Basilicata
16 Ottobre 2021 Aggiornato alle 07:07
Cronaca

Dieci nuovi casi di variante delta a Matera

Anche a Potenza in corso il sequenziamento di diversi tamponi sospetti
Credits © cc Analisi dei tamponi
Analisi dei tamponi
Quello che era un sospetto, da oggi è una certezza. Le infezioni da coronavirus provocate dalla variante delta sono in aumento.
Alle 11 conteggiate nei giorni scorsi, se ne sono aggiunti altre 10, frutto dell'attività di sequenziamento dei tamponi completata a Matera.
Una conferma attesa, considerando alcuni contagi registrati a fronte di contatti limitati. E che attesta l'aumento della circolazione della forma più contagiosa del virus. Un'ipotesi che è in fase di accertamento anche a Potenza, dove è appena iniziato il sequenziamento di 12 tamponi sospetti. Tra questi, quelli di 8 ragazzi rientrati dalla Spagna e da Malta, alcuni dei quali positivi nonostante una vaccinazione completa. 
La diffusione della variante delta fa il paio con la crescita sia dei contagi sia dei ricoveri. Dopo il brusco rialzo di ieri, anche l'ultimo bilancio conferma la crescente diffusione di Sars-CoV-2 in tutta la Regione. Ventinove i casi accertati - uno in più rispetto a ieri - a fronte di 567 test effettuati. E tre pazienti in più ricoverati in ospedale, tutti a Matera. 
È nella città dei Sassi che si registra l'ultimo colpo di coda della pandemia, complice il focolaio di Bernalda. 
A innescare i contagi, con ogni probabilità, un banchetto nuziale svoltosi nei giorni scorsi. 
Per far fronte all'aumento delle infezioni, la Basilicata sta cercando di mantenere costante il ritmo delle vaccinazioni. Missione compiuta anche ieri, con 5.726 somministrazioni. A fare meglio, soltanto il Lazio e la Puglia. Da oggi, in Basilicata, il numero di dosi somministrate ha superato quello dei residenti. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca