Basilicata
02 Dicembre 2021 Aggiornato alle 05:30
Cronaca

Petrolio in Basilicata

Processo Eni, Libera sarà parte civile

In primo grado la condanna di alcuni dirigenti della multinazionale per traffico illecito di rifiuti
Credits © TgR Basilicata Il Centro Olio Eni di Viaggiano
Il Centro Olio Eni di Viaggiano
Libera Basilicata ha annunciato che si costituirà parte civile nel processo contro Eni sulle estrazioni petrolifere in Basilicata.
Il primo luglio, al Tribunale di Potenza si terrà l'udienza davanti al Gup. Nell'occasione è previsto anche un presidio di alcune associazioni ambientaliste davanti al palazzo di giustizia.
Nell'ambito del processo sulle estrazioni petrolifere in Basilicata, in primo grado, il Tribunale di Potenza ha condannato a pene comprese tra i 16 e i 24 mesi di reclusione alcuni dirigenti dell’Eni di Viggiano.
La vicenda portò al sequestro - durato circa quattro mesi - del Centro Oli di Viggiano e l'accusa riguardava l’improprio smaltimento dei rifiuti prodotti dal COVA.
«Degrado e distruzione - spiega Libera in una nota - sono frutto di un inquinamento più diffuso e su più livelli. La tutela della natura e la giustizia sociale devono essere considerate binomio inscindibile. Perché i disastri ambientali e quelli sociali non sono crisi diverse ma un’unica grande crisi socio-ambientale».
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca