pil in crescita
TgR Abruzzo
Un artigiano a lavoro

- "Le imprese abruzzesi hanno saputo fronteggiare 2 anni di pandemia, riuscendo a sopravvivere al caro energia e all'accelerazione del tasso di inflazione e dei tassi di interesse - Ha aggiunto il segretario regionale Confartigianato, Daniele Di Marzio - Tuttavia i dati preannunciano un rallentamento significativo della crescita del Pil per il 2023 e i margini di
manovra delle politiche nazionali, per fronteggiare le conseguenze drammatiche
della crisi in corso, appaiono stretti". Inoltre evidenziano che "lo spazio fiscale disponibile potrebbe non essere sufficiente per affrontare le sfide in atto e per proteggere adeguatamente famiglie e imprese, considerato che la manovra si concentra su interventi di contrasto al caro energia solo nei primi mesi dell'anno". Per i vertici Confartigianato Abruzzo "Una volta superata la crisi energetica, in una prospettiva di più lungo periodo, vanno programmate
azioni mirate alla riduzione strutturale della pressione fiscale sui fattori produttivi, alla riqualificazione della spesa pubblica e al sostegno della domanda per investimenti - hanno concluso - Serve un piano fiscale di legislatura, opportunamente coordinato con un piano delle riforme per guardare oltre l'emergenza e sostenere i processi di crescita".