Basilicata
07 Luglio 2022 Aggiornato alle 14:13
Economia & Lavoro

Navigator, nuova proroga dei contratti

Resteranno in carica fino a fine ottobre gli addetti al supporto di chi percepisce il reddito di cittadinanza e dei centri per l'impiego
Credits © Tgr Basilicata Navigator
Navigator
Arriva una nuova proroga di tre mesi per i 21 navigator lucani, che resteranno in carica fino al 30 ottobre. Confermato il prolungamento del contratto, già prorogato di due mesi e in scadenza a fine giugno. Il via libera è stato ufficializzato in un incontro tra l'assessore regionale alle Attività produttive Alessandro Galella e i rappresentati di Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp.
Spettava infatti alle regioni formalizzare la nuova proroga entro il 23 giugno, secondo quanto previsto dall'accordo raggiunto ai primi di maggio tra il ministro del Lavoro Andrea Orlando e i sindacati. 

Fino a fine ottobre, dunque, i navigator continueranno a dare supporto ai percettori del reddito di cittadinanza e ai centri per l'impiego, afflitti da una grave carenza di personale. Il regime contrattuale resterà quello in vigore: cococo pagati dall'Anpal, l'Agenzia nazionale politiche attive del lavoro.

Il nodo è cosa accadrà dopo. L'ipotesi nata al tavolo ministeriale è di occuparli nei centri per l'impiego e in attività connesse all'attuazione del programma GOL (Garanzia occupabilità dei lavoratori), finanziato con risorse europee e del Pnrr.
Percorsi fattibili, secondo Nidil Cgil, che invita la Regione a seguire anche strade parallele per arrivare alla stabilizzazione di questi lavoratori, inserendoli magari in attività di formazione. L'ostacolo è in alcuni vincoli imposti dalla legge Madia, che regola il lavoro nella pubblica amministrazione. Secondo il segretario Emanuele De Nicola servirebbe una modifica di alcuni passaggi, che il ministro Orlando si è già impegnato a rivedere.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Economia & Lavoro