Il Sentiero della Libertà

L'Abruzzo terra di internamento non solo per gli ebrei, anche per centinaia di militari antifascisti. L'esempio più significativo a Sulmona: dal campo 78 si fuggiva lungo sentieri di montagna che conducevano nell'Alto Sangro già liberato