Delle Monache rilancia il Pescara

Il Delfino domina ma spreca: il goal partita arriva in zona Cesarini

Delle Monache rilancia il Pescara
Tgr Abruzzo
Calcio: Pescara-Cerignola

Primo successo del 2023 per il Pescara: Viterbese dominata ma superata solo in zona Cesarini. Al 22esimo clamorosa occasione adriatica: sul cross chirurgico di Cancellotti sbuca la repentina deviazione area  di Cuppone, stornata dal reattivo portiere Bisogno che si supera negando l'acuto all'attaccante abruzzese.  Al 32esimo destro velenoso di Kraja murato per l'ennesima volta dello spiritato estremo difensore laziale. Al 34esimo sibila il montante la staffilata di Kolay: laziali alle corde, aumenta il forcing dei padroni di casa. Al 35esimo sublime giocata di Tupta: che prima supera con un lob Ricci poi lascia partire un velenosissimo  sinistro ancora deviato dall'onnipresente Bisogno. Ben 4 palle goal nitide non capitalizzate dagli uomini di Colombo dopo i primi 47 minuti di gioco. Ad inizio ripresa il tecnico muta modulo inserendo Vergani per Aloi. Il Delfino riparte dal piu' offensivo 4-2-3-1. Al 48esimo calcio d'angolo battuto da Mora in area: prima deviazione di Cancellotti, deviata dalla difesa. Ne scaturisce un batti e ribatti in area con Cuppone che spreca sotto misura, poi non fa meglio Cancellotti, murato dal bunker della Tuscia. Si salva la difesa della Viterbese. Al 72esimo pregevole percussione laterale destra del subentrato Vergani:  il tiro dell'ex interista è respinto dall'ispirato portiere laziale. Al 34esimo Bisogno nega nuovamente l'acuto a Kraja, intercettando il suo destro angolato: c'è  una saracinesca tra i pali.  A un minuto dal triplice fischio arriva il sospirato e meritato vantaggio rifinito e capitalizzaro da due attaccanti subentrati dalla panchina. Tutto inizia con un salvifica transizione del ciclopico Boben che consente ai biancazzurri di ripartire dalla corsia destra. Delle Monache innesca in corsa Desogus, il suo tracciante è nuovamente deviato ma stavolta il baby di Cappelle sul Tavo non fallisce il successivo tap-in. Il Delfino sale a quota 42 staccando il Cerignola, sconfitto a Catanzaro. Ora Colombo attende buone nuove dal mercato. Piace De Vries, esterno mancino del Venezia: contatti in corso col ds lagunare Antonelli.