Ritratto di Michail Gorbacev

Nel libro "Gorbacev il furbo ingenuo" del giornalista Pierluigi Franco la storia non agiografica dell'ultimo leader sovietico

La perestroika, il tentativo di riforma del regime sovietico, il crollo del muro di Berlino, la fine della guerra fredda. Michail Gorbaciov morto il 30 agosto scorso a 91 anni ha segnato un'epoca di sconvolgimenti storici che si è chiusa con la dissoluzione dell'Urss. Il giornalista Pierluigi Franco che ha lavorato per trent'anni nelle redazione esteri dell'Ansa traccia la parabola politica dell'ultimo leader sovietico, premio Nobel per la pace nel 1990. "Gorbacev il furbo ingenuo. Una storia non agiografica" è il titolo del libro.

 

La saga di successo mondiale del giovane mago Harry Potter letta in chiave teologica. E' la prospettiva originale scelta da Gianluca Bracalante, parroco nell'Arcidiocesi di Chieti-Vasto. La passione per Harry Potter - evidenzia l'autore che ha studiato teologia alla Pontificia Università Lateranense - non è rivolta solo al fantasy ma ha a che fare con le grandi domande che ci portiamo dentro.

 

"Nei libri che ho scritto almeno una partita di calcio ce l'ho sempre messa". Lo diceva  Luciano Bianciardi, scrittore, giornalista e traduttore. Al rapporto tra l'autore del romanzo "La vita agra" e lo sport ha dedicato un libro Sandro De Nobile. L'attenzione al calcio come fenomeno di costume emerge non solo dalla collaborazione di Bianciardi con il "Guerin Sportivo" ma anche dai suoi romanzi e racconti.