E' il primo pugile professionista sostenuto in bitcoin

D'Addazio fa il poker

Battuto al Palacastrum il croato Sandro Stanjic

Quarto successo consecutivo tra i professionisti per Edoardo D'Addazio, ventiseienne di Giulianova, che ha battuto il croato Sandro Stanic per ko tecnico alla prima ripresa al Palacastrum di Giulianova. "In questo periodo ho dovuto affrontare tante difficoltà - ha commentato subito dopo il match rivolgendosi al pubblico - mi sono state vicine tante persone, ringrazio Dio per tutto quello che ho. Spero che questa sia una delle tante serate che potremo passare insieme" D'Addazio è il primo pugile professionista italiano sostenuto in bitcoin, grazie all'interessamento di un'importante realtà editoriale del settore, Criptovaluta.it. Quello dell'abruzzese - secondo quanto riferisce la Tjr Media - è il primo caso in Italia, ma non si tratta di una prima mondiale: già diversi atleti negli Stati Uniti stanno costruendo la propria carriera su donazioni e sponsorizzazioni in Bitcoin, per superare gli ostacoli di natura finanziaria purtroppo insiti nella boxe.