Politiche 2022

I primi eletti

Netta vittoria del centrodestra. Il Movimento 5 Stelle secondo partito in Abruzzo
I primi eletti
Tgr Abruzzo
Le urne del voto

Gli eletti a Camera e Senato


 Fratelli d'Italia fa il pieno, ottenendo 6 parlamentari su 13;  indietro  la Lega, tiene Forza Italia; meno delle attese Azione , buona performance dei Cinquestelle: è il quadro che si disegna in Abruzzo al termine delle elezioni politiche che decretano la vittoria di  Giorgia Meloni.
Al termine dello scrutinio delle schede votate dal 63,99 % degli aventi diritto,  sono risultati eletti 

al Senato:

Guido Liris, aquilano, di FdI e assessore regionale a Bilancio
Etel Sigismondi, vastese, segretario regionale di Fratelli d'Italia 
Michele Fina, Segretario regionale del Partito democratico, di Luco dei Marsi
Gabriella Di Girolamo, senatrice uscente del M5S Gabriella, di Sulmona.

alla Camera dei Deputati:

Giorgia Meloni, segretaria nazionale di Fratelli d'Italia
Guerino Testa, pescarese, capogruppo regionale di FdI
Alberto Bagnai, della Lega, toscano, senatore uscente
Fabio Roscani,  romano, presidente nazionale dei giovani di FdI
Rachele Silvestri, deputata uscente delle Marche, ex M5s candidata con FdI
Luciano D'Alfonso, pescarese,  senatore uscente del Pd
Daniela Torto, deputata uscente del M5s, di Chieti
Nazario Pagano, coordinatore regionale di Forza Italia, pescarese

Il tredicesimo parlamentare deriverà dal calcolo dei resti  tra Giulio Sottanelli (Azione di Calenda) e Stefania Di Padova (Pd), oppure in base al ripescaggio con la redistribuzione seggi a livello nazionale, nel qual caso l'eletto dovrebbe essere il leghista Luigi D'Eramo.
 

I primi nomi in Parlamento

Fratelli d'Italia fa il pieno, perde terreno la Lega. Forza Italia tiene a bada Azione e Italia Viva. I Cinquestelle rialzano la testa. Sono i primi dati, a scrutinio ancora in corso, di queste elezioni politiche che chiamano al governo del Paese Giorgia Meloni. 6 i posti prenotati da Fratelli d'Italia. Tra gli eletti al Senato Guido Liris ed Etel Sigismondi. Alla Camera insieme alla Meloni passano anche, all'uninominale, Guerino Testa, sempre FdI, e Alberto Bagnai, del Carroccio. Saranno le prossime ore a scrivere il destino di Luigi D'Eramo che paga il risultato non proprio brillante della Lega. Paga anche il Pd. Entrano solo in due: a Montecitorio Luciano D'Alfonso e a Palazzo Madama Michele Fina. Regge Forza Italia che in Abruzzo fa registrare un dato migliore di quello nazionale: Nazario Pagano dovrebbe farcela alla Camera, più complicato per Lorenzo Sospiri al Senato anche perché il Movimento 5 Stelle raccoglie parecchio, più delle previsioni della vigilia, con Daniela Torto e Gabriella Di Girolamo che sono a un passo dalla conferma.

 

Dati parziali collegio uninominale L'Aquila-Teramo

Candidato uninominale collegio U03 L'Aquila-Teramo. Scrutinate 524 sezioni su 594

Giorgia Meloni 51,62% (centrodestra)

Rita Innocenzi 20,99% (centrosinistra)

Attilio D'Andrea 16,12% (movimento 5 stelle)

Dati parziali collegio uninominale Pescara-Teramo

Candidato uninominale collegio U02 Pescara-Teramo Camera dei deputati. Scrutinate 473 sezioni su 578

Guerino Testa 46,04% (centrodestra)

Luciano Di Lorito 22,86% (centrosinistra)

Daniele Caruso 18,53% (movimento 5 stelle)

Dati parziali collegio uninominale Chieti

Candidato uninominale collegio U01 Chieti Camera dei deputati. Scrutinate 248 sezioni su 463

Alberto Bagnai 46,51% (centrodestra)

Elisabetta Merlino 22,56% (centrosinistra)

Carmela Grippa 20,01% (movimento 5 stelle)

 

Dati parziali Senato della Repubblica

Al Senato scrutinate 1.273 sezioni su 1.635

Fratelli d'Italia 27,35%
Forza Italia 12,25%
Lega 8,40%
Noi moderati 0,70%

Partito Democratico 16,45%
Verdi-Sinistra Italiana 2,65%
+Europa 1,98%
Impegno Civico 0,61%

Movimento 5 Stelle 18,01%

Azione-Italia Viva 6,09%

Dati parziali Camera dei Deputati

Alla Camera scrutinate 1.033 sezioni su 1.635

Fratelli d'Italia 28,12%
Forza Italia 11,29%
Lega 8,24%
Noi moderati 0,73%

Partito Democratico 16,82%
Verdi-Sinistra Italiana 2,69%
+Europa 1,98%
Impegno Civico 0,63%

Movimento 5 Stelle 17,6%

Azione-Italia Viva 6,20%

 

Prime indicazioni per la Camera dei Deputati

Procede lo scrutinio per la Camera dei Deputati. Ampiamente in vantaggio i candidati uninominali della coalizione di centrodestra: Giorgia Meloni nel collegio L'Aquila-Teramo, Guerino Testa nel collegio Pescara-Teramo, Alberto Bagnai nel collegio di Chieti

Primi seggi assegnati al Senato

Al Senato scrutinate 1.129 sezioni su 1.635. Certa l'elezione del candidato uninominale del centrodestra Guido Liris e del primo in lista per Fratelli D'Italia Etel Sigismondi. In bilico gli altri due seggi per palazzo Madama. Il M5S è al 18,03%, il PD al 16,46%, Foza Italia al 12,17%

Affluenza definitiva in Abruzzo alle ore 23

In Abruzzo è del 63,98 il dato definitivo sull'affluenza alle ore 23. In calo rispetto al 2018 quando ha raggiunto il 75%

Affluenza definitiva ore 23 provincia L'Aquila

Nella provincia dell'Aquila è del 64,97% il dato definitivo sull'affluenza alle ore 23. In calo rispetto al 2018 quando si era raggiunto il 74,21%

Affluenza definitiva ore 23 provincia di Chieti

Nella provincia di Chieti è del 62,55% il dato definitivo sull'affluenza alle ore 23. In calo rispetto al 2018 quando si era raggiunto il 74,82%

Affluenza definitiva ore 23 provincia di Teramo

Nella provincia di Teramo è del 63,74% il dato definitivo sull'affluenza alle ore 23. In calo rispetto al 2018 quando si era raggiunto il 75,51%

Affluenza definitiva ore 23 provincia di Pescara

Nella provincia di Pescara è del 65,03% il dato definitivo sull'affluenza alle ore 23. In calo rispetto al 2018 quando si era raggiunto il 75,49%

Dato parziale sull'affluenza alle 23

Quando mancano pochi comuni all'appello, il dato sull'affluenza alle 23 in Abruzzo si aggira attorno al 64%. In linea con la media nazionale. Più di 10 punti percentuali in meno rispetto alle politiche del 2018.

Filma il voto, uomo denunciato a Chieti

Denunciato a Chieti un sessantenne che aveva acceso il cellulare per riprendere il voto. Il fatto è avvenuto in una sezione della scuola materna del quartiere Santa Barbara. E' stato il presidente del seggio ad accorgersi di ciò che stava accadendo nella cabina elettorale ed il suo intervento ha fatto sì che il video non venisse realizzato. Sul posto è intervenuta la Digos che ha sequestrato il telefono. Per la violazione previsto l'arresto da tre a sei mesi e l'ammenda da 300 a mille euro.

La protesta degli elettori contro la chiusura del Viadotto Sente

Nel giorno delle elezioni, singolare gesto di protesta di alcune decine di elettori di Castiglione Messer Marino contro la perdurante chiusura del viadotto Sente, ponte che collega Abruzzo e Molise e in particolare le province di Chieti e Isernia. I cittadini hanno gettato all'imbocco del viadotto, sull'asfalto, le loro tessere elettorali. "Quelle tessere rappresentano il nostro diritto di voto - hanno detto alcuni dei partecipanti alla protesta al sito Ecoaltomolise -. Il ponte Sente è chiuso ormai da quattro anni e abbiamo motivo di ritenere che non riaprirà nel breve periodo. Perché dovremmo andare a votare? Perché dovremmo legittimare, con il nostro voto, la permanenza su quelle poltrone strapagate di politici, di ogni colore politico, che ci hanno abbandonato al nostro destino di isolamento territoriale? Ci hanno preso in giro, tutti quanti, non meritano il nostro voto".

Si comincia dal Senato

Inizia l'apertura delle schede per il Senato della Repubblica