Reati sul web

Violenza e discriminazioni su telegram

Inneggiavano al nazismo, incitavano alla violenza per motivi razziali, si scambiavano materiale pedopornografico su una chat Telegram. Anche l'Abruzzo coinvolto in un'operazione della polizia postale partita da Genova. Perquisizioni a Lanciano