Un minore e un 18enne arrestati dai CC

I due sono ritenuti responsabili di rapina, lesioni e tentata estorsione ai danni di 2 coetanei: i fatti nel novembre scorso nel tunnel di Collemaggio

Un minore e un 18enne arrestati dai CC
TGR Abruzzo
Indagini dei carabinieri

 
Un minorenne e un 18enne di origine magrebina, ospiti in case famiglia del capoluogo abruzzese, sono stati arrestati dai Carabinieri dell'Aquila perchè ritenuti responsabili di
rapina, lesioni e tentata estorsione ai danni di 2 coetanei. I reati contestati, avvenuti nel sottopasso di Collemaggio all'Aquila, risalgono allo scorso novembre:  idue sono accusati di aver bloccato e aggredito alle spalle, i 2 malcapitati e, dopo averli picchiati, di averli privati di oggetti personali tentando anche di estorcere del denaro. Uno degli arrestati è già stato coinvolto nell'indagine della procura per i minorenni di L'Aquila che, lo scorso settembre, portò all'esecuzione di 13 ordinanze cautelari.
Determinanti, ai fini dell'identificazione dei responsabili, anche l'acquisizione delle immagini riprese dalle telecamere dell'impianto di videosorveglianza dell'area.  I fatti di Collemaggio destarono notevole clamore tanto che l'autorità municipale intervenne con un'ordinanza che impose la chiusura del tunnel di collegamento tra il terminal bus e piazza Duomo, proprio per evitare ulteriori violenze, risse e bullismo tra minori. Gli arrestati sono stati collocati in un istituto di pena minorile.