Basilicata
05 Luglio 2022 Aggiornato alle 19:47
Cronaca

Processo al clan Schettino, sentenza ancora rinviata

Il presunto boss è in ospedale. I medici non danno l'ok al collegamento da remoto
Credits © Ministero Giustizia Il tribunale di Matera
Il tribunale di Matera
Ancora un rinvio nel processo in corso a Matera a carico di 25 persone accusate di far parte del clan Schettino, il gruppo criminale di Scanzano Jonico dedito al traffico e spaccio di droga ed estorsioni nel Metapontino.
Slitta nuovamente la sentenza attesa per oggi. Il presunto boss, l'ex carabiniere Gerardo Schettino - per il quale il pm ha chiesto 28 anni di reclusione - è ricoverato in ospedale a Milano dallo scorso 4 giugno. I medici che lo hanno in cura non hanno dato il via libera al collegamento da remoto e l'udienza è stata riprogrammata al 27 giugno, quando però potrebbe essere rimandata di nuovo per lo sciopero degli avvocati proclamato proprio per quella data.

Il giudice ha deciso di rinviare anche il secondo processo, che vede imputati altri presunti affiliati, tra cui il figlio di Schettino, Giuseppe. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca