Basilicata
02 Dicembre 2021 Aggiornato alle 05:30
Cronaca

Furti in gioielleria: otto arresti

Sgominata dai carabinieri una banda di ladri, tutti della provincia di Foggia, che ha agito anche durante il lockdown
Credits © Carabinieri Potenza Il foro praticato dai ladri in un locale attiguo alla gioielleria
Il foro praticato dai ladri in un locale attiguo alla gioielleria
Cinque persone sono finite in carcere e tre ai domiciliari con l'accusa di aver commesso quattro furti in altrettante gioiellerie a Melfi e Rionero in Vulture, in Basilicata, e Minervino Murge e San Giovanni Rotondo, in Puglia.
Le indagini del Carabinieri, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, hanno raccolto elementi che collegano una banda composta da otto elementi, tutti foggiani, a una serie di episodi verificatisi tra i mesi di dicembre 2020 e febbraio 2021, quando erano in vigore alcune limitazioni dovute alla pandemia.
Gli indagati si introducevano nei negozi di preziosi praticando un buco nel locale attiguo. Il bottino ammonta complessivamente a circa 47mila euro. 
I destinatari dei provvedimenti cautelari sono: Maria Procaccini, 48 anni, Tamazi Odishelidze, di 44, Ciro Albanese, di 29, Fabrizio e Antonio Calabrice, rispettivamente di 28 e 26 anni (finiti in carcere), Michele Giardino, 32, Michele Pio Augello, 23, e Alessandro Lo Campo, 20 anni (questi ultimi ai domiciliari)
 
watchfolder_TGR_BASILICATA_WEB_Comando Provinciale Potenza 23112021.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca