Crisi del turismo: in vendita 40 hotel sulla costa

Arrivi in calo e nessun compratore: la pandemia ha aggravato le difficoltà di un comparto che era in sofferenza da anni. Ora servono investimenti per riqualificare le strutture e anche un'attività di rebranding che riporti i turisti in Abruzzo

Strutture vuote, senza clienti e senza compratori. Sulla costa abruzzese se ne contano oltre 40. Vittime della pandemia e del crollo dei flussi in arrivo, della cancellazione di decine di eventi e delle restrizioni. Ma non solo.

Le difficoltà del settore arrivano da lontano e sono testimoniate dal calo evidente dei turisti stranieri in regione, in cui arrivano soprattutto italiani per un turismo mordi e fuggi, meno rilevante in termini di ricadute economiche.