Lo sfregio

L'Aquila, fasci affissi per strada

Nel centenario della marcia su Roma, manifesti con il simbolo e la scritta "Siamo ancora qui": denuncia contro ignoti

Nel centenario della marcia su Roma, ignoti hanno affisso all'Aquila manifesti con fasci littori e lo slogan "Siamo ancora qui". Il segretario della Cgil, Francesco Marrelli, ha depositato una denuncia contro ignoti per l'accaduto. Sul tema è intervenuta l'associazione partigiani Anpi: "Quanto accaduto non è di certo da sottovalutare, sono stati esposti simboli abominevoli di violenza inaudita che ledono la dignità dell'intero Paese". Stefania Pezzopane, consigliere comunale del Pd, chiama in causa il sindaco Pierluigi Biondi. "Faccia ripulire le mura imbrattate e le forze dell'ordine e autorità giudiziarie intervengano per punire questi delinquenti".