Basilicata
18 Ottobre 2021 Aggiornato alle 19:46
Salute

Covid: meno mascherine, ma è incubo Delta

Cambiano le regole all'aperto e le cautele comunque da adottare. Caccia alla nuova variante con sequenziamenti a campione anche negli ospedali lucani, ma al momento nessun caso. I dati del bollettino di domenica 27 giugno 2021
Credits © CC Coronavirus
Coronavirus
Cade l'obbligo di portare sempre la mascherina all'aperto. Ma vediamo quali sono le norme a partire dalla mezzanotte del 28 giugno 2021.
Si può evitare di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie in assenza di assembramenti e quando è garantito il distanziamento, nei locali pubblici all'aperto, nei locali pubblici al chiuso, ma solo quando si sta seduti al tavolo.
Resta invece l'obbligo di indossarli in negozi e centri commerciali, nei luoghi di lavoro al chiuso, sui mezzi di trasporto pubblici, in musei, cinema e teatri, nei locali pubblici al chiuso quando ci si alza dal tavolo ad esempio per andare in bagno o alla cassa.
In ogni caso, mascherine al seguito, raccomandate per i fragili e chi li assiste: vanno sempre indossate negli ambienti sanitari. 
C'è da tutelarsi specie per la variante Delta che ha portato alcuni dei Paesi che per primi avevano abolito l'obbligo di mascherina a fare retromarcia. E anche la Basilicata sta sequenziando in virus a caccia della nuova variante presso gli ospedali di Potenza e di Matera lavorando a campione, in base alle disposizioni nazionali.
Al momento però ci si è imbattuti solo nel virus per così dire tradizionale. Nel bollettino di domenica 27 giugno 2021, i 612 tamponi processati hanno rivelato l'esistenza di 22 positivi. E sono 23 i pazienti curati in ospedale, nessuno in terapia intensiva, su un totale di 836 casi attivi.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Salute