Natale amaro per il Delfino

Ko immeritato ad Avellino: le punte sprecano troppe palle goal

Natale amaro per il Delfino
Tgr Abruzzo
Pescara calcio

Quinto ko nelle ultime 6 gare per il Pescara ma ad Avellino è mancato il risultato, non la prestazione. Ingiusto il risultato finale del Partenio. All'ottavo irpini in vantaggio dopo il primo vero affondo. Sciabolata dalle retrovie di Aya per il veloce Kanoutè che scatta sulla verticale e fa secco in uscita Sommariva. Sembra evidente l'errore del portiere che esce troppo presto dall'area piccola favorendo la conclusione dell'avversario. All'undicesimo il Pescara spreca il pari con Cuppone, innescato da una sponda aerea di Tupta: destro impreciso per l'ex Potenza. Al 14esimo ennesima palla goal non capitalizzata dagli adriatici. Mora scodella in area per Brosco che sotto misura è impreciso nella deviazione di testa. Kanoutè al 28esimo prova a raddoppiare mutuando l'azione precedente ma su l'opposta verticale: Sommariva reitera l'uscita kamikaze salvato stavolta dall'intervento di Brosco.  Al 43esimo il tracciante di Trotta impegna Sommariva stavolta reattivo nella respinta. Al 44esimo il Delfino va vicinissimo al pari: Desogus prova a beffare il portiere irpino con un pallonetto velenoso: sfera fuori di un soffio! Al 72esimo Colombo passa al 4 2 3 1 puntando su Vergani: fuori la mezzala Giabuaà. AL 78esimo manovra bene il Delfino. Kolay semina il panico, Tupta suggerisce un destro invitante a Desogus che fallisce il diagonale. All'82esimo Kolaj sulla sinistra è incontenibile: cross per Tupta che in area si gira col mancino e conclude a botta sicura. Miracoloso l'intervento di Pane che con i piedi storna in corner! Natale amaro per gli abruzzesi distanti ora anni luce dalle prime due piazze.