Contro la sentenza choc

I morti non meritano percentuali

I giocatori dell'Asd L'Aquila in campo con una maglietta bianca con la scritta di protesta. Striscioni a bordocampo. Una manifestazione di cittadini è stata fissata per domenica 23 alla villa comunale de L'Aquila, a partire dalle ore 11

Nel campionato di eccellenza, la partita Ovidiana - L'Aquila ha visto i giocatori rossoblu  entrare in campo con una maglietta bianca con la scritta: "i morti non meritano percentuali". Una presa di posizione netta per contestare la sentenza del tribunale dell'Aquila che ha riconosciuto un concorso di colpa del 30% per cento a carico delle 24 vittime del crollo di un palazzo in via campo di Fossa la notte del terremoto del 2009. La Lega nazionale dilettanti aveva negato l'autorizzazione per le magliette, ma il club ha voluto ugualmente esprimere il proprio sdegno, anche a costo di subire conseguenze disciplinari. Si sono fatti sentire anche i tifosi che sugli spalti hanno esposto uno striscione contro la contestata sentenza.Quanto al derby è stato vinto dall'Aquila con il punteggio di 5 a 0. 
Una manifestazione contro la sentenza choc da parte dei cittadini è stata programmata per domenica 23  alla villa comunale dell'Aquila, a partire dalle ore 11.